Lazio: la Fifa dà l’ok per Berisha, contro il Torino potrà giocare

Verso Lazio – Torino / La Fifa archivia il caso, il portiere biancoceleste rischiava una squalifica fino a sei mesi

di Redazione Toro News

 

La Lazio e Berisha tirano un grosso sospiro di sollievo. Nessuna squalifica per il portiere biancoceleste. La Fifa ha archiviato il caso che vedeva coinvolto proprio l’ albanese che rischiava una squalifica (fino a 6 mesi) per aver sottoscritto due contratti, il primo con il Chievo e il secondo con la Lazio. La storia: Il 28 giugno 2013 il portiere albanese, da cinque anni tesserato per la società svedese Kalmar e con un contratto in scadenza il 31 dicembre 2013, aveva trovato l’intesa con il Chievo a partire dal 1 gennaio 2014. Poi il clamoroso dietro-front e il tesseramento “beffa” con la Lazio. Il Chievo ha presentando ricorso alla Fifa per denunciare il comportamento del portiere laziale. La Fifa dopo aver esaminato a lungo il caso ha deciso di archiviare il procedimento perché il Chievo ha trattato solo con il giocatore e non con il Kalmar, inoltre l’accordo è stato raggiunto il 28 giugno, due giorni prima dell’apertura ufficiale del mercato svedese. Infine al calciatore è stato presentato un contratto solo in lingua inglese e non, come prevede il regolamento, anche nella lingua madre del giocatore. Il Chievo non potrà ricorrere in nessuna sede perché contro le sentenze di archiviazione non ci si può appellare. Il giocatore potrà così scendere in campo regolarmente contro il Torino per l’ottava giornata di campionato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy