Napoli, Maksimovic: una riserva da 25 milioni. Ma scalpita per il Toro

Napoli, Maksimovic: una riserva da 25 milioni. Ma scalpita per il Toro

Focus On / Il giocatore, nonostante il grosso investimento fatto dalla società napoletana, ha trovato sin qui pochissimo spazio nella rosa di Sarri. Una dimostrazione della bontà dell’operazione conclusa dalla società granata

di Raffaele Lima, @RLima_21

Il Torino, domenica prossima, affronterà il Napoli tra le mura del San Paolo. In sede di presentazione della partita, un tema caldo è sicuramente la presenza in maglia azzurra di Nikola Maksimovic, difensore serbo sbarcato sotto il Vesuvio proprio l’ultimo giorno di mercato dopo aver fatto saltare il banco con la fuga da Torino. Sulla vicenda estiva legata al suo nome si è già parlato molto, ma è curioso notare come, in quel di Napoli, fin qui non ha ancora lasciato il segno, diventando di fatto – nonostante il grosso investimento fatto su di lui da parte di De Laurentiis: 25 milioni, lo ricordiamo, il prezzo fissato per il riscatto del suo cartellino, da esercitare obbligatoriamente il prossimo giugno – niente più di una riserva della retroguardia azzurra titolare, composta dal veterano Raul Albiol e dal talentuso Koulibaly: addirittura, nelle gerarchie di Sarri è scivolato anche dietro a Chiriches. Se vogliamo, questa è una dimostrazione della qualità dell’operazione in uscita portata a termine dal DS Gianluca Petrachi, che pur in condizioni difficili – il recalcitrante giocatore era già partito da Torino di sua spontanea volontà – è riuscito ad ottenere una plusvalenza importante per un giocatore che fin qui ha dimostrato di possedere delle buone qualità ma nulla più.

sarri

A Napoli, il serbo è ancora un semi oggetto misterioso: poche presenze (3 in Serie A, 2 in Champions League), qualche buona prestazione, una rete. Nonostante il sostanzioso investimento effettuato da De Laurentiis in questa estate, Sarri, sin qui, lo ha schierato col contagocce. Poche, pochissime le volte che è sceso in campo considerando i milioni spesi dalla società partenopea in quest’ultima sessione di mercato. L’ultima volta che Maksimovic è sceso in campo con la maglia azzurra era il mese di ottobre, in occasione del match contro il Crotone, vinto dagli azzurri grazie proprio ad una sua rete. Da quel giorno (era il 23 ottobre), in Serie A il giocatore non si è più visto, diventando di fatto un vero e proprio enigma, il quale è ancora in cerca di una logica soluzione. L’ex Toro è anche stato usato saltuariamente per effettuare del turnover in Champions League, torneo nel quale ha collezionato 2 presenze: contro il Besiktas – club contro il quale ha giocato 90′ – e contro il Benfica nella partita di andata. L’infortunio di Koulibaly potrebbe essere manna dal cielo per il serbo, che potrebbe vedere qualche spiraglio di luce in questi 15 giorni nei quali il senegalese sarà out a causa dell’infortunio rimediato nella scorsa giornata di campionato. Il duello è con il romeno Vlad Chiriches e questi ultimi giorni di allenamento a Castelvolturno dovranno essere sfruttati al massimo al fine di convincere il tecnico ex Empoli di valere un posto da titolare e di ripagare di conseguenza quei milioni spesi dalla società azzurra in questa sessione estiva di mercato. Maksimovic punta la sua ex squadra, per trovare quell’affermazione in azzurro che ad oggi non è ancora arrivata.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. The Mtrxx - 4 anni fa

    Bella la vita a Napoli eh Maksi, grazie per i 25 migliorni ADL

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy