gazzanet

Nicola di nuovo contro il Sassuolo di De Zerbi: l’ultimo precedente è da dimenticare

REGGIO NELL'EMILIA, ITALY - JULY 29:  Genoa CFC coach Davide Nicola (L) leaves the pitch after being sent off during the Serie A match between US Sassuolo and Genoa CFC at Mapei Stadium - Citta del Tricolore on July 29, 2020 in Reggio nell'Emilia, Italy.  (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Focus / La prima vittoria dell'allenatore del Torino risale allo scorso campionato, ma al ritorno perse 5-0

Roberto Ugliono

"Roberto De Zerbi contro Davide Nicola: domani in Torino-Sassuolo andrà in scena il sesto confronto tra i due allenatori. Lo storico dei precedenti dice che più spesso ha sorriso il tecnico sassolese (due vittorie di De Zerbi, due pareggi e una vittoria di Nicola). Per Nicola c'è un ricordo piacevole legato a uno dei primi incroci contro De Zerbi e un ricordo da cancellare assolutamente che riguarda l'ultima volta in cui ha incontrato il Sassuolo del tecnico di origini bresciane.

INCROCI - Il 18 settembre Nicola era alla quarta partita sulla panchina del Crotone che stava vivendo la sua prima storica stagione in Serie A: i pitagorici ancora non avevano nemmeno un punto e contro il Palermo di De Zerbi arrivò proprio il primo punto in campionato (1-1 allo Scida). Quella stagione porta dolci ricordi per Nicola che ottenne una salvezza memorabile, mentre i rosanero - dopo aver esonerato proprio De Zerbi - retrocessero. Finì in pareggio anche Sassuolo-Udinese di due anni fa. Poi la passata stagione Nicola e De Zerbi si sono spartiti equamente i successi. All'andata vinse il Genoa 2-1, ma al ritorno - nel campionato post lockdown - il Sassuolo asfaltò 5-0 il Grifone. Era la penultima di campionato e al Mapei Stadium i Grifoni affondarono sotto i colpi di Traoré, Berardi, Caputo (doppietta) e Raspadori. E Nicola fu anche espulso in un frangente particolare: l'arbitro sentì un insulto arrivare dalla panchina del Genoa, ma non riuscendo ad individuare l'autore esatto applicò il regolamento cacciando proprio l'allenatore di Vigone. Peggio di così non poteva andare, ma Nicola fu bravo a riunire il gruppo nell'arco di tre giorni e all'ultima giornata arrivò a Marassi la vittoria per 3-0 sul Verona che decretò la salvezza della squadra.

TATTICA - La sfida tra Nicola e De Zerbi èanche una partita tra due modi diversi di intendere il calcio. Da un lato c'è il tecnico dei granata che spesso punta sulle verticalizzazioni, dall'altra il neroverde a cui piace un prolungato possesso palla. Due modi equidistanti di costruire una squadra ma che hanno dei punti in comune: intensità e pressing alto. Non a caso spesso le loro sfide sono state divertenti. Di certo Nicola spererà che al di là dello spettacolo, questa partita possa valergli 3 punti. Non tanto per riequilibrare i conti con De Zerbi, ma per fare un passo avanti importante in ottica salvezza.

Potresti esserti perso