Milan-UEFA, sullo sfondo il rischio di un caso Fiorentina-bis

Milan-UEFA, sullo sfondo il rischio di un caso Fiorentina-bis

Focus on / La Fiorentina anticipò il raduno al 2 luglio in vista della sentenza sul Milan

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

La querelle giudiziaria tra Milan e UEFA sta tenendo sospese Torino e Roma da settimane e sta rischiando di creare un caso analogo a quello che affrontarono Fiorentina e Atalanta nella scorsa estate. Furono i viola e i nerazzurri ad essere travolti dall’incertezza creata dalle sentenze della Camera Giudicante del CFCB e del TAS; prima i viola furono ripescati in Europa League dopo l’esclusione del Milan e poi vennero esclusi a causa dell’accoglimento del ricorso da parte del TAS.

RITIRO IN ANTICIPO – La squadra allenata (a quel tempo) da Pioli si radunò il 2 luglio 2018 in attesa di notizie dagli organi giudiziari sportivi. Una data simile a quella in cui si dovrà radunare la squadra, tra Roma e Torino, che parteciperà al terzo turno dei preliminari di Europa League. Il TAS si espresse solamente 18 giorni dopo, riammettendo i rossoneri e sfasando i piani della Fiorentina di conseguenza. Il rischio è che questo accada anche per quanto riguarda Torino e Roma se la questione non venisse chiarita in questi giorni.

PARTI INTERESSATE – Seppur con un contesto giuridicamente diverso, tra l’altro, Atalanta (poi eliminata nei preliminari che cercava di evitare) e Fiorentina si trovarono nella stessa condizione di Toro e Roma. Nerazzurri e viola, il 5 luglio provarono a costituirsi come “parti interessate” nell’appello ma la loro richiesta non venne accolta dal TAS per il ritardo e l’incompletezza della comunicazione.

Milan-UEFA, ora o mai più: è la settimana decisiva per la sentenza, il Toro attende

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. GlennGould - 3 settimane fa

    Continua il periodo buio rossonero.
    Negli ultimi tre anni, tutti i media commentavano le campagne acquisti estive come capolavori dei dirigenti del milan, decretandone la grandezza che avrebbe portato la squadra a competere per lo scudetto. In questo senso due anni fa l’apice. Han fatto, per mesi, la più disastrosa campagna acquisti di tutti i tempi come “grandi mosse”, decretando a conseguenza il milan come possibile vincitrice del titolo.
    Risultato reale delle campagne acquisti degli ultimi 4 anni: centinaia di milioni di buco, squadre da settimo posto.
    Bene.
    Capitolo due. Il milan danneggia gravemente la Roma ed il toro,nonché la credibilità del calcio italiano.
    Capitolo 3, campagna acquisti 2019. Non avendo un euro e non potendo proprio più fare con i soldi che non hanno, il milan abbassa drasticamente gli obbiettivi di mercato; e allora i media che fanno? Inventano. Inventano che tre volte al giorno che i rossoneri sono vicini all’acquisto di tizio o si caio, poi regolarmente presi da un’altra squadra.
    Una volta, essere tifosi del Milan era un vanto. Adesso, una paterica barzelletta.
    E al tas finisca come finisca. Possono fare quello che vogliono, loro e la uefa.
    Il calcio non ha prezzo. Per tutto il resto, c’è il milan..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. miele - 3 settimane fa

    Nessuna novità, nessuno stupore. La UEFA, come tutti gli organismi di controllo di ogni tipo di attività lucrosa, è una congrega di faccendieri prezzolati che debbono ubbidire ai potenti, a chi ci condiziona l’esistenza, ai parassiti che ci succhiano il sangue in ogni aspetto della nostra esistenza. Forse, in questo nostro caso, non così importante, sarebbe opportuno seguire il consiglio di odix200…. . Sicuramente, almeno, si manterrebbe quel po’ di dignità che ormai è merce molto rara.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Maroso Immenso - 3 settimane fa

    Credo che sempre più si debba abbandonare l’idea di GIUSTIZIA. Siamo spettatori di una dei tanti scandali, stiamo assistendo al calpestio dei valori sportivi, della mancanza di serietà, ma ancora più stucchevole è assistere alla campagna di rafforzamento del Milan a colpi di milioni. La FIGC dovrebbe porre un freno, oppure dire a tutti che vengono accettati i soldi del Monopoli. Per dare un peso reale al FairPlay vengano assegnati 5 punti aggiuntivi in classifica a fine campionato così si premiano i rispettosi ed una penalità di 10 punti a chi non lo è.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Garnet Bull - 3 settimane fa

    Un enorme e puzzolente merda la UEFAed il TAS

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. odix200_278 - 3 settimane fa

    Che teatrino stucchevole!!! A questo punto io fossi in Cairo rinuncerei a prescindere all’EL … ritiro standard e se X caso dovessero escludere il Milan ci vada chi stava dietro di noi !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Madama_granata - 3 settimane fa

    Tutto “déjà vu!
    Molto più volgarmente, lo scorso anno la Fiorentina, quest’anno il Torino, “cornuti e mazziati”!
    A questo mondo, in questo caso nel mondo pallonaro, c’è chi può (fare debiti, contravvenire ai regolamenti, e fregarsene reiterando errori mai dovuti pagare), e chi non può (avere giustizia perché rispettoso delle leggi)!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. gianTORO - 3 settimane fa

    …odo in lontananza l’eco delle parole del marchese del grillo…io so’ io e voi nun siete un cazzo…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pupi - 3 settimane fa

      “….Madre purissima, ora pro nobis; Madre clarissima, ora pro nobis; Sor Marchese è l’ora, ora pro nobis….ora pro nobis….ora pro noooooo…..”

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy