La probabile formazione del Torino: Zaza con Belotti nel 4-4-2 di Longo

Probabile formazione / Favorita la difesa a quattro, ma da non escludere il 3-4-3

di Redazione Toro News

Sarà probabilmente il 4-4-2 il modulo con il quale Moreno Longo affronterà il Parma nel recupero della 25° giornata di Serie A. Il tecnico del Torino, oltre agli infortuni di Verdi e Baselli, dovrà fare i conti con le condizioni fisiche tutt’altro che perfette di Millico e Ansaldi (l’argentino non sarà convocato). Sullo sfondo resiste l’opzione del 3-4-3, portata avanti allo stesso modo da Longo durante le scorse settimane.

FORMAZIONE – Si va dunque verso un 4-4-2 per certi versi inedito, con Sirigu in porta e una difesa a quattro composta da De Silvestri, Izzo, Nkoulou e Bremer che potrebbe essere schierato nell’insolito ruolo di terzino sinistro (LEGGI QUI). A centrocampo Rincon e Meité (quest’ultimo appare leggermente favorito nel ballottaggio con Lukic) in mediana, con Edera e Berenguer sugli esterni. In attacco, invece, il tandem offensivo composto da Belotti e Zaza. Possibile panchina iniziale dunque per Ola Aina, il cui ingresso al posto di Zaza potrebbe permettere a Longo di passare al 3-4-3.

TORINO-PARMA, LA PROBABILE FORMAZIONE DEL TORINO:

TORINO (4-4-2): Sirigu; De Silvestri, Izzo, Nkoulou, Bremer; Edera, Rincon, Meité (Lukic), Berenguer; Zaza, Belotti. ALL.: Longo.

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gallochecanta - 5 mesi fa

    Non credo proprio che giocheranno Edera e Berenguer insieme dal 1 minuto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Il Vittoria - 5 mesi fa

      Anch’io non credo…
      Meglio subito Ola al posto di Edera, così da garantire un po’ più di copertura a centrocampo e, fosse il caso, un cambio anche per gli attaccanti (Millico non sta bene e rischiarlo sarebbe poco opportuno…)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. iugen - 5 mesi fa

    Io metterei Lulic al posto di Meite (opinione condivisa da tutti a quanto pare) e Sina al posto di De Silvestri (magari a sinistra con Bremer a destra), perché non ho bei ricordi di Lollo terzino basso, ai tempi di Miha

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. pupi - 5 mesi fa

    Meité lo eviterei perché, indipendentemente dalle caratteristiche, so già che tenterà 5 dribbling in zona nevralgica e come minimo gli ruberanno palla 4 volte. Eppure potrebbe essere un ottimo giocatore ma personalmente credo fermamente che non lo diventerà mai, non ha grinta, mentalità e dedizione necessaria per diventarlo. Da vendere al miglior offerente…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Innav (CAIRO VATTENE) - 5 mesi fa

      Eh, trovarlo un offerente per un pacco come questo. Bisognerebbe addebitarlo a petracchio, lo scopritore di talenti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. iugen - 5 mesi fa

        Vabbè è arrivato in cambio di Barreca, un altro bel pacco. Scambio di plusvalenze e tutti felici, la qualità dei giocatori era un fattore secondario evidentemente.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. attiliococch_12048685 - 5 mesi fa

    Oltre ovviamente all’augurio che stasera si dia inizio alla scalata verso la salvezza (che tristezza, l’anno scorso si parlava di Europa League), vorrei dedicare un pensiero a Darmian, al quale ci eravamo tutti affezionati per la sua dedizione alla causa granata. Il ricordo è particolarmente legato ai due suoi gol storici per la recente storia granata. Quello della vittoria a Bilbao e soprattutto quello dell’ultima vittoria contro la juve dopo 20 anni. Sono sincero, è uno di quei giocatori che mi dispiace vedere come avversari. E comunque lo stiamo ancora rimpiangendo adesso…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Héctor Belascoarán - 5 mesi fa

      Non era neanche impossibile riportarlo a casa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Il Vittoria - 5 mesi fa

    Lukic è l’unico centrocampista, in rosa, con determinate caratteristiche. L’unico che possa giocare da centrale, da regista basso per impostare l’azione (nemmeno Baselli ha queste caratteristiche).
    Non capisco ancora adesso l’insistenza che aveva Mazzarri nel farlo giocare da interno o da trequartista, ruoli nei quali, per altro, si è sempre disimpegnato piuttosto bene…
    Potrà non essere bravo come lo era Xavi Hernández, ma, di fatto, è l’unico che possa interpretare il ruolo di regista nel nostro centrocampo. Ostinarsi a chiedere a Rincon, Meité & Co. di impostare l’azione è un non senso.
    Se sta bene deve giocare lui

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-14287754 - 5 mesi fa

    lukic tutta la vita forza ragazzi con il cuore TORO la vinciamo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Pik67 - 5 mesi fa

    Preferirei Lukic al posto di Meitè…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. christian85 - 5 mesi fa

      e’ uguale Pik67…
      O lukic o Meite’… prima uno poi l’altro.. non c’e’ molta possibilita’ di scelta.. devono comunque fiatare entrambi, ammesso che almeno 40/50 minuti li reggono.

      Comunque di sicuro Lollo sara’ esterno, sempre che Aina non sia troppo stanco poverino.
      Edera e Millico, idem entreranno tutti e due e giocheranno almeno 20 minuti perche’ e’ piu’ abbordabile la partita con l’Udinese che con il Parma e Belotti non potra’ rischiare di giocare 90′ avanti indietro ( e’ quello che purtroppo fara’ )

      E’ brutto dirlo, ma dobbiamo sperare che il Parma ( in vantaggio di preparazione atletica ) non sia gia’ assemblato ( si, ho detto giusto, non assembrato 🙂 )
      Siamo il Toro e dobbiamo sperare che l’avversario non sia in forma, perche’ noi siamo ultra decimati….. ma ci rendiamo conto ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy