Mario Rigamonti, se talento e follia si incontrano

Mario Rigamonti, se talento e follia si incontrano

Figurine / Nasceva 94 anni fa il difensore del Grande Torino, celebre per la sua vita sregolata, ma anche per le sue abilità sul camp

di Redazione Toro News
Mario Rigamonti

Le moto, il calcio, ma non solo. Mario Rigamonti ( nato proprio il 17 dicembre 1922) era un giocatore fuori parametro per i ristretti tempi degli anni ’40, quando il Grande Torino spopolava e il suo difensore incuriosiva per il fatto di arrivare in ritardo alle partite, di scomparire all’improvviso dal ritiro della squadra.

Ma ricordarlo solo per le ragazzate non sarebbe corretto: Rigamonti va ricordato soprattutto come un grande difensore, con un sicuro futuro anche con la Nazionale dell’Italia, con la quale giocò tre partite (vincendole tutte). Il fato, quel 4 maggio 1949, la pensò diversamente, portandosi via anche quella testa calda di Rigamonti. Una di quelle teste alle quali, alla fine, si vuole però sempre bene.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy