Le pagelle di Cagliari-Torino 4-2: Nkoulou affossa il tentativo di rimonta granata

Le pagelle di Cagliari-Torino 4-2: Nkoulou affossa il tentativo di rimonta granata

I voti di TN / Aina re degli inaffidabili, tardivi i cambi di Longo. Bremer e Meité, altri buoni segnali

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

LE PAGELLE

CAGLIARI, ITALY – JUNE 27: Luca Pellegrini of Cagliari in action during the Serie A match between Cagliari Calcio and Torino FC at Sardegna Arena on June 27, 2020 in Cagliari, Italy. (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

Termina Cagliari-Torino ed è il momento delle pagelle. Finisce 4-2 per i sardi la 28° giornata di campionato ed è una sconfitta che costringe il Torino a rimanere invischiato nei bassifondi della classifica. Dominio del Cagliari per un’ora di gioco, poi  entrano Ansaldi e Verdi e il Toro cambia faccia trovando una reazione che si concretizza nei gol di Bremer e Belotti. Ma proprio quando la rimonta sembra a portata di mano, ci pensa Nkoulou a regalare alla squadra di Zenga il rigore che sostanzialmente chiude la partita.

Il difensore camerunese finisce quindi dietro la lavagna: senza quella leggerezza imperdonabile, nel momento peggiore, forse il Torino avrebbe potuto rimontare i sardi. Aina svagato e distratto, altri buoni segnali da Bremer e Meité, Belotti fa il possibile. Millico entra bene in campo ma non basta. Ansaldi cambia la partita: entra troppo tardi, forse non aveva più di mezzora nelle gambe ma con lui in campo è tutto un altro Toro.

DI SEGUITO LE PAGELLE DI CAGLIARI-TORINO 4-2

39 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. dattero - 3 mesi fa

    bene,abbiamo il colpevole della ns ennesima stupenda e gratificante stagione,il colpevole di tutto è il sig nkoulou,l’anno prossimo via lui,utd barca,rea,liverpool e atletico tremeranno. faytevi furbi,ma veramente.
    da qdo si ribello’ all’ennesima bugia del proprietario,ogni tre articoli è accusato,clap clap,complimenti,gran giornalismo,wooow

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 3 mesi fa

      In effetti…quando non c è una società dietro, ogni starnuto diventa polmonite

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granatadellabassa - 3 mesi fa

    Molte di queste prestazioni negative sono accentuate / causate dalla scarsa lucidità.
    Giocare a fine giugno 3 gare in 7 giorni dopo 4 mesi di stop sono troppe per tutti ma sopratutto per giocatori intorno ai 30 anni o per coloro che quest’anno hanno visto poco il campo. Non mi sento di gettare la croce ai generosissimi Rincon e De Silvestri che a 32 anni sono impiegati in ruoli dispendiosi o ad Edera che ha giocato di più questa settimana che negli ultimi 15 mesi. Longo deve capire che è meglio una seconda linea fresca piuttosto che un titolare cotto, anche per prevenire infortuni.
    Dentro Lyanco, Lukic e Millico: magari non renderanno, magari sì ma sicuramente il rendimento di chi riposa potrà solo migliorare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. fradi69200_807 - 3 mesi fa

    Bel gol del Gallo . Secondo me il secondo gol del Cagliari era in netto fuorigioco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. leggendagranata - 3 mesi fa

    Vedo che qualche tifoso che la scorsa partita si incavolava per le critiche al gioco del Toro nonostante la vittoria sull’ Udinese (piuttosto fortunosa) e diceva che non si può pretendere che il Toro sia il Barcellona o l’ Ajax di Cruif, ecc. ecc., ora fa una giravolta e parla di “conoscenza elementare” del gioco del calcio, dà 4 alla squadra, ecc. ecc.. La verità è che chi ha minima conoscenza del gioco del calcio non poteva non lanciare l’ allarme dopo la scorsa partita. Ed io mi ripeto: la squadra paga il grave depauperamento tecnico causato da Mazzarri in due stagioni, con le cessioni di Ljajic, Iago Falque e Soriano, ma anche la sua incapacità di trovare una convivenza di gioco alla coppia Belotti-Zaza, di impostare una manovra che ne sfruttasse la potenza (di meglio non c’ era), di trovare una collocazione a Soriano, di avere voluto un Verdi, pensando di poterlo riciclare a trequartista. La colpa di Longo è di avere cercato di vivacchiare mettendosi sulla scia di Mazzarri e il suo bilancio sono 4 sconfitte, 1 pareggio e 1 vittoria. E’ mancato di coraggio. Ieri più volte uno dei commentatori di Sky ha parlato di “cambi tardivi” e tutti lo abbiamo notato. E poi c’ è l’ illusione di trasformare anatroccoli come Ola Aina, Meitè, Edera e Berenguer in cigni, pretendere da Rincon raffinatezze che non ha, lui che è un coriaceo medianaccio (ci vogliono anche quelli per carità). L’ entrata di un buon giocatore (non un campione) come Ansaldi ha mostrato quale sia la differenza fra gli anatroccoli e i cigni. Una pallida speranza viene da qualche giovane voglioso di mettersi in mostra, ma per adesso non mi illudo. Tempi duri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GranataDaSempre - 3 mesi fa

      Trovo ineccepibile il commento di leggenda granata. Per questo non condivido le insufficienze a Longo;con quei quattro brocchi che si ritrova, mi piacerebbe vedere Guardiola al suo posto. Sarebbe più corretto dare s.v.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granata - 3 mesi fa

      Mi spiace ma la comprensione di cosa si scrive, per te, sembra un esercizio troppo difficile. Io chiedevo quale fosse definibile aprioristicamente un bel gioco e riportavo degli esempi per capire. Facevo domande ed ipotesi non affermazioni, rileggi bene!! Si scriveva di brutto gioco ma nessuno scriveva e scrive chi fa bel gioco. Ho specificato che chi ha campioni maschera prestazioni di squadra a volte misere. Sottintendevo che il livello del Toro è quello misero sotto gli occhi di tutti inutile pretendere di più. Come dire, inutile cercare di cavare sangue dalle rape. Consideravo e considero la squadra molto povera nel complesso tecnicamente. Nessuna giravolta!!! Di solito non commento mai ne pagelle nè dichiarazioni di allenatori ma ieri sera e con l’Udinese, credo , si siano fatti molti passi indietro proprio su cose elementari. Ieri sera peggio che con l’Udinese. Longo , per me, non è pronto per il Toro. I giocatori hanno finito un ciclo ( termine improprio visto che non è mai iniziato ). Va rifondato molto, stile Verona ma il ds, il presidente, saranno in grado ? Tutto chiaro ? Spero di si. Saluti “leggenda…”

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Leovigildo - 3 mesi fa

      Onestamente Soriano nel Bologna, pure nella posizione a lui più congeniale, ha giocato bene 6-7 partite. E’ sovente avulso dal gioco.
      Iago Falque é stato un mio pupillo, ma é purtorppo sempre rotto.
      Ljaic invece non mi é mai èiaciuto, troppo discontinuo; seguo il TORO ad ogni partita casalinga in Maratona ed ogni trasferta alla tele, quanta rabbia vederlo immobile per così tante partite! Per non parlare della fase difensiva, a suo avviso non era compito suo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. alexcorrent_1669165 - 3 mesi fa

    Non capisco Longo che si è intersardito anche lui su un difesa a 3 , dopo, come diceva la redazione, aver provato la difesa a 4. Aina ahime non è un giocatore che può giocare in serie A, solo Mazzarri poteva avvallarne l’acquisto a 10 milioni, quando con 14 prendevi Lazzari . Cerchiamo di spronare sempre i giovani della primavera, ma Edera obiettivamente può essere un rincalzo , se Vagnati riesce ad inserirlo in qualche scambio per ottenere qualcuno di più funzionale va bene .
    Meite appena il ritmo di gioco di alza di un filo, si vede come cammina in mezzo al campo, ieri anche Cigarini ( !!!!) sembrava un fulmine.
    Per il resto , se, e dico se riusciremo a salvarsi , non me ne dolga nessuno,ma si dovrà fare piazza pulita.
    IZZO NKOLOU DE SILVESTI DIDJI RINCON MEITE LUKIC ZAZA AINA via e prendere ragazzi che hanno fame.
    L’unica nota lieta è Bremer, che finalmente sembra essere più preciso per tutti i 90 minuti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 3 mesi fa

      Sono d’accordo su tutto ciò che ha scritto, solo toglierei De Silvestri dai partenti.
      Quanto ha corso e si è dato da fare lui in 3 partite non lo hanno fatto altri suoi compagni in due.
      La sua voglia e il suo impegno dovrebbero servire da esempio ai ragazzi più giovani.
      È uno dei pochi, no, dei pochissimi, che dimostra di tenerci alle sorti del Toro.
      Certo non si può pensare di lasciarlo di nuovo “solo” nel suo ruolo per un intero campionato!
      Né tantomeno di tenere Aina come suo sostituto!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Leovigildo - 3 mesi fa

      Rincon lo terrei, é un cagnaccio di centrocampo che può venire utile, anche solo per far rifiatare i titolari.
      De Silvestri pure, per l’impegno, ma alla sua età dventerebbe anche lui una riserva di lusso.
      Izzo e N’Koulou dipende dalla voglia, quando giocano come sanno sono giocatori di un ottimo livello.
      Gli unici due che mi hanno sempre deluso sono Aina e Zaza purtroppo. Ma sarei pronto e felicissimo di ricredermi, se volessero dimostrare qualcosa, anche per il bene della loro futura carriera.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Quello che il Toro è il Fila, i Balon boys, il Grande Turin e Meroni - 3 mesi fa

    Millico deve giocare dal primo minuto maglia da titolare in questo Toro la sua gioventù e la sua fame possono fare la differenza rispetto ad alcuni “non morti” che si trascinano in campo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Madama_granata - 3 mesi fa

    7 ad Ansaldi: se solo non subisse tanti infortuni! Rianima il gioco, ms da solo non basta!
    6½ a Bremer, l’unico che mi ha convinta
    6 – sufficienti Meité, Sirigu, Belotti – 6 –
    De Silvestri – non molla mai, alla terza partita consecutiva – 6 meno –
    5 (generoso) a Rincon, Berenguer, Edera, Izzo, Lukic,

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 3 mesi fa

      5, generoso, a Rincon, Berenguer, Edera, Izzo, Lukic,Verdi
      4 ad Aina: il peggiore. Almeno gli altri, pur sbagliando, ci hanno provato, lui, no! Avulso dal gioco,distratto,indolente.
      4 a Nkoulou: che errore! Ha vanificato il tentativo di rimonta di Ansaldi e Belotti.

      Temo che il Toro incominci a pagare lo scotto della “panchina corta”.
      Buona parte del calciatori ha giocato 3 partite in una settimana.
      Ho visto non poco impegno o poca voglia, ma molta stanchezza, e la stanchezza toglie lucidità!

      Singo e Millico meritano un discorso a sé.
      Praticamente esordienti, giovani e freschi, si impegnano e cercano di vivacizzare il gioco: fanno del loro meglio.
      Meglio della maggior parte dei “grandi”.
      Sufficienti, entrambi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. tric - 3 mesi fa

        Almeno n.g. a Lukic. Edera e Verdi bocciati. E proviamo ‘sto Millico!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Leovigildo - 3 mesi fa

      Sicuramente Bremer sta facendo bene, é una nota positiva.
      Da sempre Aina rende meglio a destra, purtroppo talvolta é stato schierato a sinistra per gli infortuni al nostro giocatore più tecnico, Ansaldi. Se lui fosse stato sempre in campo a quest’ora seremmo in tutt’altra posizione.
      Tanti se la prendono con il nostro centrocampo, a mio avviso il problema vero é sulle fascie dove ci vorrebbero 4 giocatori forti intercambiabili, 2 per fascia, perché é il ruolo più dispendionso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. bertu62 - 3 mesi fa

    Mah…
    Certo che l’obiettività è cosa rara, come può una squadra passare dalle stelle alle stalle e viceversa nel giro una settimana è incomprensibile.
    O forse invece no, si può benissimo comprendere: in questo mini-torneo estivo che ha una posta in palio ricca ed ambiziosa che va dallo scudetto (ormai cosa a strisce nerebianche, o meglio a scacchi neribianchi..) fino ai posti “Europei” terminando con l’inferno della retrocessione (a proposito, il Brescia DEVE retrocedere ed il Genoa DEVE salvarsi, IRRATI ha deciso così oggi…), in questo mini-torneo estivo dicevo tutto cambia nell’arco di 3/4gg… Il Cagliari ha faticato 3ggfa sul campo della penultima vincendo per 1-0 al 93°, tirando in porta di più, facendo più possesso palla, battendo 9 angoli a 1 mentre noi vincevamo (sempre per 1-0) contro l’Udinese tirando di meno, battendo 1 angolo contro i 19 dei Friulani e facendo meno possesso palla, oggi invece ci ha battuto il Cagliari tirando meno, battendo meno angoli, facendo meno possesso palla…
    Fra 3/4 giorni noi giocheremo con la Lazio mentre il Cagliari avrà il Bologna, saranno altre 2 partite diverse, dove magari usciranno dei risultati “A SORPRESA”…
    Quando dicevo che Longo non aveva la bacchetta di Harry Potter intendevo proprio questo: non si possono trasformare TUTTI in campioni, 2/3 li abbiamo ed il resto sono buoni giocatori che però devono dimostrarlo, a Loro stessi per primi: oggi abbiamo preso il primo Gol su un tiro deviato, e ci sta, il secondo sul Loro secondo tiro, e già questo ci sta MOLTO meno, il terzo in avvio di ripreso avrebbe potuto tagliarci le gambe definitivamente, ed in passato è andata spesso così invece c’è stata reazione, ci sono stati 2 Gol nostri, figli VOLUTI e non “trovati” su deviazioni e/o regali eppoi invece c’è stato IL MEGA-REGALO di N’Koulou, il rigore trasformato da Simeone Jr..
    Le partite si vincono, si pareggiano e si perdono, certo nessuno (sano di mente) poteva anche solo sperare di vincerle tutte, adesso giocheremo appunto contro la Lazio eppoi, dopo ancora, ci sarà il Derby (sempre fissato il 4 Luglio alle 17:30, magari con 35/38°….), poi Brescia , poi Inter, poi Genoa: ecco, diciamo che vincere con Brescia e Genoa significherebbe avere 6 punti in più di adesso, cioè 37, poi c’è ancora la partita con la Spal, a fine Luglio, la terzultima di campionato, magari con la Spal già matematicamente in B, quindi…
    Però, visto che in questo mini-torneo estivo ci può scappare QUALSIASI risultato “strano”, hai visto mai che non ci scappino anche punticini con altre squadre?
    Non siamo una squadra di Campioni, non lo eravamo neppure prima, però neanche una squadra di schiappone, manco prima: tempo al tempo, per adesso in classifica non è cambiato nulla, siamo sempre a +6 sulla terzultima…
    SURSUM CORDA!
    FV♥G”” SEMPRE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 3 mesi fa

      Buonasera, Bertu!
      Solo una constatazione al suo commento.
      Non credo che “Irrati abbia deciso”, bensì credo che Irrati abbia svolto il suo compito.
      Altrove, ed altri, credo abbiano già deciso che “il Genoa deve salvarsi”.
      E per ottenere questo, per fortuna esistono i rigori!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granata - 3 mesi fa

      @bertu, detto che Simeone jr non ha trasformato il rigore, il bravo ragazzo Longo non ha la bacchetta magica vero ma non ha inciso minimamente sulla squadra. Ci sono errori elementari che si ripetono. Se ci si salverà sarà solo perché la sosta ha azzerato la condizione di tutti. Noi a zero eravamo e li siamo rimasti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Leovigildo - 3 mesi fa

      Complimenti Bertu per la tua analisi lucida e la pacatezza dei tuoi toni.
      Chi non é arrabbiato per la sconfitta di ieri?
      Ma poi bisogna essere in grado di analizzare la partita.
      I due goal VOLUTI fanno capire che la squadra ha un altro spirito ora.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. abatta68 - 3 mesi fa

    Io invece non riesco proprio a comprendere le pagelle, non le ho mai capite in uno sport di squadra. Quando si perde male come stasera è perché si gioca male come squadra, non perché nkoulou regala un rigore!se sirigu gli avesse parato il rigore e si fosse pareggiato di culo nel finale, avrebbero dato 7 in pagella a tutti? Aina sarebbe un fenomeno? Longo avrebbe capito tutto nell intervallo? La politica dei giovani e dell entusiasmo avrebbe premiato? Questo toro non ha un progetto da 30 anni! Io sinceramente di queste robe ne ho il voltastomaco… spero che si ritorni al vecchio caro covid, unica vera censura da attuare contro questo spettacolo imbarazzante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Leovigildo - 3 mesi fa

      E’ sicuramente uno sport di squadra, ma guardando la partita si vede chiaramente chi gioca meglio e/o ci mette più impegno. Chi corre di più e chi di meno. Chi sbaglia i passaggi o le chiusure difensive.
      Anche a scuola si va tutti nella stessa classe (tranne se c’è il covid), ma poi che chi ha più voglia di studiare e chi non ne ha affatto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Granata - 3 mesi fa

    Alcuni giocatori meritano 2 altri 6 la media giusta è 4 alla squadra. Il problema è che non è il gioco ad essere elementare ma è la conoscenza del calcio di molti che si sentono Maradona ad essere insufficiente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. valex - 3 mesi fa

    Io toglierei almeno mezzo punto a tutti, tranne Sirigu, Ansaldi e Belotti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. maxx72 - 3 mesi fa

    Partita orrenda: 4 a tutti e mi spiace ve lo devo proprio dire di vergognarvi. Wknd di schifo grazie a tutti e pensare che quando avevo letto dell’accordo sui premi avevo pure scritto che incominciavate a correre un po. Non vi meritate nemmeno un soldo, altro che premi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 3 mesi fa

      Ti ho copiato il voto senza leggerti….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. pinco pallino - 3 mesi fa

    Edera malissimo, ha giocato per se stesso
    Berenguer inesistente
    L’uomo di merda é riuscito a regalare un rigore e a confermarsi per quello che é
    Sirigu non si incazza nemmeno piú,sicuramente sa gia dove andare
    Con Rincon e Meite non si va da nessuna parte
    Longo…lanci lunghi e pedalare, non una trama di gioco, nulla
    Uno schifo di sabato
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Ciccio Graziani - 3 mesi fa

    Abbiamo dato la colpa a Mazzarri, ora a Longo, a Cairo. Ma in campo chi ci va? Nessuno parla degli attori principali, i giocatori!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 3 mesi fa

      La colpa è di quello che si circonda di mezzi giocatori, mezzi professionisti, mezzi uomini, mezzi atleti. Già perché quelli con qualcuna o molte di queste caratteristiche li paghi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. abatta68 - 3 mesi fa

      La colpa è di chi non ha alcuna ambizione sportiva e la trasmette a tutto questo bell ambiente di merda che si è riusciti a creare. Ognuno recita la sua parte, facendo finta di essere un calciatore, un dirigente, un presidente. Pensa che anche i tifosi stessi hanno ormai imparato a fare finta, cantano in playback allo stadio, gli mettono le canzoncine x fare allegria, oppure non di viene più allo stadio tanto è uguale…giocano lo stesso, per chi o per cosa non deve riguardarti. Teneteveli pure sti bamboccioni, io ho gia dato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. robinhood_67 - 3 mesi fa

    Che dire dopo un 4-2 a Cagliari? La nota positiva è la consapevolezza di Longo: nel dopo partita parla come se allenasse ancora il Frosinone, e fa bene. Se ci salveremo, sarà un’impresa. Pronti, via, 2-0. Di casuale c’è poco, il tifoso granata nella rasoiata di Nandez vede la fotocopia o quasi del goal di Kucka, i centrocampisti schiacciati dietro, l’interno avversario che calcia dal limite e ( a differenza dei nostri) vede la porta. Nel rigore regalato da Nkoulou, certo, vede l’errore del nostro centrale, ma prima (dov’è la novità?) la solita, puntuale leggerezza di Aina in uscita. Nessuna sorpresa, il centrocampo è sovrastato fino a quando Zenga non richiama Nainggolan in panca.
    Rogg Nainggolan Nandez Cigarini: siamo seri, la differenza con i nostri è abissale.
    Il calendario ora dice Lazio Juve Brescia Inter. Inutile rileggere i centrocampisti delle avversarie. Realisticamente, 3 punti complessivi, se riusciamo a controllare il temibile Torregrossa. Se no, 1 o zero in 4 partite. Negare l’evidenza non serve.
    Serve recuperare Ansaldi, che in 20 minuti fa molto più che altri in 60, con l’assist e con lo sfratto di Aina a destra (dove è meno peggio) . Serve turnover evitando imbarcate umilianti contro Lazio Juve e Inter per arrivare al 100% contro il Brescia. Nessuno dei nostri ha colpi in canna come il goal di Ribéry di stasera. Bisogna capitalizzare il poco che questa squadra riesce a produrre. Bremer è fra i più in forma nelle tre partite, Sirigu anche stasera non poteva fare di più. Ma il problema, caro Longo, è a centrocampo. Tutti ma proprio tutti lo sanno da mesi, ma la società a gennaio non ha fatto o tentato nulla per rimediare. Quelli che leggiamo per il futuro, anche peggio: Scheletro! Mister, sì inventi Lyanco interno di centrocampo. Provi Singu alla Dessailly. Belotti sa da tempo che in 90′, se va bene, arrivano 3 palloni giocabili. Proviamo a arrivare a 4, mister, regalando a Millico qualche minuto a salire, per migliorare la confidenza fra i due. E speriamo nelle disgrazie altrui.
    Forza Toro sempre!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. robinhood_67 - 3 mesi fa

      Schelotto, non scheletro. Ma il t9 forse vede lontano..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ddavide69 - 3 mesi fa

      Ottima riflessione. Ma per fare quello che dici , Longo dovrebbe avere molto coraggio perché i tentativi fatti ora se non portano subito risultati diventano errori ascrivibili alla conduzione tecnica.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. robinhood_67 - 3 mesi fa

        ddavide69 hai colto il punto. O Longo lo trova, il coraggio, o rischia di retrocedere con il Toro mazzarriano

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Simone - 3 mesi fa

    Cairo: Ribery lo potevamo prendere anche noi ma non sapevamo dove metterlo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ardi2 - 3 mesi fa

      Così come nainggolan

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Leovigildo - 3 mesi fa

        Naingollan voleva stare un anno in Sardegna dove ha casa per problemi personali e l’Inter lo ha accontentato visto che era fuori dai piani di gioco.
        Anche lui é stato fuori a lungo.
        Anche qui: chi é pronto a scommettere su di lui il prossimo anno, troppo facile giudicare sul passato.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Leovigildo - 3 mesi fa

      Giudicare con il senno di poi é sempre facile.
      Vorrei sapere quanti avrebbero pensato che alla sua età avrebbe fatto un campionato a questi livelli.
      Senza coontare che Ha comuque giocato poco in effetti, é stato rotto per molti mesi, se non ci fosse stata la sospensione non sarebbe mai rientrato.
      Facciamo allora la prova sul prossimo anno: chi dice che Ribery il prossimo anno avrà ancora un rendimento simile?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. eurotoro - 3 mesi fa

    Che giocatori tristi..che pappemolli..questi sono dei scappati di casa..altro che squadra di serie A..belotti pensi a stare 90 minuti in area di rigore..ancora che va sulla fascia a fare cross che non sa fare..patetico…cross x chi poi?..giocano assieme da 2 anni e non hanno ancora uno straccio di gioco…sti scappati di casa!..ma come si puo’ dare la sufficenza a giocatori mai entrati in partita? 4 pappine dal cagliari! Meite 6 ah ah ah….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy