La moviola di Torino-Sassuolo 3-2: Giacomelli (e VAR) ok, ci sono rigore ed espulsione

La moviola di Torino-Sassuolo 3-2: Giacomelli (e VAR) ok, ci sono rigore ed espulsione

Moviola / Rischia molto Ferrari con la gomitata in area ad Izzo…

di Silvio Luciani, @silvioluciani_
Torino FC v US Sassuolo - Serie A

È proprio il caso di dirlo: finalmente il VAR. Dopo tante proteste durante il corso del campionato, funziona l’On Field Review e funziona anche l’asse Giacomelli-La Penna. Direzione complessivamente positiva, il Sassuolo recrimina per l’espulsione di Bourabia ma in realtà è al Torino che manca un possibile rigore per fallo di Ferrari su Izzo. Passiamo in rassegna tutti gli episodi del match.

Screenshot (727)

EPISODI –  La cronaca inizia all’ottavo del primo tempo: due scelte discutibili da parte di Giacomelli che prima ammonisce ingiustamente Lukic per un fallo su Sensi e poi non ammonisce Djuricic un minuto dopo per un fallo su Meité. Al 16′ ottimo La Penna al VAR che richiama Giacomelli per un fallo di mano di Magnanelli in area: rigore sacrosanto. Al 28′ Bourabia, già ammonito, compie un’ingenuità incredibile e si fa espellere per eccesso di esultanza: fiscale ma giusto il secondo giallo. Il regolamento del gioco del calcio infatti dice testualmente: “Un calciatore deve essere ammonito se si toglie la maglia o copre la testa con la maglia”. Insomma, più chiaro di così… Rischiosa, per utilizzare un eufemismo, la sbracciata in area di Ferrari su Izzo: il rigore non sarebbe stato eccessivo.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Granata69 - 2 mesi fa

    Se ci capitava a noi erano porchi e bestemmie. Regola idiota, ma dei professionisti non devono commettere ingenuità del genere. Ci è andata dritta comunque.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. unasolafede - 2 mesi fa

    A termini di regolamento ammonizione sacrosanta. Diciamo piuttosto che è una stronzata del regolamento.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. PrivilegioGranata - 2 mesi fa

    Un calciatore deve essere ammonito se si toglie la maglia o copre la testa con la maglia.

    Chiarissimo e non interpretabile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Bischero - 2 mesi fa

    Giustissimo granata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Granata - 2 mesi fa

    Singolare come i più, a convenienza, definiscano fiscale l’applicazione di una regola. Quando la regola è chiara , l’applicazione non è mai fiscale. Semmai lo è la regola stessa. La fiscalità così come l’eccesso di zelo, se non sbaglio , si concretizzano quando le regole sono interpretabili.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy