La scommessa di Mazzarri: Meitè (o Lukic) alla Hamsik

La scommessa di Mazzarri: Meitè (o Lukic) alla Hamsik

Il tema / In una recente intervista il tecnico ha spiegato ulteriormente il suo piano tattico ideale

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Soualiho Meité alla Marek Hamsik dei tempi di Napoli. È probabilmente la scommessa tecnico-tattica più grande di Walter Mazzarri da tecnico del Torino. Non è certo una novità (il francese in quella posizione si era già visto, a tratti, a Parma), ma nell’intervista al Corriere dello Sport Mazzarri ha confessato ancora una volta di avere un debole per questa idea, più che per il 3-4-3 con Falque e Verdi alle spalle di Belotti (che comunque resta alternativa valida in talune situazioni). E l’assetto potrebbe essere riproposto contro il Cagliari. L’ex Monaco come pedina mobile dello scacchiere tattico granata.

FINTO TREQUARTISTA – Lo possiamo chiamare “finto” trequartista con un duplice compito: in fase di possesso quello di avanzare tra le linee a formare un 3-4-2-1, con compiti di inserimento e conclusione. In fase di non possesso quello di arretrare come intermedio di centrocampo per garantire almeno la parità numerica nella zona nevralgica del campo. Lo faceva appunto Hamsik nel Napoli di Mazzarri. In quegli anni, il campione slovacco, che il tecnico toscano ha detto sempre di ritenere il prototipo del suo giocatore ideale per caratteristiche tecniche e umane, sfoderò stagioni di altissimo livello centrando la doppia cifra in tre stagioni su quattro (segnando comunque nove reti nella quarta).

Mazzarri: “Ho bisogno di lavorare, non di rinnovare. Usciremo da questo vicolo cieco”

LA SCOMMESSA – Mazzarri ha una grandissima fiducia nelle qualità di Meité: lui stesso, in tempi non sospetti, lo paragonò per certi versi a Pogba. Per il tecnico, il francese per qualità tecniche e organiche può fare quel lavoro a elastico che ama. Un altro che per caratteristiche può secondo lui adattarsi a questo è Sasa Lukic, che infatti ha impiegato come “finto” trequartista a Udine (con risultati non eccezionali, non solo per colpa del serbo) e – in un diverso e ancora più caleidoscopico contesto tattico – contro il Napoli quindici giorni prima. Certo è una bella ambizione scommettere sul fatto che Meitè (o Lukic) possa avere un rendimento anche solo paragonabile a quello dell’Hamsik dei tempi d’oro. Se le cose andranno male, Mazzarri potrebbe essere ritenuto uno che snatura le caratteristiche dei giocatori a disposizione. Se invece andassero bene, il tecnico sarà ritenuto un innovatore. Al campo l’ultima parola, in un momento in cui il Torino deve assolutamente risollevarsi a livello di gioco e risultati.

25 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Quello che il Toro è il Fila, i Balon boys, il Grande Turin e Meroni - 3 settimane fa

    Ancora stiamo a parlare di Meite o di Lukic e di un Mazzarri che sarà stato anche un discreto allenatore ma sicuramente non è un maestro di calcio: questo non è il mio Toro! Voglio un Toro di torinisti che sudino la maglia non di mercenari e scarti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 3 settimane fa

      Vai allo stadio e guarda l età media dei tifosi. Quanti torinisti credi che facciano i professionisti. Parli di un calcio che non esiste più da 30 anni. Non possiamo vivere di fantasia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Leovigildo - 3 settimane fa

    Sinceramente spero che le cose si mettano bene. Ho sempre confidato nel mister, con il suo bagaglio di esperienza e quelle che credevo essere capacitá come motivatore; ma adesso, con questi esperimenti tattici, conditi da commenti surreali sui giocatori (paragonare Meité a Hamsik, Pogba ???) sento odore di capolinea. I tempi per innovare sono scaduti, bisogna puntare sulle certezze, aumentare la qualitá della squadra mettendo i giocatori nel proprio ruolo e nelle condizioni di rendere al meglio. Basta con queste vaccate! Il rischio é che oltre a perdere punti si crei un clima nefasto all’interno dello spogliatoio, cosa che dalle ultime facce viste sul campo mi sembra giá abbastanza presente. Sempre per la maglia! FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Ardi - 3 settimane fa

    Ma questo signore che siede la nostra panchina ha dei seri problemi, come si fa a mettere meite o lukic trequartista che non hanno niente per esserlo nelle loro caratteristiche. Il tridente mai

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. leoj - 3 settimane fa

    Forse sto diventando troppo negativo, ma per uno che passa quattro ore al giorno a occuparsi dell’attacco, mi sembra l’invenzione della canna del gas

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Bischero - 3 settimane fa

    Meité di hamsik non ha neanche le unghie dei piedi. Così come lukic. Baselli men che meno. Se vuole uno da mettere lì come piace a lui l unico é ansaldi. Con gli altri é tempo perso.non perché sono scarsi ma perché non sono semplicemente adatti a giocare in quella zona di campo avendo altre caratteristiche. Sono tutti mediani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 3 settimane fa

      ma io dico ma se in testa aveva solo il 3421…ma che cavolo fa spendere 25 milioni x un’ala..che cavolo si è tenuto le altre 5 ali jago parigini berenguer edera e millico…zaza panchinaro da 15 milioni…non capisco

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bischero - 3 settimane fa

        Euro toro. Magari non sappiamo tante cose.per fare un trasferimento ci va il benestare del mister delle società coinvolte e dei giocatori. Edera é stato operato alla spalla a fine luglio se non ricordo male. Ci vanno almeno 2.5 mesi per riprendere. Forse non aveva mercato per questo. Parigini sembra non voglia rinnovare e quindi in prestito non poteva andare. Verdi é arrivato gli ultimi 20 minuti del mercato e millico é rimasto bloccato. Berenguer fa parte Dell organico e le offerte a detta della società non erano congrue vista la clausola per il club basco. Non sappiamo cosa possa essere successo. Facciamo ipotesi e io mi sono fatto sto ragionamento.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Sempretoro - 3 settimane fa

    Vi prego…chi va allo stadio faccia qlc. Io sono a Roma… per la Lazio vengo ma non riesco a enire in curva ospiti e gli spalti stanno troppo lontani…ditegli qlc…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Sempretoro - 3 settimane fa

    Proviamo Rincon alla Maradona….questo pur di mettere tutti interdittori farebbe qls cosa…sta sperando nel pareggino…ma se non sbaglio Sinisa lo cacciarono dopo un pareggio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. pupi - 3 settimane fa

    Alla Hamsik? Avesse la corsa di Hamsik, avesse il tiro di Hamsik, avesse la resistenza di Hamsik,se avesse in canna i 121 goal di Hamsik….sarebbe Hamsik invece purtroppo è Meité. Quindi non Meité alla Hamsik ma Meité alla Meité. Poca roba!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. iugen - 3 settimane fa

    Ma poi non capisco, perché non mettere Baselli da trequartista? Almeno lui è bravo negli inserimenti e qualche gol in carriera lo ha segnato, Meite non segna un gol da più di un anno, come puoi pensare che possa giocare così avanzato? Non segneremo mai!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Toro Forever - 3 settimane fa

    Finto trequartista. Finto centrocampo. Finto gioco. Finto allenatore. Finto DS. Finto Presidente. Al Torino è tutto finto. E i Tifosi fanno finta di essere contenti. Povero me. Forza Toro dei miei “sogni”. L’unica cosa “reale” che mi resta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. iugen - 3 settimane fa

    Ma perché allora invece di prendere Verdi, che di esterni ne abbiamo già a iosa, non abbiamo preso un giocatore “alla Hamsik”? Perché? Con 25 milioni prendevamo un ottimo centrocampista offensivo! Allora sì avrebbe avuto un senso continuare con il 352.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. gianTORO - 3 settimane fa

    …se solo avesse voglia di correre e di giocare……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Maurygranata - 3 settimane fa

    Ricordo alcune buone partite di Meité che ha anche un buon tiro da fuori, non capisco l’involuzione, se si tratti di una questione fisica o piuttosto di testa . Ricordo però di come Rincon giocasse male e lui bene salvo poi essere al contrario… anche questione tattica? Il paragone con Hamsik comunque a mio parere non può reggere. Felicissimo di dover in futuro ammettere di essermi sbagliato.
    Forza Toro Sempre!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. ghibli - 3 settimane fa

    Considerato lo stato di forma di verdi e falque, e fino a quando non avranno gamba e testa, io giocherei con il 442. Con berenguer a sx e ansaldi a dx. È se proprio un domani si volesse giocare con un trequartista centrale, è dall’esordio di Baselli con la viola che vorrei vederlo in quella posizione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. palmiro - 3 settimane fa

    Articolo esilarante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Max63 - 3 settimane fa

    Se tu allenatore paragoni Meite ad Hamsik o Pogba io come tifoso comprendo del perché siamo ridotti male e quanto tu allenatore debba cambiare mestiere. Meite non ha le caratteristiche dei due giocatori menzionati, con un’affermazione del genere Belotti ha finito di segnare in quanto sarà sempre sugli esterni. Inoltre oggi il toro non riesce più a sostenere i tre dietro almeno sino a quando gli interpreti attuali (Izzo ed Nkoulou) nn torneranno ai loro livelli ergo necessità partire con i 4 dietro. Con l’attuale rosa forse un 442 è l’ideale con trasformazioni durante il match in un 433. 3421 è oggi il peggior modulo e purtroppo la classifica e 4 sconfitte nn mentono. Fvcg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Capitan serpente - 3 settimane fa

    Meite pessimo giocatore da serie D se gli stacchi la tarantola che ha in testa corre più di lui… nella lista dei partenti dopo mazzarri ovviamente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. ferrini85 - 3 settimane fa

    mister sono convinto che ce la farai a portarci fuori da questo momento.iago non ha ancora i 90 minuti e non credo garantisca più di 50-60 minuti,verdi idem…. 3-5-2 tutta la vita.non abbiamo il centrocampo per reggere il tridente.il cagliari viene con un 4-5-1….figuriamoci

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. GlennGould - 3 settimane fa

    Pur di non schierare i tre davanti, si inventerebbe anche Sirigu portiere volante.
    Adesso è il turno di Meite alla Hamsik.
    Vedremo..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. eurotoro - 3 settimane fa

    meite o lukic trequartisti. ..quindi sempre in panchina 1 tra jago e verdi? inconcepibile x me

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. uiltucs.pesar_12159015 - 3 settimane fa

    E bastaaaaa! Ma perché dobbiamo essere così autolesionisti? Belotti, da solo, rende la metà: con 2 punte il doppio! Non abbiamo Hamsik e neanche (ahinoi) centrocampisti che si inseriscono e lo supportano! Giochiamo con 2 punte x la miseria!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. alexku65 - 3 settimane fa

    Speriamo sia l’ultima scommessa…dopo di che voglio leggere sul Toro con un altro allenatore in panchina. Una volta perdevamo ogni velleità verso l’inizio dell’anno nuovo. Quest’anno il sapiente lavoro di TDG

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy