Milan-Torino: Meité nemmeno in panchina. Vagnati: “Interessa a molte squadre”

Da San Siro / Il centrocampista francese era stato convocato da Giampaolo ma non è stato portato in panchina, presente invece Zaza

di Redazione Toro News

Neanche panchina per Soualiho Meïté che non prenderà attivamente parte a Milan-Torino, match valido per la 17° giornata del campionato di Serie A. Il centrocampista francese, che era stato regolarmente convocato da Giampaolo per la gara odierna, non figura infatti tra i giocatori in panchina a disposizione del mister. Torna a disposizione invece Simone Zaza, che era stato lasciato a casa nell’ultimo match casalingo contro il Verona.

TURIN, ITALY – DECEMBER 05: Federico Chiesa of Juventus in action against Soualiho Meite of Torino FC during the Serie A match between Juventus and Torino FC at Allianz Stadium on December 05, 2020 in Turin, Italy. (Photo by Daniele Badolato – Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

CALCIOMERCATO – Di Meité ha parlato anche il responsabile dell’area tecnica del Torino, Davide Vagnati, che ai microfoni di DAZN ha confermato come l’esclusione del centrocampista possa essere legata a motivi di mercato: “Il Milan è uno di quei club che ha messo nel mirino Meité, vediamo. Stasera c’è la partita, quindi non è il momento di parlarne nemmeno con loro. Vedremo nei prossimi giorni se è una trattativa se può andare avanti. Ci sono varie squadre su Meité: quando c’è più di una squadra interessata vuol dire che è un giocatore importante”.

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. mp63 - 1 settimana fa

    Cerca di prendere qualcuno e non fare il furbo. Sei non sei in grado di importi cambia mestiere. Meitè non è scarso ma non è mai concentrato. Fai vendere Zaza, Verdi e Nkoulou. Il problema è che questa squadra è costruita male. La colpa è anche tua.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. loik55 - 1 settimana fa

    se non arriva un giocatore sopra la media, ci siamo indeboliti, per fisico e tecnica, il migliore del nostro centrocampo, stasera Gojak veramente approssimativo, il mitico Baselli che rientra sono 6 anni che ne aspettiamo le doti, e proprio adesso maturare?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. michelebrillada@gmail.com - 1 settimana fa

    che squallore vedere zaza ,rincon,rodriguez, assurdi per una squadra di calcio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. mansell80 - 1 settimana fa

    Darlo via in prestito per un milione mi sembra un’assurdità, in teoria siamo coperti in tutti i 3 ruoli con Linetty, Gojak, Lukic, Segre, Baselli e Rincon, ma perdiamo grande fisicità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Toro75 - 1 settimana fa

    Fuori dalle balle

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Martin Vazquez - 1 settimana fa

    … e meno male, era ora che andasse via.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Ezio 76 - 1 settimana fa

    Destinazione Milan, perché è uno dei pochi che ha mercato e non va al Canicattì. Mentre noi dal Milan prendiamo Rodriguez, cioè il nulla.
    Meite’ è giocatore con mezzi tecnici e fisici importanti. È giovane e deve ancora migliorare come concentrazione e determinazione. Se andrà via anche Nkoulou saremo a mio parere ancora più deboli, e la B sarà sempre più vicina, anche perché non ho nessuna fiducia nel mercato in entrata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Bischero - 1 settimana fa

    Lo hanno accompagnato a Milano a cercare casa? Battute a parte più passano i giorni e più apprezzo Giampaolo. Pungola continuamente i giocatori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. rogozin - 1 settimana fa

      E si perde. Che debba cambiare il pungolo spuntato?

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy