”Obiettivo ancora lontano, ma alla portata”

”Obiettivo ancora lontano, ma alla portata”

Come dopo il primo tempo di Torino-Reggina, davanti ai microfoni della mixed zone si presenta Giuseppe De Feudis (foto N. Campo), autore anche oggi di una buona gara: “Seppur spezzata in due, si è trattata della mia prima gara intera da titolare. Sono molto contento e mi fanno piacere i complimenti: ho sempre cercato di allenarmi con la massima disponibilità, e continuerò a farlo anche ora. Avanzare pretese? Assolutamente…

di Redazione Toro News

Come dopo il primo tempo di Torino-Reggina, davanti ai microfoni della mixed zone si presenta Giuseppe De Feudis (foto N. Campo), autore anche oggi di una buona gara: “Seppur spezzata in due, si è trattata della mia prima gara intera da titolare. Sono molto contento e mi fanno piacere i complimenti: ho sempre cercato di allenarmi con la massima disponibilità, e continuerò a farlo anche ora. Avanzare pretese? Assolutamente no, non è nel mio stile. E’ sempre il mister che deve scegliere“.

 

Il centrocampista granata si sofferma poi sul prosieguo del campionato: “Mancano ancora sette gare, tutte da prendere con le molle anche perché abbiamo molti scontri diretti. Ma non ci spaventano, d’altra parte la squadra ha sempre dimostrato di avere una mentalità vincente. Calcoli? Ancora troppo presto, dobbiamo ragionare di giornata dopo giornata, 21 punti sono ancora tantissimi“.

 

Infine, due parole sulla gara disputata oggi contro la Reggina: “Siamo stati bravi a continuare dove ci eravamo fermati, senza calare di concentrazione. Bene così, ora dobbiamo essere bravi a non fermarci e pensare subito a battere il Crotone“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy