Mate, pugilato e tanta serietà: Ichazo vuol convincere il Torino

Mate, pugilato e tanta serietà: Ichazo vuol convincere il Torino

Focus on / Il portiere si concentra su reattività ed esplosività

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Diciassette partite negli ultimi quattro anni: il ruolino di marcia di Salvador Ichazo non è propriamente quello del portiere di esperienza. Domani a Reggio Emilia il possibile forfait di Sirigu potrebbe rilanciare lui come titolare del Torino in una partita molto delicata per la classifica. Giunto al Toro nel gennaio 2015 (ormai quattro anni fa) dal Danubio e poi riscattato il giugno seguente per 1.5 milioni, Ichazo non è sin qui riuscito ad esplodere. È stato il vice di Padelli, poi ecco i prestiti al Bari e di nuovo al Danubio. In Serie B e nel campionato di casa non è riuscito a convincere e i diritti di riscatto non sono mai stati esercitati.

LA STRATEGIA – L’anno scorso è stato il terzo portiere granata, in questa stagione è rimasto, forte di un contratto sino al 2019; il club, per il ruolo di secondo portiere di Sirigu, ha promosso proprio l’uruguagio di 26 anni mandando i vari Milinkovic-Savic e Zaccagno in prestito. Una settimana fa, Ichazo si è ritrovato nella mischia nel derby, la partita più delicata, dopo l’infortunio di Sirigu. Come è andata si sa: l’uscita avventata costata il rigore, la quasi-parata su Ronaldo, il gesto di beffa del giocatore portoghese.

PROFESSIONALE – Ma il Toro ha voltato pagina e con lui Ichazo. Che con il Sassuolo se ce ne sarà bisogno risponderà presente. Serissimo professionista (nel vero senso della parola: è un tipo taciturno, non certo un “casinista” per intendersi), sono due le passioni che predominano le sue giornate: il mate, bevanda che fa impazzire tutti i latino americani e che lui si porta dietro ovunque, e il lavoro. Quando possibile si reca alla palestra Kombat Sport di Moncalieri per intraprendere allenamenti personali funzionali per il pugilato, qualche volta insieme allo stesso Sirigu. Obiettivo, sviluppare reattività ed esplosività. Questo per far capire la serietà del professionista Ichazo: il contratto scade nel 2019, sa che queste opportunità sono per lui imperdibili anche per mettersi in mostra in caso di mancato rinnovo col Torino. Ora, salvo recuperi miracolosi di Sirigu, difenderà i pali granata in casa del Sassuolo. Per convincere tutti e dimenticare il derby.

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Madama_granata - 8 mesi fa

    Sono dati disarmanti:17 partite in 4 anni!
    Vice-Padelli, poi in prestito in serie B (Bari) e al Danubio (non conosco la squadra,ma da ciò che leggo non mi sembra così importante), e nessuno ha esercitato il diritto di riscatto!
    Torna indietro ogni volta, e il Toro, che vuole andare in Europa, che fa? Se lo tiene come secondo portiere..
    In prestito (credo per tutti gratuito!), abbiamo Milinkovic-Savic, Zaccagno, Cucchietti, Coppola..
    Non potevamo trattenere almeno uno tra i primi due?
    Io auguro ogni bene a Ichazo (e quindi ovviamente al Toro), gli auguro che sia “giunto il suo momento” x dimostrare che è maturato e quanto vale…
    Mi sembra comunque una scelta avventata quella di aver tenuto come vice-Sirigu un portiere con un passato come il suo!
    A 26 anni non è più un ragazzino, e dovrebbe essere nel pieno della carriera!
    Non discuto la buona volontà, gliene dò merito, però la qualità o c’è, o non c’è!
    Incrociamo le dita, non possiamo fare altro, e speriamo che Sirigu gli abbia “trasmesso” un po’ della sua abilità, così come si trasmette un’influenza!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tarzan - 8 mesi fa

      Non è peggio di Padelli. Come secondo ci sta. E Milinkovic, Zaccagno e Cucchietti (che forse è il migliore della terna) avevano bisogno di giocare,

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. rokko110768 - 8 mesi fa

    Sosteniamo Ichazo senza se e ma. Sarà lui contro il Sassuolo a difendere la porta, quindi incitiamolo a fare bene anzi meglio.
    Vincere a Reggio contro il Sassuolo sarebbe un bel regalo di Natale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Luke69 - 8 mesi fa

    …con tutto il rispetto per l’uomo ma con il Sassuolo giocheremo senza portiere, purtroppo la incapacità della nostra dirigenza si vede anche da queste cose, vedi Sadiq in sostituzione del Gallo,come pretendiamo di andare in europa?..ah già tanto siamo 11mi cosa ci illudiamo a fare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Daniele abbiamo perso l'anima - 8 mesi fa

    Poteva allora sferrare un cazzotto a Ronaldo, così, tanto per fare qualcosa di granata da derby…
    in bocca al lupo a lui e a noi per sabato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 8 mesi fa

      Certo, così in porta non ci sarebbe neppure lui, squalificato x numerose settimane!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. iugen - 8 mesi fa

        Non credo cambi molto tra lui e Rosati

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy