L’analisi dei gol di Napoli-Torino 2-1: Bremer e Rincon, che amnesie

Analisi / Ancora errori individuali: sulle palle inattive il Toro ha un bel problema

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Il Torino è caduto contro il Napoli al San Paolo, cogliendo così la sesta sconfitta consecutiva in campionato. Una serata nera per i granata, che pagano care le imprecisioni difensive, uscendo dalla città partenopea con un passivo di 2-1. Andando ad analizzare i gol della serata, si nota come le reti subite potessero essere facilmente evitabili.

Il primo gol nasce da un fallo di Zaza sulla trequarti: sulla punizione è andato Lorenzo Insigne, pronto a mettere in mezzo la sfera.

Nelle marcature, spunta l’errore di Bremer: il difensore brasiliano si fa anticipare da un buon movimento di Manolas, che arriva di conseguenza indisturbato al momento del salto e dell’impatto con la palla. Anche Nkoulou sbaglia, perché salta con un attimo di anticipo sfiorando solo la palla e non riuscendo a spazzarla via. Troppo facile per Manolas colpire con la fronte e segnare.

Il raddoppio Napoli arriva dopo l’ingresso di Dries Mertens: il piccolo attaccante partenopeo si è messo in proprio, sulla sinistra, andando a crossare un pallone in mezzo all’area.

Non c’è copertura sul lancio di Mertens, che dipinge una traiettoria pressoché perfetta: ma in marcatura si vede bene che Rincon segue Di Lorenzo, ma sbaglia in tutto e per tutto.

Il venezuelano si fa aggirare dal terzino con una facilità disarmante, aprendogli la strada per il gol. Nell’azione si vede anche che Ansaldi non fa la diagonale difensiva proprio perché Rincon era andato in anticipo sull’avversario. Bravo Di Lorenzo a battere Sirigu in anticipo.

Per concludere, il gol – purtroppo inutile – del Torino. L’azione nasce come spesso accade dal Andrea Belotti, che serve l’accorrente Verdi sulla sinistra.

Subito dopo viene servito Ansaldi, che si era proposto in sovrapposizione sulla fascia: l’argentino è andato sul fondo, ha guardato attentamente in area di rigore e ha visto Edera tutto solo.

L’ex Primavera, con un grande stacco, ha messo la palla alle spalle di Ospina. In quel caso è stato Fabian Ruiz a lasciare indisturbato l’attaccante del Toro, che ha colpito in maniera intelligente la sfera.

19 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. michelebrillada@gmail.com - 8 mesi fa

    mi sono sbagliato volevo dire adopo e greco sono piu forti di rincon

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. michelebrillada@gmail.com - 8 mesi fa

    è da tanto tempo che bremer gioca benino ma ha una barra due disattenzioni a partita che puntualmente ci costano il gol perche non insistere su lianko che a mio parere gioca meglio ? rincon non è capace piu di cosi non fa e allora proviamo un mediano della primavera Adopo kone sono piu fprti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 8 mesi fa

      🙂

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. fabio.tesei6_13657766 - 8 mesi fa

    Da come la vedo io ieri sera era il massimo che potevamo fare contro un Napoli in salute. l’obbiettivo era di rimanere in partita fino all’ultimo secondo e tentare di pareggiare. La partita era quella ci sono poche storie da menare, però adesso con Udinese e Parma dev’essere un’altro tipo di partita. Ormai quest’anno è così salviamo il salvabile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Jerry - 8 mesi fa

    Errori banali, visti e rivisti in ogni partita giocata,che denotano una certa rassegnazione. Qui la barca sta affondando è la maggior parte dell’equipaggio ha lasciato la nave in balia dei gli eventi….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. fgbomp - 8 mesi fa

    Ragazzi, speriamo nelle disgrazie degli altri (vedi Lecce oggi). Certo a causa dei coglioni dei soloni giocare partite nei tempi e nei modi inconsueti (a maggio quelle della settimana scorsa, stadi chiusi, no aperti, partite spostate perchè la Juve vuole così), non si potrà avere riferimenti validi e che Dio ce la mandi buona..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Torosempre - 8 mesi fa

    Il primo gol era da annullare perché Milik spinge Nkoulou. La difesa è a zona e Bremer non ha sbagliato. Il secondo gol è dovuto alla mancanza del terzino. Rincon va a fare, male, un lavoro che non compete a nessuno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granata63 - 8 mesi fa

      Si vede che di calcio ne sai poco. Scusami. Non ti offendere. Anche se a zona e si coprono le traiettorie, non si può lasciare saltare da solo l’uomo. Si salta in avanti e dal lato opposto a dove si difende con un angolo di 90°, salvo alcune posizioni difensive.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Torosempre - 8 mesi fa

        Scusami la traiettoria è coperta da nkoulou che viene spinto. Il resto sono principi poco significativi quando crossa un avversario, che li conosce.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Torosempre - 8 mesi fa

        Anzi, guardando meglio i fermoimmagine direi che lo schema del Napoli è proprio quello di andare in due su Nkoulou uno a far fallo e uno a liberarsi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. GranaSiempre - 8 mesi fa

    Ma i gol sono quasi la cosa minore. Il fatto grave è che senza Sirigu o gli errori clamorosi del Napoli ce ne avrebbero potuti fare 9.
    Spariti dal campo dopo 5 minuti, che disastro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. spiritolibero - 8 mesi fa

    Io penso che a questo punto sia doveroso un faccia a faccia tra una delegazione di tifosi e la squadra Ci devono dire guardancoci negli occhi quali sono i problemi 6 partite perse senza tirare in porta Non esiste anche se il livello tecnico non è un gran che

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torosempre - 8 mesi fa

      Ah ah ah ah ah

      Oggi le comiche

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Bela Bartok - 8 mesi fa

    Metti Bremer e si addormenta, metti Lyanco e si addormenta. Perlomeno ho visto di nuovo N’koulou abbastanza attento cosa che mi fa sperare per le prossime. In compenso ho visto malissimo Ansaldi, probabilmente non ha ancora recuperato dall’infortunio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. granata63 - 8 mesi fa

    Gli errori tecnici individuali di bremer ormai sono una costante. Semmai bisogna iniziare a domandarsi se sia il caso di farlo giocare ancora. La squadra dimostra poco carattere ed attaccamento alla maglia. Questo si che è il vero problema.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. aimo.marc_150 - 8 mesi fa

      E chi si fa giocare al suo posto? L’unico decente lo hanno venduto…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. scifo66 - 8 mesi fa

    D’accordo con Junior, a patto che gli svincolati siano in una condizione accettabile. Per rimanere in argomento “amnesie difensive ” ho visto la partita del Lecce e direi che siamo in buona compagnia. Tra l’altro l’Atalanta pur giocando bene non ha fatto la sua miglior partita….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Junior - 8 mesi fa

    Non sono solo le palle inattive ma siamo tornati indietro di 10 anni. Non ho visto giocare il toro così dai tempi della retrocessione dove gli avversari si infilavano da tutte le parti e noi li facevamo passare. Rabbrividisco soltanto a pensarci e, in ottica derby, dove dovremmo dare il nostro meglio, vedo in che situazione versiamo.
    È durissima, davvero non pensavo ad inizio campionato e il problema più grande è che non abbiamo giocatori con la mentalità salvezza ma tutti proiettati per il progetto EL.
    Ancora non capisco perché la società non prende qualche svincolato a costo zero per rimpolpare quei ruoli in cui siamo decisamente deficitari e smuovere un po’ l’ambiente seppure con l’entusiasmo di qualche nuovo arrivato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 8 mesi fa

      Le rose lunghe servono a questo. Se qualcuno non ha voglia lo sbatti in tribuna e chiami un altro.
      Grazie a WM non abbiamo più nessuno

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy