Liverani pre Parma-Torino: “Granata squadra di valore, ma vogliamo una vittoria”

Conferenza stampa / Le parole del tecnico gialloblu prima della sfida di domani

di Redazione Toro News

Fabio Liverani ha presentato così la sfida del suo Parma contro il Torino di domani alle 15:00. L’allenatore ex-Lecce in conferenza stampa ha detto: “Dopo due sconfitte, vogliamo vincere per lavorare con più entusiasmo e per cancellare la partita col Crotone. Sappiamo di affrontare una squadra in difficoltà ma in ripresa. Concentriamoci su di noi per fare ciò che ci serve per vincere

Su Gervinho, assente contro il Torino.
È una assenza molto pesante ma sarà un’opportunità per dare spazio a chi ne ha avuto poco finora. Al di là di chi giocherà sarà importante l’atteggiamento, dobbiamo riempire l’area di rigore“.

Che risposte sono arrivate in questi giorni?
La squadra doveva stare insieme e confrontarsi anche solo per conoscersi meglio. E’ normale per le problematiche che ci sono, abbiamo vissuto questi giorni per capire i caratteri. Non è stata una punizione. Alleno un gruppo forte, di bravi ragazzi, stiamo crescendo, ma servono continuità e punti“.

Sul Torino.
Il Torino ha cambiato tanto ed è in difficoltà. Come noi, ha un potenziale più alto di quanto espresso, sono una rosa di valore che va affrontata con attenzione e qualità“.

Sfida inedita con Giampaolo, che pensa di lui?
Come me, dà un’identità alla squadra. Ci riusciamo più o meno velocemente, la nostra identità la esprimiamo in quello in cui crediamo. Giampaolo ha idee, lavora ed ha il mio rispetto e ammirazione“.

Sul ko di Crotone?
Il primo tempo eravamo stanchi e slegati, abbiamo subito troppo. Nel secondo tempo abbiamo fatto meglio, abbiamo lottato con determinazione e qualche occasione l’abbiamo avuta. Il blackout è stato nei primi 45 minuti“.

Che aria si respira?
È quella di un momento non felice, ma c’è tutto per poterne uscire. Come dico sempre, questa squadra non si sia mai espressa a più del 50%. Abbiamo grandi margini di miglioramento e una partita del genere può dare tante risposte, spero importanti“.

Ha lavorato sul problema del gol?
Come la fase difensiva, anche quella offensiva è incompleta. Mancano i gol degli attaccanti, Cornelius e Inglese non hanno dato continuità, Karamoh probabilmente non ha il dna del goleador. Gervinho ha più esperienza e ha fatto 4 gol, gli altri sono da scoprire“.

Mihaila può giocare dall’inizio?
Non dal primo minuto ma rientra“.

E Cyprien?
È in ballottaggio“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy