Torino, parla Vagnati: “Colpito dai giocatori più giovani. Ora tutti uniti per la salvezza”

Diretta TN / Dalla sala stampa dell’Olimpico Grande Torino il nuovo responsabile dell’area tecnica granata si presenta per la seconda volta ai media

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

PASSATO, PRESENTE E FUTURO

Vorrebbe dare un messaggio all’ambiente? Un po’ di tensione si è avvertita nei mesi scorsi.

“Quello che ho sempre detto è che la squadra da sola può vincere una partita o due, ma se non c’è un ambiente che rema in tutte le sue componenti dalla stessa parte i grandi traguardi non si ottengono. Io credo che obiettivi importanti, se tutti ragioniamo allo stesso modo, ne potremo raggiungere. In questo momento, comunque, siamo noi un po’ in difetto, viste le ultime sette sconfitte. Anche per come sono avvenute: alcune partite il Toro non le ha proprio giocate. Se dai il massimo e perdi, nessuno potrà dirti nulla, ma se giochi con timore e paura le cose non vanno bene. Dovremo essere bravi a riconquistare i tifosi con ardore e spirito. Tutti insieme dobbiamo arrivare all’obiettivo: spero che i tifosi possano chiudere un occhio al fine di terminare questa stagione nel migliore dei modi“.

Il suo ciclo vincente alla Spal si è inceppato quest’anno: ne ha tratto degli insegnamenti?

“Sicuramente sì, ho tante risposte sul perchè la Spal abbia questa classifica. Ho anche io delle responsabilità come è evidente, non sono uno che si sottrae. Ma al contempo se mi volto indietro penso che sia stato fatto un ottimo lavoro, negli anni precedenti, ma anche nel mercato estivo prima di questa stagione; non dico i numeri perchè non mi piace vantarmi ma penso che ciascuno di voi li possa controllare. In generale è un bagaglio di esperienza che mi ha reso più ricco; sono arrivato a questa nuova grande avventura al Torino, a mio parere, nel momento giusto”.

Il Filadelfia a porte aperte o chiuse è un tema ricorrente: lei cosa ne pensa in merito?

“I tifosi sono parte integrante della squadra. Come vedete in questi giorni, il calcio senza tifosi è un calcio monco. Ecco perchè, quando sarà possibile, almeno una volta alla settimana il Filadelfia sarà aperto; è una cosa bella e corretta anche perchè poi ai tifosi, quando viviamo momenti di difficoltà, chiediamo sempre aiuto. Già alla Spal, una volta alla settimana, il martedì, aprivamo le porte del centro sportivo ma a volte anche il giovedì quando si facevano amichevoli”.

Termina qui la conferenza stampa di Davide Vagnati, responsabile dell’area tecnica del Torino.

 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Michele Nicastri - 5 mesi fa

    Basterebbe fare sempre doppie sedute di allenamento (che per un atleta professionista sarebbe il minimo) e una delle due potrebbe essere a porte aperte tutti i giorni!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy