Mazzarri sbaglia e si prende le sue responsabilità: ora il Torino deve voltare pagina

Mazzarri sbaglia e si prende le sue responsabilità: ora il Torino deve voltare pagina

Il confronto / Ottima partita del Lecce che conquista tre punti meritati. Ma la prova del Toro è decisamente negativa

di Alberto Giulini, @albigiulini

Se lo aggiudica Fabio Liverani il confronto con il collega Walter Mazzarri. Il campo, al di là del pur evidente rigore non concesso al Torino nel finale, ha dato ragione al tecnico del Lecce, che ieri sera ha vinto il duello tattico tra le due panchine. 

LIVERANI AZZECCA TUTTO – A favore dei salentini paga in modo particolare la scelta del doppio trequartista. Falco e Farias, con la loro velocità, hanno creato diversi grattacapi alla difesa granata, chiamata a stare molto attenta soprattutto sulle ripartenze. E non a caso i due hanno messo lo zampino sul primo gol, cogliendo colpevolmente impreparata la difesa granata. Particolarmente azzeccati anche i cambi di Liverani. Una volta subito il gol del pareggio il tecnico ha cambiato le punte: fuori Lapadula e Farias, autori di un gran lavoro per la squadra, nella mischia Babacar e Mancosu. Quest’ultimo è stato decisivo col gol vittoria, mentre il centravanti ha saputo mettere in grande difficoltà Djidji su tutte le palle alte ed è andato vicino al tris (solo una gran parata di Sirigu glielo ha negato).

TURIN, ITALY – SEPTEMBER 16: US Lecce head coach Fabio Liverani looks on during the Serie A match between Torino FC and US Lecce at Stadio Olimpico di Torino on September 16, 2019 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

IL TORO NON VA – Non pagano, invece, le scelte tecniche di Mazzarri. Il tecnico ha confermato in blocco la squadra che aveva vinto a Parma puntando sulla meritocrazia, ma nel primo tempo Belotti è risultato troppo solo in avanti e Berenguer, pur provando a inventare qualcosa, è stato troppo impreciso ed evanescente. Qualcosa di meglio quando è entrato Zaza, ma dopo il gol del pari chi si aspettava un Torino arrembante è rimasto sorpreso nel vedere che invece è stato il Lecce a prendere il comando delle operazioni. La squadra in campo era troppo lenta in fase di possesso e faticava atleticamente a stare dietro alle ripartenze dei salentini. Un Toro spaesato, che troppo spesso sembrava non avere idea di che cosa fare: la confusione generale ha fatto sì che anche gli innesti di Verdi e Laxalt siano risultati poco utili. Ed è venuta a mancare anche e soprattutto la solidità difensiva. L’assenza di Nkoulou si è fatta sentire e Djidji ha dimostrato di faticare parecchio al centro della difesa.

RIPARTIRE SUBITO – Una partita sbagliata sotto ogni punto di vista, insomma. Una gara di cui Mazzarri si è assunto apertamente la responsabilità, con onestà intellettuale e grande capacità di autocritica, doti che vanno sempre apprezzate. Perché è vero che in campo scendono i giocatori, ma quando la prestazione è negativa da parte di tutti o quasi la responsabilità non può che essere soprattutto dell’allenatore. Mazzarri che avrà ora il compito di far voltare subito pagina. I tre punti di ieri sarebbero stati importanti per il Toro, ma non c’è nulla di compromesso, soprattutto dopo tre giornate di campionato. La partita contro il Lecce dovrà dunque rimanere un singolo episodio negativo, senza lasciare strascichi. Ma in questo Mazzarri ha dimostrato di saperci fare: poche volte, da quando siede sulla panchina granata, la squadra ha mostrato un simile cedimento. Ed ora dovrà subito ripartire: vietato ogni contraccolpo psicologico.

67 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Toro Nel Cuore - 4 settimane fa

    Leggo commenti allucinanti e senza senso dei fratelli granata! Un giorno Mazzarri e’ un idolo , l’altro e’ un coglione! Liverani il nuovo Guardiola! Per favore un po’ di equilibrio , si puo’ sbagliare una partita per tanti motivi , tecnico , tattici , fisici ma bisogna guardare la realta’ dei fatti. Lo ripeto ancora : lunedi sera il lecce non ha vinto perche’ liverani e’ il nuovo guardiola ma ha vinto perche’ la sua squadra stava meglio fisicamente , noi siamo stati molli tutta la partita . Credo e lo ribadisco che sia stato fatto un richiamo sulla preparazione fisica che per i motivi che sappiamo e’ incompleta. Altrimenti non si spiega questa debacle fisica! Poi che si debba essere un pochino piu propositivi non ci piove ma io ho fiducia nel mister. Senno dite voi chi deve sedere sulla nostra panchina : io di fenomeni alla nostra portata non ne vedo!
    Forza VCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxx72 - 4 settimane fa

      Di nuovo applausi .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. doglianieli_13731239 - 4 settimane fa

    Per me era la partita ideale per partire con Verdi dietro al Gallo e Zaza, punto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ALESSANDRO 69 - 4 settimane fa

    Non voglio entrare in polemica con i fratelli Granata, tutti siamo uniti da questa grande fede, ma francamente quando si apostrofa Mazzarri con tutti gli epiteti che sto leggendo da ieri, chi dice che gli manca l’ ABC del calcio, chi dice che tatticamente va in confusione , che è un difensivista ecc. ecc….Mi dite per cortesia dove avete allenato e a quali livelli???Un altra domanda: ma invece di andare a spaccare il capello in 4 per cercare i motivi della sconfitta è così difficile e barocco prendere atto che abbiamo perso perché le gambe non giravano e gli altri arrivavano sempre per primi sul pallone??? Scusate se appaio antico ma rimango dell’idea che il calcio è un gioco semplice e i risultati a sorpresa ci sono sempre stati e state tranquilli ce ne saranno ancora….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxx72 - 4 settimane fa

      Finalmente un commento come si deve, grazie Alessandro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Ardi - 4 settimane fa

    E comunque centrocampisti di qualità mai in 14 anni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Ardi - 4 settimane fa

    Tutta la settimana incazzato e deluso, ancora una volta, ancora con le piccole. Non ho più voglia di vedere certe partite, ma purtroppo non resisto e le guardo tutte, con la conseguenza, spesso, di stare arrabbiato una settimana a chiedermi molti perché

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. granatadellabassa - 4 settimane fa

    Ieri hanno fatto cagare in molti, difficile che uno o due scelte diverse avrebbero cambiato le cose.
    Però Mazzarri non può pensare che la palla giri velocemente se in mezzo ci sono Rincon e Meitè. E non può pensare di scardinare una difesa folta con una punta e mezza. Mi ha deluso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Franzjoseph - 4 settimane fa

    Io naturalmente sbaglierò, ma più che i moduli o la filosofia mazzarriana mi sembra che ieri sera è finita la benzina troppo presto. Gente che si trascinava in campo (Ola, Baselli, il sostituito De Silvestri…). Ma che preparazione è stata fatta? Sollevamento wurstel e boccale di birra? L’october fest non è ancora iniziato!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. michelebrillada@gmail.com - 4 settimane fa

    non deve piu giocare zaza non è capace non è da serie a sembra un canguro non salta mai l’uomo deve far giocare millico e deve giocare lianko al posto di un meno che mediocre djjdjj

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granatadellabassa - 4 settimane fa

      Lyanco è stato fermo due mesi e non ha mai giocato in una difesa a tre. Al momento non lo proporrei. Più avanti sicuramente sì.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. granata - 4 settimane fa

    Il problema non è che il campionato sia compromesso o che Mazzarri si sia assunto le sue responsabilità. Il vero problema è perseverare in soluzioni tattiche scarsamente utili e produttive. Il Lecce non ha vinto (con merito) perchè più forte (ci mancherebbe), ma perchè messo meglio in campo. Un buon assetto tattico è importantissimo per colmare divari tecnici e Liverani ha dato una bella lezione a Mazzarri, il quale persevera nella convinzione che il centrocampo possa poggiarsi su due “pesi leggeri” come Baselli e Meitè e l’ attacco possa produrre qualcosa di buono affidandosi al solo Belotti con la spalla Berenguer. Vedo che l’ ostinazione nel sottovalutare le potenzialità della coppia Belotti-Zaza trova proseliti anche su questo sito, ma il campo dice cose molto diverse e bisogna prenderne onestamente atto, lasciando perdere pregiudizi stantii. Ad aggravare la situazione si è messa pure l’ assenza per punizione di ‘Nkoulou e la sopravvalutazione di giocatori che Djidji e Bonifazi, che devono ancora mangiare un po’ di pagnotte prima di potersi confrontare con lo stesso ‘Nkoulou o con il Moretti della scorsa stagione.
    Ma al fondo di tutto c’ è la mentalità del “timoniere”, che contro un’ avversaria modesta e con la possibilità di centrare uno storico obiettivo (tre vittorie nelle prime tre giornate di campionato), ha confermato le sue titubanze, stroncando per 45′ le possibilità del Toro di impensierire seriamente la porta avversaria. Avversario che, per altro, ha mostrato i suoi limiti tecnici, abbracciando più volte i nostri attaccanti per timore che sgusciassero via.
    Insomma, oltre a scusarsi Mazzarri ripensi al suo modulo, la smetta di pretendere che il gioco passi solo per le fasce, dove i due terzini corrono come dei matti e spesso hanno le idee un po’ confuse. Imposti il centrocampo come gli ha mostrato Liverani: un reparto propositivo, capace di penetrare per vie centrali e non di limitarsi al lancio agli esterni o al lancione a casaccio per la punta. E la smetta di considerare il povero Berenguer all’ altezza di Iago Falque, che, se riportato al suo ruolo naturale di “tornante” ha fatto vedere nel Toro cose egregie. Certo la squadra paga la mancanza di un uomo di personalità a centrocampo e non capisco perchè questa carenza non sia stata colmata in estate, dopo che erano stati giubilati (da Mazzarri) Ljajic e Soriano. Suvvia Mazzarri, un po’ di coraggio e di elasticità mentale!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Il_Principe_della_Zolla - 4 settimane fa

      Concordo, e aggiungo che l’invocazione “Suvvia Mazzarri, un po’ di coraggio e di elasticità mentale!” non potrai vederla soddisfatta. Purtroppo, calcisticamente parlando, il nostro non ha né l’uno, né l’altra.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. valex - 4 settimane fa

    Tanto domenica con i ciclisti ci riproporrà i tre morti di sonno Aina, Baselli e Meitè, “retropassaggio” de Silvestri e in attacco è capace a rimettere Berenguer. Così anche le doriane potranno festeggiare i primi tre punti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. eurotoro - 4 settimane fa

    3 4 2 1…3511…352…ma occasioni da gol poche…in piu subiamo troppo…quindi a prescindere dall avversario 3 4 3 sempre!!!..jago e verdi ai lati del gallo e spicchiamo il volo!…daje Mister!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. GranaSiempre - 4 settimane fa

    Credo che la delusione di tutti noi tifosi sia direttamente proporzionale alle aspettative che questa squadra è stato in grado di alimentare negli ultimi mesi con una crescita esponenziale da parte di tutti.
    In questi casi – ed è durissima – la cosa più importante è mantenere l’equilibrio nei giudizi (non eravamo da Champions prima, non siamo dei brocchi ora) e limitarci a commentare la partita.
    Chiaro che con il senno di poi le scelte possono essere criticate (d’altronde lo stesso Mazzarri se ne è assunto per primo le responsabilità), ma prima della partita si leggevano articoli che lodavano la coerenza di confermare gli 11 che tanto bene avevano fatto contro l’Atalanta. Segno logico, coerente e in linea con i principi di meritocrazia che va conquistata sul campo.
    E per questo sono pronto a scommettere che con la Sampdoria il Mister farà giustamente alcuni cambi.
    Il primo tempo è stato giocato sotto ritmo, ma almeno non abbiamo concesso quasi nulla, tranne la disattenzione generale che ha portato al gol incredibile. Se sei disattento sulle seconde palle e coperture preventive ogni partita diventa un Everest da scalare.
    Magari l’avessimo sbloccata con Berenguer o De Silvestri avesse messo dentro quella palla a fine primo tempo…
    Poi ci mancava l’ingresso di Zaza… A mio avviso letteralmente inguardabile, atteggiamento saccente e fastidioso, passeggiava in mezzo al campo (ogni volta che ripartivano era fuori dall’inquadratura tanto rimaneva alto…) mentre prendevamo ripartenze a destra e a manca.
    E in questo calcio se non reggi botta atleticamente e non sei equilibrato vai in difficoltà.
    Ad ogni modo, cerchiamo di superare tutti insieme questa dolorisissima sconfitta che speriamo abbia insegnato qualcosa, molto più degli altri scivoloni.
    FVCG Sempre!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 4 settimane fa

      Zaza a me non piace e non l’avrei MAI e poi MAI preso visto che è lo stesso identico ruolo del Gallo ma è giusto almeno riconoscergli che si è conquistato il rigore (che non c’era) e alla fine ha dato al gallo la palla per il possibile pareggio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. portapila41 - 4 settimane fa

    Tutti più che giustamente rimarcare le cantonate di Mazzarri ieri sera : formazione prudente per una gara in casa contro il Lecce (!), i neo acquisti in panca perché non ancora pronti sempre per la gara interna contro il Lecce (!), giocatori in evidente difficoltà dall’inizio tenuti in campo per 1 ora ma forse sarebbe meglio mettere a fuoco un altro fattore e cioè che il vero gap a favore dei salentini era quello tra i 2 mister , il nostro confuso prima e durante la gara mentre Liverani ha dimostrato di vederci molto chiaro. Ha messo in campo una squadra sbarazzina che gioca a memoria per poi prendere subito le contromisure quando sembrava che il Toro si stesse svegliando . Veramente bravo , sarei curioso di conoscere “la forbice ” tra le 2 retribuzioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granata - 4 settimane fa

      Caro Portapila41, sono totalmente d’ accordo con te, anche sulla “forbice”…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. torracofabi_13706409 - 4 settimane fa

      Bhe Liverani era un regista……. Il gioco lo vede!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Maruzza44 - 4 settimane fa

    Mazzari è un ottimo allenatore. Tenta anche di fare lo psicologo, ma non ci riesce spesso, tant’è vero che quasi tutti ribadiscono (nel caso specifico però anche formazione sbagliata) che è mancata la giusta mentalità. L’ho ribadito più volte su questo forum, perchè le merdacce hanno un plotone di psicologi e noi nessuno ? Loro vincono, noi no. Cairo facci un pensierino

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Toro_felix - 4 settimane fa

    Non so perché, ma me la sentivo in arrivo la prestazione negativa. Difatti ho scommesso e purtroppo, vinto. E ricordo che anche con Mihajlovic perdevano partite simili. Mai capito cosa capita realmente, ma ormai mi aspetto di tutto dal calcio. Peccato. Vedrete che la prossima la vincono alla grande.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. abatta68 - 4 settimane fa

    Quando tutta la squadra non gira la colpa non si può cercare solo nei singoli calciatori, ma è ovvio che é l allenatore ad aver preso una cantonata, sia nel preparare che nel leggere la partita. Djdj non è affatto male, solo non può giocare centrale, bonifazi è bravo ma è anche tanto giovane e non può avere l esperienza di Moretti. Questo è il punto… se si vuole raggiungere un obiettivo importante non si possono sbagliare certe partite, e devi poter contare su giocatori di sicura affidabilità. Dopodiché l Atalanta ha buttato via la partita contro di noi, il Milan contro l Udinese, la Lazio contro la SPAL,ecc… nulla è perduto, diamoci da fare e recuperiamo quelli che sanno giocare a pallone

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 4 settimane fa

      Ci mancherebbe che alla 3^ di campionato fosse tutto perduto…

      Ti dirò di più, proprio perchè eravamo alla 3^ non avremmo dovuto giocare con il pannolone (cit. Granatiere sardo) per non farcela sotto e giocare spregiudicati visto che non c’era nulla da difendere.
      Se hai paura alla terza che succederà nel girone di ritorno?!?!?

      Personalmente ho le palle piene di questo tecnico “cagasotto”

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Héctor Belascoarán - 4 settimane fa

        Orchitedighisa

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Pazko - 4 settimane fa

    Purtroppo siamo entrati convinti di avere già vinto, e, come al solito, di fronte alla “voglia”del Lecce, tra l’altro ben messo in campo e con due-tre giocatori in grande forma (Falco in primis, Farias, Babacar, il terzino sx ecc.) , siamo crollati. Peccato, perché sarebbe stato meraviglioso per società e tifosi, trovarsi per una volta intesta alla classifica e sopra alla Juve. Non sono comunque d’accordo con gli interventi catastrofici, faremo il nostro campionato dignitoso e, se le cose andranno nel ritorno come lo scorso anno e, complici i due innesti che potranno solo fare meglio, riusciremo a fare più punti all’andata, diremo la nostra per l’EL. Io ci spero e ci credo.spero anche che Mazzarri abbia capito che se non attacchi con gli uomini giusti, il “nemico” prende il soppravvento e ti fa fare la figura di ieri sera. Stop, attendo le prossime partite fiducioso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Héctor Belascoarán - 4 settimane fa

      Solo che Mazzarri è recidivo, partite così brutte io ne ho viste parecchie e molte, di culo o per San SALVATORE, le abbiamo pareggiate o adirittura vinte… ma il suo è un non-gioco che si affida molto all’elemento fortuna: oggi c’è ma domani chissà!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Mario66 - 4 settimane fa

    A mio avviso la difesa titolare dovrebbe essere composta da izzo N’kuolou e lyanco. Poi incomincerei a far giocare lago il gallo e verdi. Sulle fasce solo piedi buoni e corsa e quindi ansaldi e laxsalt ed infine per i due di centrocampo non rinuncerei mai a lukic e poi ci vedrei bene un incontrista giusto rincon.
    Ma sto sognando così sarebbe una squadra troppo squilibrata rischieremmo di prendere qualche gol di troppo!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Mestregranata - 4 settimane fa

    Adesso mazzarri per non essere contestato domenica gioca per un pareggio 2 sconfitte non le tollera e così salva la faccia. A noi propinerà che Lecce è stato un caso. Lui non rischia di natura anche perché ha un futuro contratto da 2,5 da firmare. Presidente attendi che poi abbiamo un contratto capestro da pagare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Toro_felix - 4 settimane fa

      Perché questa l’ha impostata per vincerla?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. PiazzistaDiSeggiolini - 4 settimane fa

    MarchigianoGranata – 1 ora fa

    Sono mesi e mesi che sento dire che é ora di voltare pagina; il libro é ormai finito.
    WM o cambi genere o cambiamo scrittore.

    Parole da incidere nel bronzo.

    Cara Redazione, facciamola finita una buona volta con questa storia del “voltare pagina”: i libri, anche se spesso sono dei “mattoni” di migliaia di pagine, non sono eterni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. miele - 4 settimane fa

    Forse la partita di ieri non è l’errore più grande di Mazzarri. Se è vero, come si dice, che abbia dato il suo OK per il riscatto di Ola ed abbia voluto a tutti i costi Verdi, ha contribuito in modo determinante a consumare tutte le poche risorse che Cairo era disposto a mettere sul mercato, col risultato che la squadra non è stata rinforzata dove più necessitava.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. highlander1960 - 4 settimane fa

    E a fine anno saremo a conteggiare i punti persi contro squadre alla nostra portata e che ci mancheranno x accedere direttamente alle coppe… Boia Fausssss!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. highlander1960 - 4 settimane fa

    Al di la dei meriti del Lecce mooooooolti demeriti del tecnico. Non si puo giocare in casa contro il Lecce con una punta sola!!!!!! Grunt!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Paolino Paperino - 4 settimane fa

    Proprio non capisco alcune scelte. Lyanco gioca con la nazionale e da noi fa panchina (dopo che a Bologna ha fatto un’ottimo campionato). De Silvestri non fa un cross da sei partite e sembra che abbia paura di saltare l’uomo (poi per carità corre come i pazzi, ma non è mica una gara podistica). Mai una verticalizzazione che sia una. Arriviamo nell’area avversaria giocando sempre in orizzontale e facendo una fatica cosmica. Il più delle volte (Ansaldi a parte) i cross sembrano fatti da Nonna Abelarda con ai piedi gli zoccoli. Meitè rispetto a quello visto all’inizio dell’anno scorso sembra che si muova con la zavorra ai piedi. Belotti corre per tre per avere un pallone giocabile. Izzo a parte, in difesa Djiji e compagnia cantante lasciano più buchi là dietro di una famiglia di topi nel formaggio. Non so davvero che dire, se non che siamo all’inizio e che col tempo, forse, la quadra la troveremo. Il fatto è che in Europa magari non ci vai per un punto e questi qui li abbiamo proprio buttati via, così come fatto tante volte in passato. Ogni riferimento a Bologna, Empoli, Udinese, Parma nel campionato scorso è puramente casuale..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. ghiry7_11570699 - 4 settimane fa

    Vorrei in futuro almeno una volta vedere una formazione cosī :
    Sirigu
    Izzo Nkoulou Bremer
    Ansaldi Rincon Lukic Laxalt
    Falque Belotti Verdi
    E’ troppo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 4 settimane fa

      Al ppsto di Bremer preferisco Lyanco

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ghiry7_11570699 - 4 settimane fa

        Ci sta, se sta bene fisicamente.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. prawn - 4 settimane fa

      Si quella e’ la formazione che deve giocare. Se Falque non sta bene puoi virare su un

      Sirigu
      Izzo Nkoulou Bremer
      Ansaldi Rincon Lukic Laxalt
      Verdi
      Zaza Belotti

      Che e’ poi quello che doveva fare ieri sera (con Aina al posto dell’infortunato Ansaldi)

      Troppo ovvio per essere attuato pare…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. user-14086320 - 4 settimane fa

    …ok, voltiamo pagina, ma nn saltiamo quella in cui si vince!!!
    buona giornata a tutti i granata…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Carlin - 4 settimane fa

    Io spero solo che Cairo prima di prolungare il contratto di Mazzarri,ci pensi almeno un po’. Non basta essere una brava persona o un gran lavoratore,per fare l’allenatore bisogna anche essere capaci!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. suoladicane - 4 settimane fa

    purtroppo la squadra è disegnata ad immagine del tecnico e del padrone, entrambi super prudenti, entrambi super opportunisti, sempre in attesa dell’errore altrui.
    E’ un calcio brutto da vedere e che con questi interpreti mediocri porta a risultati assai mediocri che non riassumo perchè li conosciamo tutti
    Vedere che il TORO è diventato questo torello fa tanta tristezza, vedere che non si colgono neanche le rare occasioni per godere fa solo incazzare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Filadelfia - 4 settimane fa

    Da sistemare la difesa e il centrocampo urgentemente. Rientro di Lyanco e Nkoulu da affiancare a Izzo per garantire la solidità difensiva.
    A centrocampo sarebbe ora di lanciare definitivamente Lukic che ha corsa, fisico, piede ed eleganza. Baselli, Rincon e Meitè inguardabili ieri sera. Sulle fasce Laxalt deve giocare in attesa di Ansaldi a sinistra mentre a destra De Silvestri deve lasciare il posto a Ola Aina (ieri sera anche lui imbarazzante). Nel 3-4-1-2 Verdi dietro la coppia Zaza-Belotti. Berenguer, evanescente, tanto fumo ma poco arrosto. FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Mestregranata - 4 settimane fa

    È appurato che il pallone è tondo e spesso sono episodi che modificano un risultato però il nostro amore per il Toro ci fa perdere obiettività. Siamo una squadra ancora non completamente attrezzata per essere tra le prime 6. Il nostro spazio è a ridosso delle più blasonate ma ancora lontani come programmazione e come giocatori. Manca tecnica e quella non si sopperisce con il solo carattere o granatismo. Ci sono ancora delle pedine mediocri e scarsoni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. torracofabi_13706409 - 4 settimane fa

      Tutto quello che vuoi però, abbiamo giocato contro il Lecce e di sicuro non si è perso per un episodio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. fedeltoro49 - 4 settimane fa

    Ma quante cazze di volte bisogna voltare pagina? Non finisce mai questo romanzo? Mi sono rotto i gabbasisi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. turin - 4 settimane fa

    non si può giocare una partita casalinga contro una neopromossa con una sola punta, con 25 milioni di euro relegati in panchina e con il solito buco a centrocampo ormai diventata principale caratteristica del toro di mazzarri. sorvoliamo su de silvestri che ormai atleticamente non ce la fa più. spero nel ritorno di Lukic a centrocampo e, forse, nell’insistere nell’esperimento di ansaldi centrocampista. comunque il problema non risiede nella rosa del toro, a meno che qui qualcuno non voglia sostenere sul serio che sia inferiore a quella del lecce, ma sta in un allenatore incapace di impostare partite d’attacco. basterebbe ricordare le partite del suo napoli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. torracofabi_13706409 - 4 settimane fa

    Abbiamo girato più pagine di un enciclopedia treccani, il problema è che sono tutte uguali, ho 50 anni e un po’ di esperienza nel calcio e penso:come fa un professionista che guadagna 2 milioni di euro all’anno a commettere degli errori così macroscopici? Possibile che in testa abbia come unico schema di gioco il 3-5-2 che poi in realtà è un 3-6-1? Ma un po’ di coraggio no? Alleni il TORO una squadra cazzuta per tradizione!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Il_Principe_della_Zolla - 4 settimane fa

      Mazzarri è un allenatore “vecchio” nella testa e nei metodi. Sgobbone, persona seria, ma finisce qua. Ai suoi occhi il calcio da Sacchi in avanti non è mai esistito, né mai esisterà. Gioca come Pesaola, che (cito) “in alcune partite, mentre con le mani faceva visibilmente segno alla squadra di avanzare, a voce ordinava di retrocedere”.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. MarchigianoGranata - 4 settimane fa

    Sono mesi e mesi che sento dire che é ora di voltare pagina; il libro é ormai finito.
    WM o cambi genere o cambiamo scrittore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. LeoJunior - 4 settimane fa

    WM punta molto se non tutto sul gruppo. Questo lo ha portato a giocare la EL con chi l’aveva conquistata (credo che anche fossero arrivati acquisti prima dello spareggio comunque avrebbe fatto giocare loro) e con il Lecce chi aveva vinto con l’Atalanta.
    Scelta che può avere un senso come approccio mentale ma che spesso fa a pugni con le esigenze tecniche.
    Spero sia l’ultima volta che punta su questo.
    Con squadre chiuse si deve giocare con il 433 ed essere arrembanti.
    Zaza Belotti insieme solo se dobbiamo ripartire e pressare pesantemente. Quindi con squadre più forti di noi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. Claudio70 - 4 settimane fa

    Secondo me, aldilà dei moduli e dei numeri, ieri sera ha fatto la differenza la voglia di vincere e l’aspetto mentale.
    i nostri si son sentiti appagati delle due vittorie, mentre il Lecce dopo due sconfitte voleva vincere a tutti i costi.
    Nel primo tempo abbiamo avuto qualche situazione che poteva essere chiusa meglio (Belotti, Berenguer) non lo abbiamo fatto e il Lecce ha preso coraggio.

    Se Verdi fosse stato pronto Mazzarri lo avrebbe messo dall’inizio, ma si vede che non è ancora in condizione.
    Zaza per me è controproducente. Toglie spazio a Belotti e su 5 palloni giocabile ne perde 4.

    Se siamo ormai una squadra di alto livello è merito di Mazzarri, ieri avrà sbagliato anche lui, ma per me i colpevoli sono i ragazzi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PiazzistaDiSeggiolini - 4 settimane fa

      Alto livello…???

      Mi ricordi tanto quel qualcuno che parlava di “alzare l’asticella”…!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Héctor Belascoarán - 4 settimane fa

      La verità è che questa squadra, rapportata alvalore generale di questa serie A, è competitiva nonostante Mazzarri… con un mister più moderno saremmo in Europa già da un anno!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. Forvecuor87 - 4 settimane fa

    Grande rammarico è profonda tristezza per la partita di ieri sera. Avevo la mezza idea di andare allo stadio per fortuna non c’è lo fatta perché se no l’incazzatura sarebbe stata tripla! Non si riesce mai a fare il salto di qualità che tanto sognamo ed aspettiamo da anni. C’era la possibilità per una settimana di stare in alto…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. Il_Principe_della_Zolla - 4 settimane fa

    Mazzarri sbaglia e si prende le sue responsabilità, mentre noi (come al solito) ce le prendiamo in quel posto. Alla prossima, il mantra sarà uguale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  39. Hastasiempre - 4 settimane fa

    Partita inguardabile , sempre sulle ginocchia e poca fantasia …..difesa disastrosa e centrocampo troppo lento , i due nostri eroi sulle fasce da squadra di serie B , allenatore con i paraocchi come i cavalli ……ma la cosa peggiore è che con un’altro arbitro la vincevamo FACILE !!
    Ma quel tipo che hanno mandato ad arbitrare le conosce le regole del gioco ?
    Non ne ha azzeccata mezza …noi abbiamo perso un derby al minuto 96 contro i gobbi di merda …per un tocco involontario di un nostro difensore che ha rimesso in gioco ( non lo nomino perchè mi fa schifo) quello che ha segnato un goal di mano contro l’Irlanda

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Héctor Belascoarán - 4 settimane fa

      Ho pensato anch’io al clamoroso gol in fuorigioco di 3pippè e a quanto c’è l’hanno menata sulla regolarità.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  40. wborg_516 - 4 settimane fa

    Mazzarri sbaglia perché è improponibile contro l’ultima in classifica e per di più in casa giocare con una punta in un 3-5-1-1 dove tra l altro i due esterni hanno già anche attitudini difensive. Inoltre è allucinante schierare DijDiy centrale quando l’anno scorso (per quel poco che ha giocato) veniva impiegato come difensore a sinistra.
    In più è imbarazzante l’approccio alla partita del 90% della squadra.

    Da non ripetersi spero. 3 punto gettati via.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  41. robert - 4 settimane fa

    un solo grido !! VERGOGNA !!!Secondo voi un allenatore che fa il 3-6-1 in casa contro una squadra appena promossa in serie A e che sicuramente retrocedera’e’normale ?E ora si prende le sue responsabilita’….ma va a zappare che e’meglio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  42. inf_710 - 4 settimane fa

    da una parte è vero…non si vuole “buttare il bambino con l’acqua sporca” però le partite giocate male sono ormai tante. Coi Wolwes sembrava avessimo incontrato il Liverpool e poi guarda che pena fanno, col Sassuolo 60′ bena ma poi l’abbiamo sfangata, con l’Atalanta a parte i gol, ci hanno asfaltato, ora questo…dopo 2 anni di lavoro.

    Francamente poi io non capisco un modulo così, Zaza e Belotti sono troppo simili e se giocano insieme non abbiamo esterni che sanno andare in velocità e crossare(Aina imbarazzante nei cross e negli inserimenti)a parte Ansaldi e speriamo Laxalt. Poi ci sono Verdi che mi sembra renda molto ma non col modulo di Mazzarri e stessa cosa Iago(è un esterno da 4-3-3).
    Boh ieri sera ero convinto avremmo fatto una grande gara,vinto e convinto. Invece questo tonfo sommato alle altre prestazioni (per me brutte) risultati a parte mi ha parecchio deluso e magari esagero però…(pure Meitè…Baselli troppo troppo discontinuo…il centrale senza Nkoulu una pena) …

    Scusate lo sfogo da profonda delusione e ovviamente spero di sbagliarmi su tutto alla grande… FORZA TORO!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. galvano - 4 settimane fa

      parole sante…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  43. Simone - 4 settimane fa

    In F1 per andare meglio o cambi il motore o cambi il pilota.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  44. galvano - 1 mese fa

    giusto! via mazzarri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  45. Claudio70 - 1 mese fa

    Mazzarri si è preso la responsabilità, giustissimo.

    Ma in campo vanno i giocatori, e sono loro a dover chiedere scusa.

    Perché questa squadra è la stessa che ha battuto l’Atalanta sotto 2-1. C’era un’altra grinta in campo, una voglia diversa.
    Forse si sono sentiti appagati e coccolati dall’ambiente dopo gli elogi.

    Non deve più succedere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 4 settimane fa

      Con l’Atalanta abbiamo subito 18 tiri di cui 9 in porta.
      Siamo stati bravi ma anche fortunati

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Claudio70 - 4 settimane fa

        Vero.
        Però lo spirito in campo era diverso. Non parlo di prestazione, ma di “garra”, di voglia di prevalere sull’avversario

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy