Calciomercato, Bonifazi: il Torino tratta con l’Atalanta. E sullo scarso utilizzo…

Calciomercato, Bonifazi: il Torino tratta con l’Atalanta. E sullo scarso utilizzo…

Mercato / Appena 6 partite giocate da quando è iniziata la stagione, mentre un anno fa il difensore fu protagonista nella salvezza della SPAL

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto

Il prezzo di un giocatore lo fanno sia il mercato che può avere sia le sue prestazioni. La fortuna del Torino è che su Kevin Bonifazi pare esserci la coda di pretendenti, visto che il campo l’ha visto poco. Fiorentina, SPAL e Bologna da settimane sono sul giocatore e, come vi abbiamo raccontato ieri, alla lista si sarebbe aggiunta l’Atalanta, che pare essere in pole per aggiudicarsi il difensore originario di Rieti. E’ evidente che

Calciomercato Torino, l’Atalanta fa sul serio per Bonifazi: bergamaschi in pole

SCARSO MINUTAGGIO – Niente si può dare per scontato fino al momento delle firme, ma il difensore pare ormai in uscita dal Torino; Walter Mazzarri sembra ormai aver fatto altre scelte nelle gerarchie della difesa, mentre il ragazzo ovviamente ha l’ambizione di avere più spazio. Già nell’estate del 2018 il tecnico aveva dato il via libera per la cessione del giocatore, che si riaccasò alla SPAL in prestito e con i ferraresi disputò una grande stagione, risultando uno dei protagonisti assoluti della salvezza dei biancazzurri. Poi il ritorno in granata e, dopo un ampio utilizzo in avvio di stagione (3 partite nei preliminari di Europa League conditi da un gol, oltre ai primi tre incontri di Serie A e il gol all’Atalanta), non ha più visto il campo da fine settembre. Una situazione che può incidere anche alla valutazione del giocatore stesso.

VALUTAZIONE – La società granata, che stima molto Bonifazi (Bava pescò il difensore a parametro zero nel 2014 in uscita dal Siena), ritiene necessaria una somma tra i 10 e i 15 milioni per portarlo via da Torino. Ma è lecito dubitare che possa riuscire a trovare acquirenti che abbiano intenzione di spendere certe cifre per un ragazzo che al Torino non è una prima scelta. La fortuna del Torino è che di pretendenti ce ne sono tante e una situazione del genere può fare le fortune dei granata, visto che si potrebbe anche aprire un’asta per Bonifazi. Da ora il mercato è aperto e parlerà il calciomercato. Fino al 31 gennaio (giorno di chiusura del calciomercato) di sviluppi potranno essercene eccome.

81 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ALESSANDRO FIENAURI - 3 settimane fa

    Certo vendiamolo subito tanto dietro siamo in una botte di ferro….a me quello che mi dispiace è che vendiamo un giovane di buone potenzialità che è ben visto in serie A senza averlo testato seriamente. Come fa un allenatore a non provarlo con la difesa distratta di quest’anno, manco se fosse colpa sua. Alla prima disattenzione che ha fatto è stato subito fatto sedere in panca..il mazza non aspettava che quello, vive di preferenze e simpatie. Ma una domanda facciamocela come mai lo vuole l’Atalanta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. toro52anni - 3 settimane fa

    10mln per uno che non gioca non te li dà nessuno.
    Che poi li valga o no è un altro discorso, non giocando la valutazione inevitabilmente si abbassa.
    A me non fa impazzire mi sembra lentuccio però non vedendolo all’opera posso sbagliarmi,gli allenamenti non li vedo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 3 settimane fa

      Beh..noi li abbiamo dati al Chelsea per Ola aina.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. chatamula203_12178705 - 3 settimane fa

        anche 6,8 milioni per Bremer, con ben 20 partite nella bassa A brasiliana, pagato ben 85.000 euro 16 mesi prima non te li da nessuno a parte alcune società………. come dire un po’ opache. Bonifazi fece benissimo nella Spal e pure nel Toro le poche partite giocate ed è un nazionale under 21. Duole che il Toro non punti su giovani italiani possibilmente del vivaio ma preferisca stranieri inesistenti. PS Lyanco è uno straniero sul quale investire per abilità e curriculum e Bremer no

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Simone - 3 settimane fa

    Il discorso non dovrebbe essere è o non è un campione (o sarà o non sarà un campione) ma se a noi serve o meno un giocatore che diversi allenatori (tranne il nostro) ritengono ampiamente all’altezza della serie A.
    Se Superciuk non lo ritiene all’altezza e si intende continuare con lui in panchina non ha senso tenerlo.
    Se invece vogliamo finalmente liberarci di questo pseudo allenatore allora è tutta un’altra storia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Bela Bartok - 3 settimane fa

    Preferirei tenerlo anche se come dicono altri non sarebbe la prima volta che ci disperiamo per l’addio di un sicuro campione per poi scoprire che tanto campione non era. Dubito comunque che la nostra richiesta sia inferiore ai 15 milioni visto che ques’estate la Spal ne aveva sborsati 12 per riscattarlo e noi lo abbiamo controriscattato a 13 mi sembra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 3 settimane fa

      10 controriscatto 11

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Scott - 3 settimane fa

    Mi da fastidio che venga venduto Bonifazi, ma mi da molto piu’ fastidio che a deciderlo sia mazzarri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. gianTORO - 3 settimane fa

    Peró due domande facciamocele…porca xxx! L’atalanta che gioca a mio avviso un calcoo molto più bello e divertente del ns e che é ben davanti a noi in classifica e gioca nelle coppe ci ciiede un goocatore che da noi nn vede mai il campo???? Ma davvero…facciamocele delle domamde!!!!…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 3 settimane fa

      Scott e GianToro: naturalmente concordo con voi!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ForzaToro - 3 settimane fa

    Com’era lo striscione di qualche anno fa? Ah si’…BARRECA NON SI TOCCA…Barreca chi?

    Poi magari Bonifazi diventa un fenomeno ma in questi anni non ho visto sbocciare i nostri giovani bocciati…ricordo ancora le polemiche su Benedetti e Comi Junior…poi c’erano Gatto, Mantovani, Fissore, Diop, etc…quante parole sul nulla…ripeto siamo una tifoseria “provinciale”…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

      Più volte ho chiesto a Madama@ ad esempio di elencarmi un solo nome di un nostro giovane che ceduto dal Torino di Cairo ha poi fatto carriera altrove diventando protagonista anche in squadre di media levatura in serie A.
      Al momento non ho ricevuto risposte.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Madama_granata - 3 settimane fa

        Di recenti non ne ricordo, dopo Ogbonna.
        Ciò non vuol dire che anche i prossimi non valgano nulla!
        Ribadisco per la millesima volta:
        “Non ho mai detto che i nostri ex-Primavera siano dei campioni”.
        Ripeto però che, prima di svenderli, bisogna provarli, e dare a loro le possibilità che hanno avuto Meité, Aina, Bremer e Djidji, che di certo campioni non si sono rivelati!”.
        “Forza Toro” ricorda che Barreca non è diventato un “grande”.
        Vero, esattamente come Meité, col quale è stato scambiato alla pari.
        Solo che Meité ha trovato Mazzarri, che “si è innamorato” di lui, o più facilmente che non vuole “farlo deprezzare”.
        Quindi Mazzarri continua a farlo giocare, nonostante le evidenti carenze e le prestazioni pessime.
        Nessuno regala nulla: se il Monaco, non una squadretta qualunque, ha scambiato Barreca x Meite, vuol dire che i 2 si equivalgono.
        Poi il Monaco ha lasciato andare Barreca x la sua strada, mentre il Toro continua ostinatamente e invano a tentare di far brillare la “non stella” Meité!
        Buon serata a voi!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

          Signora i suoi post su barreca erano perfino più incensanti rispetto a quelli scritti per Bonifazi.
          Il fatto che nessuno dei nostri ragazzi abbia fatto fortuna anche solo il serie b dovrebbe convincerla del fatto che anche in caso di possibilità offerte da Mazzarri avrebbero comunque purtroppo fallito.
          È vero lei no dice che i nostri sono dei campioni, ma li farebbe giocare titolari in serie A.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. RossoSangueGranata - 3 settimane fa

            Certe affermazioni ridicole e prive di senso denotano perfettamente il tifoso mazzarriano doc.

            Dopo tutte le cagate commesse dall’avvinazzato livornese, dentro e fuori del campo, in due anni, il mazzarriano doc si inventa l’impossibile pur di sostenerlo e giustificarlo, anche a costo di sputtanare i giovani del vivaio.

            Se i nostri giovani avessero avuto le stesse, identiche possibilità di gioco e di fiducia che hanno avuto e che continuano ad avere bidoni come Bremen, Meitè, Aina, Djdii non avrebbero certo fatto peggio di loro, anzi.

            Ma occorre giustificare a tutti i costi e a qualsiasi prezzo il fallimento di un ciarlatano sbevazzone incompetente e con lui, ovviamente, anche il suo datore di lavoro.

            Lasci perdere, Madama, tanto sappiamo tutti di che materiale è fatto costui.

            Mi piace Non mi piace
          2. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

            Lei caro rosso@ non riesce proprio a scrivere senza insultare.
            Al pari di altri nick ormai scomparsi, anche il suo modo di scrivere mi ricorda almeno 5 nick da tempo defunti.
            Lei ha raccolto perfettamente la loro eredità intellettuale.

            Mi piace Non mi piace
          3. RossoSangueGranata - 3 settimane fa

            Ecco, allora si indigni, come è solito fare dopo giorni e giorni di silenzio, all’indomani della consueta batosta cocente (leggasi post partita Spal, per esempio).

            Vediamo per quanti giorni non avremo il piacere della sua inutile ed obsoleta compagnia, all’indoamni della partita contro la Roma.

            Magari riuscirà a stabilire un nuovo revord negativo, proprio come fa il suo livornese preferito.

            Esequie vivissime.

            Mi piace Non mi piace
          4. maxx72 - 3 settimane fa

            Lascia perdere Baci, consiglio spassionato.

            Mi piace Non mi piace
          5. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

            Rosso@ meglio tacere che cambiare costantemente nick come fa lei non trova?
            La saluto con profonda disistima

            Mi piace Non mi piace
          6. RossoSangueGranata - 3 settimane fa

            Tacere per lei è un dovere, oltrechè un obbligo, visti i precedenti.

            Mi piace Non mi piace
    2. Athletic - 3 settimane fa

      Tutto vero, ma d’altra parte se la Spal avrebbe speso ben dodici milioni per averlo, e se adesso L’Atalanta ne sborserà sicuramente di più, qualche domanda bisognerebbe anche farsela. C’è da dire una cosa, tu hai citato giovani che la serie A non l’avevano mai vista tranne Barreca, mentre Bonifazi ha dimostrato di poterci giocare tranquillamente. Mi sembra che abbia molto poco senso paragonare Bonifazi a quei ragazzi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. DARIOGRANATA - 3 settimane fa

        Zappaterra, Darmian, Ogbonna dimenticati?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maxx72 - 3 settimane fa

          Zappaterra è bellissima!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Bischero - 3 settimane fa

      Aramu… Butic… Barreca… Danza… Zaccagno… Lescano…la lista é infinita.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. vecchiamaniera - 3 settimane fa

    In base alle voci di mercato mi pare si stia delineando la seguente situazione :le squadre che hanno bisogno di migliorare la rosa si stanno muovendo celermente per poter chiudere le trattative al più presto(poi non so quante andranno a buon fine,ma intanto sono state intavolare,secondo le varie fonti).Il Torino Fc invece prima di muoversi deve sfoltire,piazzare gli esuberi,attendere che le altre società prima sistemino le loro grane,valutare quali sono le opportunità, aspettare che le temperature si alzino,la approvazione della prossima manovra finanziaria,ecc…Unica speranza,che Bava finora imbavagliato da Cairo(scusate il gioco di parole)possa e riesca a dimostrare le proprie capacità anche nel calcio dei “grandi”!Come sempre il tempo sarà giudice…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. ForzaToro - 3 settimane fa

    L’Atalanta non tarpa le ali a nessuno ma guardate i risultati…pensiamo di essere una grande tifoseria ma in verita’ “siamo” i primi ad essere dei provincialotti…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. pep4x4 - 3 settimane fa

    Non vorrete mica tarpargli le ali, e poi è troppo giovane, deve ancora farsi. Con i fenomeni che abbiamo non è degno nemmeno della panchina.
    Ops, ho bevuto dal bicchiere di superciuk.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. bertu - 3 settimane fa

    L’ultima vaccata targata Mazzarri…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Ardi - 3 settimane fa

    Ma vi sembra normale che barrow, che non ha ancora dimostrato niente, l’Atalanta lo dia via per non meno di 15 milioni, mentre falque cairo lo valuti otto? Qualcosa mi dice che il nero possa essere una soluzione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ForzaToro - 3 settimane fa

      Falque 29 anni stipendio 1,7 mln…Barrow 21 anni stipendio 250 mila euro…quando si acquista un giocatore lo bisogna anche pagare, troppo spesso ci si dimentica di stipendi e contributi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. miele - 3 settimane fa

    Prosegue indefessa l’opera di Mazzarri per demolire i giovani del Toro. Ennesimo aspetto deleterio del suo operato al Toro. Ma a Cairo sta bene così e anziché licenziarlo, come si meriterebbe, se lo tiene stretto. Bella coppia di elementi nocivi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Ardi - 3 settimane fa

    Se davvero Bonifazi andasse all’Atalanta, tra un paio di anni, sarà titolare in nazionale e varrà minimo trenta milioni, grazie alle qualità del giocatore, e alla capacità di gasperini di valorizzare gli elementi in squadra. Esattamente l’opposto di quello che avviene da noi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 3 settimane fa

      Parole sante!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ForzaToro - 3 settimane fa

      Gasperini?…quello che “noi” non volevamo perche’ gobbo e perche’ “ci aveva spedito in B”?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Ardi - 3 settimane fa

        Noi chi forza Toro? Non vedo utilità nel generalizzare

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

        Su queste colonne molti fenomeni lo chiamavano Gaspagobbo.
        Detto questo la scelta di chiamare Sinisa e non Gasperini fu di Cairo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Paul67 - 3 settimane fa

    Se un giocatore parte lo si deve sostituire con uno più forte o che vada a colmare le lacune, tante, della squadra, in primis il centrocampo. Bonifazi con Mazzarri nn gioca perché l’uno contro uno nn è nelle sue corde, quindi o cambi allenatore o cedi chi nn gioca e compri qualcuno che sia più utile. Temo che a gennaio verrà sfoltita la rosa per ridurre soprattutto il monte ingaggi al massimo verrà preso un giovane sconosciuto che nn darà nessun beneficio alla squadra. Fino a che ci sarà cairetto al timone la mediocrità ci accompagnerà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. microbios - 3 settimane fa

    La cessione avrebbe un senso solo se in cambio si chiedesse un centrocampista forte, come ad esempio Freuler.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. WGranata76 - 3 settimane fa

      Il centrocampo è il punto nevralgico per noi e serve investire, ma personalmente mi fido poco del reale valore assoluto dei giocatori dell’atalanta, perchè con Gasperini giocano molto a memoria e sono molto “teleguidati” dall’allenatore, ma in altre squadre e con altri allenatori la resa quasi mai è la stessa. Ad esempio De Roon, analogo a Freuler, in Premier League non è esploso come tanti si aspettavano e ha reso meno del previsto, mentre appena un anno dopo e di nuovo con il gasp è tornato ai livelli precedenti.
      Stesso discorso per tanti altri giocatori usciti dalla dea come ad esempio Cristante, Caldara, Conti, Kessie o Petagna, che sono scesi parecchio in prestazioni dopo la dea.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. AppianoGranata - 3 settimane fa

        Ottima riflessione; condivido in pieno. L’unico atalantino che acquisterei, infatti, è proprio il Gasp….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Madama_granata - 3 settimane fa

        E infatti, per me sarebbe “miracoloso” che il Toro potesse “aggiudicarsi” Gasperini.
        Credo anche però che Gasperini stia benone all’Atalanta, e che quindi non si muova volentieri da Bergamo.
        Il prossimo anno, se andrà tutto ok, disputerà la Champions League!
        Potrebbe forse magari anche trasferirsi, ma solo per andare in qualche squadrone europeo, con stipendi che il Toro non si può permettere.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. magnetic00 - 3 settimane fa

          Penso che Gasperini sia meno pagato del fenomeno che abbiamo noi, aggiungo che qualche anno fa lo aveva per le mani petrachi ma…..

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. WGranata76 - 3 settimane fa

          Secondo varie fonti ha rinnovato con l’Atalanta per 2.2 milioni netti l’anno più bonus vari.
          Quindi ha uno stipendio di tutto rispetto per i livelli della serie A e ha sicuramente una società che spende bene secondo un progetto sportivo pluriennale, quello che a noi manca da sempre purtroppo.
          Concordo che, alle condizioni attuali, non verrà mai al Toro, ma non è l’unico allenatore bravo e competente su cui investire. Se si vuole rifondare tutto creando un progetto sportivo ben strutturato sono convinto che diversi allenatori potrebbero venire al Toro, perchè abbiamo comunque sempre molto fascino come storia.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Madama_granata - 3 settimane fa

            E una Società economicamente solida, il che non guasta!

            Mi piace Non mi piace
  17. AppianoGranata - 3 settimane fa

    2 anni fa lo Zenith del Mancio offrì più di 10 milioni. Se lo cediamo a meno di 15/17 è pura follia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ardi - 3 settimane fa

      O puro nero nelle tasche del nostro benefattore

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

        Le cose che scrivi sul nero sarebbero perseguibili penalmente.
        Se hai le prove vai in procura e denuncia il tutto e stanbe certo Cairo non potrebbe che cedere la società in tempi brevissimi.
        Se non hai le prove le tue sono solo parole gettate al vento.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. WGranata76 - 3 settimane fa

    Alcune mie valutazioni personali:

    – Prima di pensare a vendere o comprare è assolutamente necessario definire meglio la strategia futura, adeguare lo staff tecnico e capire chi sarà il nuovo tecnico. Se si procede allora significa che si intende andare avanti con questo tecnico anche il prossimo anno e non cambiare davvero la rotta a livello di obbiettivi sportivi, perchè si cerca la liquidità per risanare il bilancio e null’altro.

    – Il giocatore di per sè è un buon prospetto e potrebbe essere un discreto giocatore da serie A nel prossimo futuro. Dubito che l’Atalanta lo prenda come titolare, ma piuttosto come riserva e comunque non pagherà oltre 10 milioni per un giocatore fermo da 6 mesi. A mio avviso nella dea che predilige centrali molto fisici si integrerà meglio al gioco che in un Mazzarriano 3 contro 3 che necessita altre caratteristiche più votato all’uno contro uno.

    – A patto che si voglia davvero cambiare rotta (vedi primo punto), la mossa di vendere Bonifazi per almeno 10-12 milioni potrebbe essere valida se non ceduto ad una diretta concorrente e la dea non lo è al momento. Bremer che abbiamo in casa a mio avviso ha molto più potenziale di Bonifazi, ma va allenato ed istruito e fatto giocare per acquisire esperienza e diminuire i falli ingenui che fa ancora.

    – Ultimo punto e solita nota dolente, si parla di mercato sempre in termini di vendita e quei pochi nomi che si cercano non sono nel reparto corretto. Unico nome oggi sensato è Badelj che poteva esser preso 1 anno e mezzo fa a parametro zero. Nel calcio da sempre tutto passa da un buon centrocampo e noi siamo carenti costantemente in quel reparto da quando c’è Cairo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Pau - 3 settimane fa

    Ma si, lasciamo andare un nazionale under 21, italiano e prodotto del vivaio, a che ci serve?? abbiamo solo perso in casa con l’ultima in classifica più altre numerose figura di m..
    Tanti auguri a Bonifazi che si merita piazze ambiziose e con progetti seri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bergen - 3 settimane fa

      Bonifazi non è un prodotto del vivaio. È cresciuto in squadre giovanili romane e poi nel Siena. Bava lo adocchio’ e lo prese da svincolato quando il Siena fallì.
      Per il resto rimane un buon prospetto che, chissà perché, a Torino non piace.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Madama_granata - 3 settimane fa

        Ha comunque fatto un anno nella “Primavera” del Toro, ed è da lì che è partito, affermandosi anche nela Nazionale Under 21.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

          Affermandosi mi pare un po’ forte.
          All’europeo ha perso la titolarità

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Giancarlo - 3 settimane fa

    Stamattina Tuttosport (lasciamo perdere gli aggettivi) scriveva sui “conti” del Torino, perfettamente in ordine e capaci di attrarre investitori. Penso che l’era Cairo stia terminando. La cessione di Bonifazi e forse non solo, verrà fatta per pagare un paio di indispensabili innesti, senza intaccare i conti. Si tratta di operazioni finanziarie che sorvolano ad altissima quota le parole “tifo”, “passione”, “amore”, etc., etc. Speriano di non cadere dalla padella nella brace. Ed evitare le solite frasi “tutti meglio di Cairo”. Di avventurieri ne abbiamo già conosciuti troppi e tanti ce ne sono in giro. Presidenti tifosi purtroppo non esistono più ed il calcio si apre alle multinazionali, finchè anche queste si stuferanno, ma questi saranno altri giorni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Rysz - 3 settimane fa

    Mettetevi nei panni di Bonifazi: sto in una squadra dove faccio la muffa in panchina e lotto per il decimo posto o vado in una squadra che fa la Champions (e magari esordisco pure e mi vedono in tutta Europa), con un allenatore che punta sui giovani? E’ la tipica occasione della vita, il treno che passa una volta, se fossi in lui manderei il mio procuratore a dormire con una tenda sotto casa di Cairo per rompergli le palle ogni volta che esce….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. giovanni - 3 settimane fa

    Mi piacciono gli allenatori che lanciano i giovani e li valorizzano: possiamo lanciare ragazzi giovani tipo Palanca al posto di Belotti e Millico, Superchi al posto di Sirigu, un buon incontrista promettente come Benetti al posto di Rincon. E che dire di un Frustalupi al posto di Bonifazi??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. fabrizio - 3 settimane fa

    meglio Bremer, il “braccio destro” di Mazzarri….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

      In coppia con il gobbo fighetto olandese sarebbero meglio di Margheritoni nel film mezzo destro e mezzo sinistro.
      Detto questo il rigore non fischiato a nostro favore nel derby e fischiatoci contro a Verona gridano ancora adesso vergogna.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. giovanni - 3 settimane fa

    Giusto vendere a titolo Definitivo Bonifazi. Punterei su gente più giovane tipo Frustalupi, Di Somma, Baresi (Beppe). Magari in mezzo al campo un primavera. Si può pensare ad esempio a Di Gennaro o Antognoni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Karmagranata - 3 settimane fa

    Pensare di cedere Bonifazi per fare giocare Bremer e solo l’ennesima incredibile dimostrazione del valore tecnico e umano del fallito testa di ghisa che siede ancora in panchina. SSFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 3 settimane fa

      Sarei d’accordo con te, ma ho il dubbio che non sia Mazzarri a non volerlo far giocare, ma cairo a ordinare di non farlo giocare perchè così si può vendere.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. iard68 - 3 settimane fa

      Se si vuole vedere Bonifazi in campo, bisogna rinunciare ad Izzo, non a Bremer! Al di la di contingenze particolari, Bonifazi è un centro destra, non un centro sinistra. Sul centro sinistra abbiamo Lyanco e Bremer, entrambi giovani, con ampi spazi di miglioramento, anche se su sul primo ci sono grandi incertezze relative alla tenuta fisica. Considerata l’età di Izzo e la sua probabile legittima ambizione di giocare in una squadra di alta classifica in un prossimo futuro, non sarebbe una malsana idea tenersi Bonifazi e cedere il napoletano!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. user-13797744 - 3 settimane fa

    Solo di passaggio !!! Poi capiremo la sua vera destinazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. marione - 3 settimane fa

    Ho sempre detto di non essere un esperto di tattiche; ma se l’Atalanta che è squadra di altro livello ce lo chiede e non che siamo di livello pavimento non lo facciamo giocare, pure da non esperto capisco che qualcosa non quadra nella testa di qualcuno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Fb - 3 settimane fa

    In primis a noi serve gente esperta che sappia gestirsi quando e in vantaggio per 0-3 a Verona o per 1-0 in casa contro l ultima

    Poi ben vengano i giovani come Bonifazi. Ma non e di lui Che abbiamo bisogno adesso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. giovanni - 3 settimane fa

      Magari di un allenatore?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. RossoSangueGranata - 3 settimane fa

      Eh si….!!!

      E, a proposito di “gente esperta”, l’avvinazzato livornese superciuck, quello invece ce lo teniamo ben stretto, vero ?

      Gaute la nata, turulu.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

        Tu non riesci proprio a non insultare vero??
        Sempre ciuk mai malavi

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. RossoSangueGranata - 3 settimane fa

          E dove sarebbe l’insulto ?

          Fate furb, fabioc.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

            Superciuck cosa è un vezzeggiativo?
            Inoltre dire ad un’altra persona fatti furbo o gaute la nata denota protervia ed arroganza da parte tua.
            Stammi bene puoi ancora migliorare nell’insulto.

            Mi piace Non mi piace
          2. RossoSangueGranata - 3 settimane fa

            Poveri noi, scambiare un supereroe di Alan Ford con un insulto non l’avevo ancora sentito.

            Tutto il resto è il solito disperato tentativo di aggrapparsi ai vetri, sport nel quale lei è campione olimpico.

            Mi piace Non mi piace
          3. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

            Bravo bravo ma spiegami una cosa perché cambi costantemente nick?
            Sai affiancare il termine avvinazzato al supereroe alcolico la dice lunga sulle tue capacità insultatorie.

            Mi piace Non mi piace
          4. RossoSangueGranata - 3 settimane fa

            Edecco le solite manie di persecuzione e miraggi.

            Niente di nuovo sul fronte occidentale.

            Mi piace Non mi piace
  29. fabrizio - 3 settimane fa

    giusto venderlo.
    Dopo tutto a noi, giocatori bravi a cosa servono? magari corri anche il rischio di vincere qualche partita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. giovanni - 3 settimane fa

      Magari è astemio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. RossoSangueGranata - 3 settimane fa

    L’ennesima prova che abbiamo un ubriacone avvinazzato e fallito come allenatore, il cui unico divertimento, oltre a quello di rubare l’ingaggio, è quello di distruggere i ragazzi del vivaio e le loro speranze.

    In una squadra normale, con un presidente normale, a quest’ora l’avrebbero preso a calci nel sedere sino a farglielo sanguinare.

    Ma noi non abbiamo un presidente, abbiamo un mercenario milanista servo e burattino della famigghia: il loro progetto “orizzonte libero dal Toro e dai Tifosi Granata” continua senza soste.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sergiovatta70 - 3 settimane fa

      “Orizzonte libero dal Toro e dai tifosi Granata” non è male! Ecco svelato dopo 15 anni qual’è il vero progetto del milanese…
      Grazie RossoSangueGranata, penso che sei riuscito a sintetizzare perfettamente ciò che vuole ottenere l’usurpatore. E purtroppo ci sta riuscendo.
      Nell’analizzare la sua presidenza abbiamo sempre sbagliato perché davamo per scontato che l’obiettivo fosse comune e condiviso: una società forte e sana che pptesse ottenere dei risultati sportivi o quantomeno arrivasse ad offrire nuovamente un comune senso di appartenenza a noi tifosi. Perché le società di calcio questo sono o dovrebbero essrte ed il Toro lo è ancora di più. Il fatto che questo signore non abbia mai nemmeno provato a ridare l’identità perduta alla società è significativo. Chiunque avrebbe in primis affidato il settore giovanile sotto la supervisione di Pulici: un tifoso del toro da subito, un non tifoso ci avrebbe messo qualche anno ma l’avrebbe poi fatto. Io non sogno per forza un Toro che vinca scudetto o champions ma un Toro squadra che ci rappresenti ed ub Toro società che ci dia un luogo dove ritrovare noi e la nostra storia. Una Sede un Museo uno Stadio che a questo punto non mi interessa nemmeno se Filadelfia o altro ma un luogo dove un tifoso del Toro sappia di potervisi recare come rifugio. Diciamo una grande casa dove tutti i tifosi sappiano di poter sempre trovare conforto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. RossoSangueGranata - 3 settimane fa

        Esatto sergiovatta70

        Se poi qualcuno ha ancora dei dubbi sul mercenario milanista servo e burattino della famigghia e sui suoi veri scopi imprenditoriali, da quando ha messo piede a Torino e ha acquistato, per un pugno di noccioline, i resti del fu Torino Calcio, lasciato volutamente fallire, vada a vedersi come è avvenuta l’acquisizione del pacchetto di maggioronaza del Gruppo RCS da parte del succitato mercenario milanista servo e burattino della famigghia.

        Digitare su google “gruppo rcs”, aprire “RCS MediaGroup – Wikipedia” e andare al paragrafo “Dal 2014 ad oggi” tuttavia, se avete tempo, leggetevi tutto, sin dall’inizio: vi divertirete sicuramente a scoprirne la storia.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Antoniogranata76 - 3 settimane fa

    Dopo Lijaic, questo sarà un altro capolavoro di Cairo e Mazzarri,il quale sta rovinando anche Edere,Millico e compagnia, mi chiedo, a questo punto,perché non vendere già a Gennaio anche Belotti,Ansaldi e Sirigu, naturalmente a 10 milioni tutti e tre insieme,depressione totale

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. user-14052178 - 3 settimane fa

    Secondo me non è da vendere!!!
    Guarda caso lo vuole l’Atalanta, questo ci diventa buono lontano da Torino….. e noi rosichiamo…… piuttosto andiamo a prendere Valero dall’inter e vendiamo Meitè più ci riprendiamo Benassi, e cambiamo modulo 442 o 433 con Verdi e Iago esterni centrali di difesa Bonifazi , Nkoulu è a destra Izzo e a sinistra ansaldi acentrocampo come detto Valero rincon nel attesa laxalt e Verdi e Zaza Belotti di punta….. ciao RobbiGranata!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. Garnet Bull - 3 settimane fa

    Perfetto, nessuno vuole pagare i 15/20 mln? Allora semplicemente non si muove da torino soprattutto a gennaio e soprattutto perché giocatori molto meno forti vengono strapagati. Lancio un’idea, che ne direste di uno scambio con freuler, che quest’anno è molto meno utilizzato rispetto al passato. Io credo che un centrocampista forte come lui ci possa servire

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 3 settimane fa

      …certo! a gennaio mi privo di bonifazi solo x una barcata di soldi o scambio con un giocatore che mi serve come il pane..e alla dea ne hanno!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy