La probabile formazione del Torino: Verdi c’è, con Berenguer dietro a Belotti

La probabile formazione del Torino: Verdi c’è, con Berenguer dietro a Belotti

Verso il match / Mazzarri pronto a confermare la retroguardia di Genova con Nkoulou in panchina. Laxalt sulla sinistra. A centrocampo panchina per Meite

di Redazione Toro News

Il Torino è pronto al secondo impegno di una settimana lunga e complicata, iniziata in salita a causa della sconfitta di Genova contro la Sampdoria. Con il Milan domani un solo obiettivo: reagire. Il doppio k.o. consecutivo ha smorzato l’entusiasmo. Anche gli avversari non stanno benissimo. Il derby perso con l’Inter ha demoralizzato ancor di più l’ambiente rossonero.

Le scelte di Walter Mazzarri sembrano orientate al 3-4-2-1. Sarà Belotti il terminale offensivo, come sempre. In corso d’opera potrebbe essere affiancato da Zaza ma dall’inizio, salvo sorprese, spazio a due trequartisti dietro al “Gallo”: Verdi e Berenguer. L’ex Napoli esordirà da titolare nella sua seconda esperienza in granata, mentre Berenguer dovrebbe essere rilanciato dal 1′ dopo aver saltato il match di Genova.
Capitolo mediana. In mezzo quasi certo il turno di riposo per Meite dopo alcune prestazioni incolore. Baselli affiancherà Rincon, aspettando il rientro di Lukic, ancora ai box. Sulla sinistra è ballottaggio tra Aina e Laxalt: il secondo appare favorito, ma non ci sono ancora certezze da questo punto di vista. Sulla destra correrà il solito De Silvestri.
In difesa l’ipotesi Nkoulou titolare è tramontata ancor prima di trasformarsi in reale possibilità: il difensore camerunese non viene ritenuto ancora in grado di tenere per novanta minuti dopo pochi giorni di lavoro con la squadra. Il terzetto dovrebbe essere quello di Genova: Izzo, Lyanco e Bremer davanti a Sirigu.
DI SEGUITO LA PROBABILE FORMAZIONE DEL TORINO:
TORINO: (3-4-2-1) Sirigu; Izzo, Lyanco, Bremer; De Silvestri, Baselli, Rincon, Laxalt; Verdi, Berenguer; Belotti. All. Mazzarri.
Andrea Calderoni
50 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Cecio - 3 settimane fa

    Il problema della difesa non è l’assenza di N’Koulou (o almeno non solo), ma il centrocampo che non filtra più una mazza.
    Rincon recupera la metà dei palloni che normalmente recuperava l’anno scorso, Meitè totalmente fuori dal gioco e Baselli fa quel che riesce…
    Questo è il problema secondo me, poi ovvio che magari con N’Koulou hai meno passaggi a vuoto là dietro ma non è la soluzione definitiva del problema.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Cecio - 3 settimane fa

    Ma Bonifazi dov’è finito? Boh..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. giuseppemusolino_1 - 3 settimane fa

    Come formazione mi sembra buona, è meglio schierare due trequartisti dietro Belotti, anzicché Belotti e Zaza davanti ed un trequartista dietro. dico questo perchè secondo me Zaza e Belotti davanti si pestano i piedi, Zaza è il sostituto di Belotti o può affiancarlo durante la partita se le dobbiamo sbloccare il risultato, Questo è quello che penso io. Detto questo dopo aver visto , con qulachegiorno di ritardo perchè ero fuori città la partita contro la Sampdoria, vedo che il problema è la difesa e non penso che tutto possa dipendere dall’assenza di Nkoulou o come cavolo si scrive. Aldilà del golpreso dove sono evidenti le responsabilità di Lyanko che si è fatto soffiare il pallone come un novellino e non parlatemi di fallo di Gabbiadini, certe idiozie le lascio dire a Mazzarri, ho visto altri errori marchiani in difesa e sulle respinte del portiere continuiamo ad essere poco reattivi. Sembra una difesa lontana parete di quella grintosa e rocciosa dello scorso campionato, e poi meglio Bonifazi di Bremer. Speriamo bene per stasera, il Milan è messo male nel derby potevano prendere una goleada il 2-0 sta stretto all’Inter. Sarà una partita bloccata dove prevarrà la paura, almeno all’inizio. Ogni tanto una botta di culo anche per noi non sarebbe male.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. d.e.rossi200_14333691 - 3 settimane fa

    Stasera ci sarà da piangere rivendendo quei ferri da stiro di Lyanco e Bremer

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cecio - 3 settimane fa

      Ma infatti, come ho detto, Bonifazi fa così tanto schifo?
      E Djidji a sinistra (che è il suo ruolo)?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. PiazzistaDiSeggiolini - 3 settimane fa

    Non vedo l’ora che rientrino Iago, Ansaldi e Nkoulou, almeno così, con Laxalt e Verdi anche in campo, almeno qualcosa di più si potrà vedere:

    – Sirigu
    – Izzo-Lyanco-Nkoulou
    – Laxalt-Rincon-Baselli-Ansaldi
    – Iago – Verdi
    – Belotti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. iugen - 3 settimane fa

    Formazione quasi perfetta, peccato per De Silvestri ancora titolare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. giuseppemusolino_1 - 3 settimane fa

      Non sono d’accordo De Silvestri si ammazza e ogni tanto la mette dentro, non è lui il problema. Meno male che almeno stasera non dovremmo vedere Meite mi dà ai nervi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. iugen - 3 settimane fa

        Che non sia il problema principale della squadra penso che siamo tutti d’accordo. Però resta un problema:azzecca un passaggio su due, un cross su dieci e un dribbling su cento.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. eurotoro - 3 settimane fa

          fratello un piccolo particolare : desilvestri nel 3 4 3 diventa piu difensivo xche’ il grosso del lavoro lo fa jago ( cross..tiri e accelerazioni sul fondo…acquistiamo in sicurezza difensiva con lollo piu abbottonato…fidati

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. iugen - 3 settimane fa

            La difesa a 4 con Mazzarri non la vedremo quasi mai. Cmq Lollo è meglio nel centrocampo a 5, quando giocava terzino nella difesa a 4 di Mihajlovic faceva una cappella a partita

            Mi piace Non mi piace
  7. marinelli70 - 3 settimane fa

    Bene le due mezze punte a supporto di Belotti e bene l’esordio dall’inizio di Verdi, almeno vediamo in che condizioni è e quanti minuti può fare ad alto livello.
    Dietro continuo a pensare che, se N’Koulou vuole comunque partire a Gennaio o a Giugno, debba giocare Lyanco, altrimenti non avrebbe senso non averlo venduto al Bologna dove lui sarebbe rimasto volentieri a giocare titolare… rischieremmo di trovarci a fine anno con la partenza di N’Koulou e la sua riserva naturale fortemente scontenta per un anno passato in panchina (idem Bonifazi).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iugen - 3 settimane fa

      Qualche partita è meglio farla fare a N’Koulou, se no si deprezza troppo. Lo si alterna con Lyanco da qui a Gennaio in modo che il brasiliano abbia modo di imparare il ruolo al meglio e poi ciao ciao N’Koulou e Lyanco titolare fisso. E a sinistra staffetta Bonifazi/Bremer a seconda di chi è più in forma

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. eurotoro - 3 settimane fa

    era ora…2 ali ai lati del gallo…sempre dall inizio le 2 ali piu in forma delle 6 che ne abbiamo e svoltiamo..vamos

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Sempretoro - 3 settimane fa

      Speramos

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Cecio - 3 settimane fa

      Dubito che farà fare le ali in senso stretto a Verdi e Berenguer…piuttosto chiederà a Berenguer di fare l’interno di centrocampo forse con minori compiti di copertura e Verdi farà il trequartista/seconda punta che parte largo e si accentra.
      Almeno credo che questa sarà l’impostazione…poi se sarà 3-4-3 puro sarò contento…così magari vediamo qualcosa di diverso dalle ultime partite.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. drino-san - 3 settimane fa

    Io ancora non ho capito perché Aina puó giocare solo fuori ruolo. Ma farlo giocare a destra al posto di de silvestri no eh?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cecio - 3 settimane fa

      Parole sacrosante!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. torotranquillo - 3 settimane fa

    Ancora niente ‘N Koulou? Ma allora è diabolico, ok fate i duri con il migliore giocatore che abbiamo, bravi.
    E per il prossimo anno, cercate un Mendez, un Falco, un Caputo senza fissarvi con un nome detto dai procuratori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PrivilegioGranata - 3 settimane fa

      Sveglia!
      E’ indietro con la preparazione fisica.
      Se fosse allenato come si deve, Mazzarri lo schiererebbe senz’altro. Invece il caro N’Koulou se ne’è stato 23 giorni ad allenarsi da solo, pestando i piedi per andarsene.
      Non dimentichiamolo e ringraziamolo di cuore per la difesa inguardabile che ci siamo sorbiti contro Lecce e Samp.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 3 settimane fa

        È indietro con la preparazione? Ma non mi sembra che gli altri vadano a mille. A me sembra più un problema di comportamento. Secondo me non è così collaborativo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Sempretoro - 3 settimane fa

        Ma invece di chiedergli le scuse non lo si poteva allenare da bestia…è un dipendente..se mon lo fa lo si deferisce..o provvedimenti disciplinari…e poi è un atleta. .mica un amatore

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Sempretoro - 3 settimane fa

    Ma nkoulu..mentre aspettavamo le scuse si masturbava al bagno…come è possibile che un professionista che si allena da 4 settimane e non gioca da un mese non ha i 90 minuti…mettilo se al 70 non ce la fa lo cambi..WM stasera ci farà sognare con le interfiste farneticanti dopo partita. Io ci spero e sarò li a tifare come da 40 anni a sta parte…ma di cazzate ne ho pieni i co….ni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 3 settimane fa

      Il Ruolo di Nkoulu è il più delicato e infatti durante una partita il centrale viene sostituito solamente in caso di infortunio. Ragion per cui non puoi permetterti di schierare in quel ruolo un giocatore che non è in piena condizione. Allenarsi da soli non è la stessa cosa che allenarsi in gruppo..Chi ha giocato a pallone anche a bassissimi livelli come me lo sà ..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Sempretoro - 3 settimane fa

        Si ma non è nuovo…sono due anni che gioca con noi…la difesa la conosce ed è un ruolo in cui oggettivamente ce la si puo fare…e poi meglio cambiare in corsa che schierare dei buchi..speriamo di non dover prendere il pallotiere…e cmq non è detto che con lui funzioni…quindi staremo a vedere…in fondo è WM che prende un paio di miliono l anno per fare le scelte…staremo a vedere se sarà capace anche di prendersi le responsabilità..ma non a chiacchere..perchè scusa cosi lo accetto da un ragazzino

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ALESSANDRO 69 - 3 settimane fa

          Ogni volta che un allenatore manda in campo una formazione già si prende le sue responsabilità. Nella lista delle convocazioni e nella formazione che viene consegnata all’ arbitro c’è la sua firma. Non a caso quando le cose vanno male è il primo e spesso l’unico a pagare……

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Madama_granata - 3 settimane fa

    L’articolo dà x certo che Nkoulou non ci sarà dall’inizio. Prendo atto di ciò.
    – Bonifazi era salito nelle valutazioni di tecnico e tifosi.
    Complimentato fin dai preliminari, raccoglie un 5½-6 (voti giornali) nella disastrosa partita contro il Lecce, in cui tutti hanno fatto male, molti sicuramente peggio di lui, e viene “dimenticato”: perché?
    Già scartato anche dai tifosi?
    Pare che alcuni non aspettassero altro!.
    Lyanco, e ancor più Bremer e Djidji, hanno fatto erroracci che ci sono costati punti pesanti, ma per loro c’è clemenza nei giudizi: piovono i “4”, ma sembra che ci sia pronta sempre ancora un’altra prova d’appello.
    Tutti disponibili a “chiudere un occhio” e a dimenticare in fretta i loro pasticci!
    – Questa settimana io non metterei Meité ed Aina, entrambi troppo insufficienti nelle due scorse partite: giusto almeno un turno di riposo (e di riflessione).
    – Altra “spina”, per me, è Berenguer: lo lascerei volentieri “seduto”, almeno all’inizio.

    – Sirigu
    – Izzo-Lyanco-Bonifazi(se Nkoulou non è pronto)
    – De Silvestri-Rincon-Baselli-Laxalt (se però fosse “arruolabile” Ansaldi: Laxalt-Rincon-Baselli-Ansaldi)
    – Verdi
    – Belotti-Zaza

    Giochiamo in casa: per una volta proviamo a partire con una squadra più offensiva!
    Magari, se si spinge di più in avanti, dietro subiscono un po’ di meno.
    Mi sono “sbizzarrita”, ma non pretendo di avere “la verità in tasca”, perciò, se non va bene, ditelo senza scatenare “commenti catastrofici”, senza indignarvi!
    Se sbaglio io: nessun problema!
    È quando sbaglia Mazzarri che le cose diventano serie, anzi gravissime!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PrivilegioGranata - 3 settimane fa

      I fatti dicono che a sx nella difesa a tre Bremer e Djidji sono sicuramente migliori di Bonifazi. I votacci che hanno preso in precedenza sono in relazione al loro utilizzo al centro della difesa, cosa che non è nelle loro corde attualmente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ALESSANDRO 69 - 3 settimane fa

        Centrali non ci si improvvisa, diciamo che ci si adatta alla bisogna ma il rischio di errore è sempre dietro l’angolo. Il centrale da tanti anni non è più il classico libero staccato un metro indietro dalla linea dei marcatori perciò se non si hanno piedi educati, tempismo e senso della posizione particolarmente sviluppato si rischia non solo di commettere errori ma di mandare in confusione l’intero reparto arretrato. Se nelle ultime due stagioni Nkoulu non è mai stato sostituito sarà mica un caso????

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. uiltucs.pesar_12159015 - 3 settimane fa

      Madama, concordo con la tua formazione!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. granata - 3 settimane fa

      Cara Madama granata, vedo che dopo essere stata una convinta sostenitrice di Mazzarri, dopo gli ultimi rovesci hai onestamenre aperto gli occhi e anche tu, come me, inizi ad avere dei dubbi sulle capacità del nostro tecnico. Naturalmente sarei ben felice di ricredermi sulla scorta di sonanti vittorie del nostro Toro, ma temo che questo, come lo scorso campionato, sarà fatto di docce gelate dopo alcune illusioni di riscossa. E questo perchè Mazzarri tentenna, fa e disfa, sbaglia e si ricrede ma non troppo. In fondo rimane un inguaribile difensivista, che non vuol dire giocare con tutti difensori, ma adottare una tattica estremamente prudenziale che vede esterni bassi e esterni alti tutti a rientrare e coprire e là davanti, isolata, una sola punta. Il fatto che a quanto pare abbia già messo nel cassetto come prima scelta la coppia Belotti-Zaza, l’ unica finora che ci ha dato un po’ di potenza offensiva (anche con pochi rifornimenti da parte dei compagni) mi sembra la dimostrazione di quanto sostengo. Persino il Brescia contro la Juventus ha “osato” giocare con due punte di ruolo e con una manovra ariosa e propositiva ha quasi fatto il colpaccio. Ma pazienza, Mazzarri è stato finora coerente col suo credo calcistico e di bel calcio ne abbiamo visto pochissimo. Vorrei tanto sbagliarmi, ma anche se col Milan non perdessimo (i rossoneri sono in crisi come e forse più di noi) alla fine torneremo ad avere i soliti scivoloni con squadre meno titolate come Lecce e Sampdoria (che ieri, fra l’ altro, le ha prese dalla Fiorentina).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. PrivilegioGranata - 3 settimane fa

        Dimentichi che l’anno scorso, passando al 3-4-2-1 Mazzarri ha inanellato un bel girone di ritorno, seppur macchiato da alcuni orribili scivoloni.
        Due mezzepunte/trequartisti dietro/ai lati del Gallo sono un’ottima soluzione per fornire molti palloni giocabili al nostro puntero, rendendolo molto più pericoloso di quando deve girare largo per la presenza contemporanea di Zaza.
        Oltretutto, sostituendo un solo giocatore (Berenguer o Verdi) si può passare al 3-4-1-2 con Zaza, a seconda di come evolve la situazione in campo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. ddavide69 - 3 settimane fa

    Vediamo domani cosa ci propineranno. Certo che vedere la classifica ora viene da piangere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. ddavide69 - 3 settimane fa

    Forte la Sampdoria. Davvero forte. Mamma mia….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Toro71 - 3 settimane fa

    Mazzarri giochiamo in casa non fare lo stesso errore che hai commesso col Lecce io giocherei con un bel 3-4-3:

    SIRIGU
    IZZO
    LYANCO
    N’KOULOU
    LAXALT
    RINCON
    BASELLI
    OLA AINA
    BELOTTI
    VERDI
    BERENGUER

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. byfolko - 3 settimane fa

      Metterei Lukic per Baselli sicuramente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. PrivilegioGranata - 3 settimane fa

        Lukic è ancora ai box.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. user-14003131 - 3 settimane fa

    Non so proprio come finirà domani sera, troppe incognite.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. dattero - 3 settimane fa

    Glenn gould, severo ma giusto. Riferito a meite

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Dario61 - 3 settimane fa

    Se schiera questa formazione nulla da dire e la migliore che può mettere aspettando Ansaldi, Iago e nkoulu ovviamente ..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Antoniogranata76 - 3 settimane fa

      Concordo,si sente la mancanza di tutti e tre,soprattutto di Nkoulou, senza voler entrare nel merito della vicenda, ma facendo solo una valutazione tecnica

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. AppianoGranata - 3 settimane fa

    Meite, nonostante i suoi limiti, sarebbe più utile del Baselli di oggi (a parer mio il più involuto di tutti in queste ultime settimane).

    Io sono terribilmente preoccupato: vedo un collettivo in stato confusionale che ha smarrito totalmente fame, identità e umiltà.

    Perfino Rincon sembra svogliato…

    Il mister deve smetterla di predicare calma ed iniziare a scavare nel profondo dei singoli.

    Per domani ho sensazioni orribili.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. martin76 - 3 settimane fa

      Baselli a me è sembrato invece uno dei pochi, ovviamente con Sirigu, a salvarsi contro la samp. Comunque la vedo male anch’io domani sera.
      Certo che se ci fa di nuovo lo scherzo di tenere fuori Verdi e Laxalt, inizierei a pensare alla demenza senile.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. prawn - 3 settimane fa

    Ottima formazione, niente da eccepire, meglio sarebbe solo avere gli infortunati in campo (Ansaldi, Lukic, Iago) al posto di (Lollo, Baselli, Berenguer).

    Si prega fino a domani che sia questa, mettiamo anche un cero e vediamo se funziona.

    Non che la formazione sia tutto, a me la condizione della maggior parte dei giocatori preoccupa eccome.

    Andrea Calderoni parla con WM convincilo, fa il miracolo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Héctor Belascoarán - 3 settimane fa

    Certo l’avversario è più tosto dei due precedenti ma questa sembra l’unica formazione possibile in questo momento.

    Dai Mazzarri coraggio, non farci ancora lo scherzetto del 352 con Verdi in pancha che poi dopo noi ti critichiamo e tu ci rimani male.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Antoniogranata76 - 3 settimane fa

    Come formazione mi piace,domani ci troveremo ad un bivio, con una vittoria potremmo rilanciarci e ritrovare entusiasmo, se perdiamo potrebbe essere l’inizio di una crisi,per cui dopo le due terribili, almeno secondo me, prestazioni con Lecce e Sampdoria, dobbiamo a tutti i costi voncere sempre forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Il_Principe_della_Zolla - 3 settimane fa

    Speriamo che sia questa la formazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 3 settimane fa

      Esatto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. GlennGould - 3 settimane fa

    Meite avrei preferito vederlo in tribuna.
    Per un giovincello che si crede un fuoriclasse, la tribuna è il suo posto.
    Buona per meditare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PiazzistaDiSeggiolini - 3 settimane fa

      Esatto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy