Oggi il Filadelfia vede la luce

Sotto il segno del Filadelfia. Questo è il mese del Filadelfia. I nati in questo mese saranno tutti granata e potranno assistere alla rinascita della casa del Toro.

di Umberto Vergano

Almeno al primo mattoncino, al primo piccolo passo. Toro settimo, dietro le grandi del campionato, e una situazione così avanzata per la ricostruzione non di uno stadio, ma di una parte di storia granata, una casa, una dimora, una ”cosa” alla quali anche i più piccoli si sono affezionati sentendo le storie dei grandi. Un simbolo, per il quale vale la pena marciare. Filadelfia, Superga, Grande Torino, sono leggende che fanno tremare la storia del calcio. Nomi entrati prepotentemente nei cuori granata. Difficilmente gli altri tifosi possono capire questo attaccamento così passionale e viscerale ai colori granata. Ma è così.

Oggi  un ulteriore  svolta, un passo in più verso la ricostruzione. Durante il cda, Cesare Salvadori verrà nominato presidente della Fondazione. Ma non solo! Sarà approvato il progetto per la ricostruzione e verrà vagliata la delibera per lo stanziamento del primo milione che servirà a fare accendere i motori alle ruspe. La regione verserà 3,5 mln entro gennaio, successivamente il Torino garantirà la sua quota. Così entro il primo mese del nuovo anno ci saranno tutti i soldi necessari per la ricostruzione. Non sembra ancora vero, ma sta accadendo tutto, per davvero. I nati in questo mese sotto il segno del Filadelfia avranno una vita tutta granata e potranno vedere il Toro al Fila.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy