Torino, Longo prova Bremer da terzino: il tecnico ha grande fiducia in lui

Torino, Longo prova Bremer da terzino: il tecnico ha grande fiducia in lui

Focus on / L’allenatore granata contro il Parma potrebbe utilizzare il brasiliano in un ruolo nuovo

di Lorenzo Chiariello, @lorechiariello

La sfida con il Parma è dietro l’angolo. Il Toro non potrà lasciare nulla al caso ed allora ecco che Longo sta studiando soluzioni alternative per prendere di petto qualsiasi imprevisto. Il ventaglio delle differenti disposizioni tattiche è stato provato e riprovato dal tecnico granata, che ha utilizzato la seduta di ieri per disporre in campo due diversi moduli. Entrambe le squadre sono state schierate con la difesa a 4 e in questi contesto è saltato all’occhio il nuovo ruolo ritagliato da Longo per Gleison Bremer. Il brasiliano infatti ha giocato terzino, cosa che in granata non aveva mai fatto.

Serie A, c’è l’accordo per i contratti in scadenza. I dettagli

NOVITÀ – Per di più, il numero 36 è destro e Longo lo ha provato a sinistra. Questo vuol dire che la fiducia che il tecnico ripone nella capacità di adattamento del difensore classe 1997 è solida. Da che è al Toro e indipendentemente dal modulo infatti, Bremer ha sempre giocato come difensore centrale. Cosa che comunque non gli ha impedito di trovare anche 3 reti in questa stagione: la prima, determinate, a Marassi contro il Genoa lo scorso novembre ed una doppietta al Milan ai quarti di Coppa Italia.

Serie A, Spadafora: “Ripresa? È stato un percorso difficile. E siamo solo all’inizio”

GERARCHIE – Il fatto poi che proprio Bremer sia stato provato come esterno basso di sinistra è indicativo anche delle gerarchie createsi sotto la gestione Longo. La prima soluzione in quel ruolo dovrebbe essere quasi certamente Cristian Ansaldi, che però non ha svolto la partitella di esercitazione: l’argentino infatti sta continuando a lavorare a parte. Stando così le cose, sembra che per Longo, subito dopo l’esterno di Rosario ci sia proprio Bremer. Nel ruolo di terzino sinistro, un’altra strada porterebbe ad Ola Aina, ma il tecnico classe 1976 non sembra propenso a volerla percorrere: troppi gli errori difensivi commessi dal nigeriano. A meno di una settimana dalla sfida contro il Parma, il reparto difensivo granata è ancora in definizione. Resta da monitorare il recupero di Ansaldi, ma il candidato principale come terzino sinistro in una linea a 4 pare essere il brasiliano.

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Paul67 - 2 mesi fa

    Si può provare e fare di tutto, per le fascie ci vuole velocità e Bremer nn ne ha.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Il Vittoria - 2 mesi fa

    Bene che Longo provi la difesa a 4… Bremer terzino un’alternativa, a mio parere, potenzialmente buona.
    Non credo che Ansaldi giocherà mai in quella posizione in una difesa a 4. Non che non sappia farlo, ma è troppo prezioso in mezzo al campo e sulla fascia, in fase offensiva, per i cross che propone e per gli inserimenti in area avversaria. Fargli fare tutta la fascia per tutti i 90 minuti, giocando con la frequenza prevista dal calendario sarebbe un suicidio…
    Mi pare che Longo stia facendo di necessità virtù, cercando di lavorare al meglio con le risorse che ha a disposizione.
    Forza Mister!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. martin76 - 2 mesi fa

    Ecco questa secondo me potrebbe essere una bella mossa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. christian85 - 2 mesi fa

    Bacigalupo,
    credo che in questo momento contestare non serva a nulla.

    D’accordissimo con te sullo schifo che e’ il personaggio in presidenza, ma ora come ora dobbiamo sostenere Mr Longo e i ragazzi.
    Non c’e’ tempo e bisogna affrontare queste 13 partite con il massimo dello spirito.

    Spirito che deve arrivare prima da noi tifosi.
    Siamo noi il 12esimo uomo, in questo momento non e’ Belotti il capitano, ma siamo noi che li dobbiamo guidare, spronare, incoraggiarli e soprattutto credere in loro.

    Siamo falcidiati dagli infortuni, ma Longo e’ uno che studia, osserva e prova, se staremo tutti uniti, verra’ fuori lo spirito Toro e puo’ giocare anche Djidji in punta.

    A fine campionato poi, prima del ritiro a Bormio, con Belotti e Sirigu si fara’ un grande discorso e pretenderemo che spiegano cosa e’ successo realmente, di modo da metterci una pietra sopra e ripartire senza scusanti per il prossimo anno.

    Ma ora che abbiamo questi 27 punti, che sono oro colato per la situazione come e’ messa, cerchiamo di non distruggere l’ottimismo che ha Longo, altrimenti e’ inutile anche commentare ogni singolo momento che viviamo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paul67 - 2 mesi fa

      Sei sicuro che Sirigu è Belotti a fine stagione ti diranno cosa è successo?
      Io no.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. maxx72 - 2 mesi fa

      Mi spiace Christian ma Sirigu e Belotti non diranno proprio niente e purtroppo anche se noi pretendiamo loro penseranno agli affari loro. Anzi credo proprio che a Bormio non ci saranno proprio loro due. Mi spiace dirlo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Paul67 - 2 mesi fa

        Probabilmente non ci sarà nemmeno Bormio……
        A Porto Garibaldi sarà il ritiro.
        Indovina chi lo ha deciso.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maxx72 - 2 mesi fa

          Caro Paul,io non mi sono osato essere così pessimista ma l’aria che tira è quella.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. christian85 - 2 mesi fa

        Benissimo maxx allora, come dicevo io, Belotti NON E’ un capitano.
        Per quel che mi riguarda, al cospetto di coloro che invece sembra si disperano, possono anche andarsene. Non ho bisogno di avere al Toro gente cosi.

        Ai tempi di Asta e Ferrante ( per non andare molto indietro con gli anni ) queste cose non succedevano quando gli ultras esigevano spiegazioni.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Bacigalupo1967 - 2 mesi fa

    Ovvio!!!!
    Il presidentissimo per risparmiare 4 mesi di ingaggio ha permesso che Laxalt tornasse al Milan.
    Ma per alcuni illuminati forumisti questo ha reso la rosa più competitiva.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paul67 - 2 mesi fa

      Carissimo cotifoso/cos.. /Coq.., mi stai superando in spolliciate, sono quasi invidioso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy