Lys Gomis, un pezzo di Toro in Coppa d’Africa con il suo Senegal

Lys Gomis, un pezzo di Toro in Coppa d’Africa con il suo Senegal

Coppa d’Africa 2015/ Il portiere di proprietà dei granata in forza al Trapani è pronto ad affrontare la sua prima competizione continentale: nonostante non sia titolare in Nazionale, il suo anno è da incorniciare

di Lorenzo Bonansea, @BonanseaLorenzo

La Coppa d’Africa 2015 sta per prendere il via e come sempre si preannuncia davvero interessante: tante giovani promesse, tanti spunti intriganti in un continente dai molteplici volti. Quando si pensa all’Africa saltano subito in mente scenari unici e storie affascinanti. Spesso teatro di emozioni forti e sogni nel cassetto che poi si avverano, la Coppa d’Africa è una vera e propria vetrina per il mondo del calcio europeo, nonché, per alcuni club, un grande rompicapo. Se è vero che l’onore di poter mandare un proprio calciatore a disputare la competizione è tanto, è altrettanto vero che la squadra dovrà farne a meno per il periodo di assenza e dovrà valutare le condizioni in cui ritorna, dopo sfide così faticose e (anche emotivamente) probanti.

Tra i giocatori che sono partiti per la Guinea Equatoriale, quest’anno c’è anche Lys Gomis, portiere del Senegal, granata in prestito al Trapani, che tra sogni e speranze, è pronto ad affrontare la nuova avventura. Nato in Senegal, appunto, il 6 ottobre 1889, il ragazzo è alla sua prima grande esperienza a livello di Nazionale. Convocato dalla sua Federazione il giorno della vigilia di Natale, il portiere si trova ora già in ritiro con i compagni, pronto ad un’avventura che sicuramente ricorderà per sempre. Si chiude così simbolicamente un anno d’oro per Gomis: la prima (nonché unica) partita disputata con la maglia rosso-giallo-verde dei senegalesi è arrivata nel marzo del 2014, nell’amichevole pareggiata 1-1 contro il Mali.

Quest’anno molte sfide difficili lo attendono, con il Toro sempre alla finestra. Nella competizione continentale il Senegal si trova nel gruppo C, insieme a Sudafrica, Algeria e Ghana: un sorteggio assolutamente non facile, che rende il girone in questione davvero combattuto. Proprio gli algerini, infatti, sono in forma eccellente. Il mondiale di questa estate li ha visti per la prima volta accedere agli ottavi di finale, nonché resistere ai futuri campioni del mondo tedeschi fino ai tempi supplementari (2-1). La forza e compattezza del Ghana ormai non è più una novità, mentre il calcio in Sudafrica appare un po’ in crisi dopo l’exploit dei mondiali 2010. Il portierone del Trapani, che parte dalla panchina, sarà pronto a subentrare in caso di necessità. Un’avventura tutta da scrivere per Gomis e compagni.

Nel frattempo, i granata osservano da lontano e con interesse le mosse del giocatore cresciuto nelle proprie giovanili. La sua avventura in Sicilia sta proseguendo nel migliore dei modi, con (finalmente) tanti minuti di gioco accumulati e tanto affetto ricevuto dai sostenitori (come si può appurare anche dai social network). Anche se il Trapani ha subito un po’ troppe reti, in media due a partita, grazie ai tanti gol segnati (secondo miglior attacco) riesce ad occupare la nona posizione. Insomma, una storia ancora tutta da scrivere tra Guinea, Sicilia e Torino: ora spetta a Lys

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy