Petrachi-Cairo: il botta e risposta fa discutere la piazza di Torino

Petrachi-Cairo: il botta e risposta fa discutere la piazza di Torino

Il tema sta dividendo l’ambiente

di Marco De Rito, @marcoderito
petrachi, calciomercato

Le affermazioni di Gianluca Petrachi, rese note da una lettera inviata all’Ansa e poi a Toro News (leggi qui), stanno facendo discutere parecchio il mondo granata. Quella del diesse è stata una replica a mezzo stampa a quanto aveva affermato, sempre pubblicamente Urbano Cairo: “Non sarebbe bello se Petrachi parlasse con la Roma” (leggi qui). Un botta e risposta mediatico che ha scosso l’ambiente granata.

Gianluca Petrachi: “Io serio e corretto, scelte per il futuro solo a fine campionato”

IL TEMA DIVIDE – A destare scalpore, all’interno del micro-cosmo Toro, non è tanto la conferma che tra Cairo e Petrachi ci siano dissapori (le voci in merito si susseguivano da mesi), ma soprattutto la tempistica della querelle, che arriva a ridosso di una delle partite più importanti della storia recente del Toro, lo scontro diretto con il Milan dal profumo di Champions League. Giornali e tifosi evidenziano il rischio che il botta-e-risposta tra Cairo e Petrachi possa distogliere l’attenzione della squadra dal campo di gioco, che a cinque giornate dalla fine dev’essere l’unico pensiero. Chi conosce bene l’ambiente Toro è convinto che entrambi avrebbero dovuto chiarire in casa la questione, senza innescare una polemica in un momento molto delicato, ancor più all’interno di una società come il Torino, che è sempre stata unita e gestita dal presidente Cairo sempre con l’attenzione del “padre di famiglia”.
I tifosi granata, in ogni caso, si stanno dimostrando abbastanza divisi sul tema.

POLEMICA EVITABILE – E’ unanime l’impressione che fosse evitabile in questo momento una polemica, ma esistono nel merito due correnti di pensiero: c’è chi sta dalla parte dell’imprenditore alessandrino, ritenendo uno sgarbo il fatto che il direttore sportivo abbia dialogato con una squadra diretta concorrente per l’Europa. Altri, invece, riconoscono il buon lavoro effettuato dal diesse negli ultimi dieci anni e considerano un merito il fatto che sia stato contattato dal club capitolino. Sullo scenario futuro, comunque, pochi dubbi da parte di tutti: la fine del rapporto professionale tra il Torino e Petrachi pare imminente, con il diesse che dovrebbe diventare presto il nuovo direttore sportivo della Roma.

50 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13967438 - 4 mesi fa

    Finalmente Cairo ha fatto di nuovo il Cairo stratega e imprenditore di successo applicato al Toro.
    Perché se non si centrasse l’obiettivo Europa, la responsabilità non sarebbe stata lo stesso di Petrachi?
    Così l’ormai ex ds è inchiodato al muro, e sarà il contraente debolissimo quando si tratterà della liberatoria contrattuale.
    Meglio passare un anno in galera che uno fuori dal giro per un ds: se il padrone del vapore gli toglie il carbone, ciao ciao ferro caldo e malleabile da battere, e soprattutto addio vacanze romane… staranno un anno ad aspettarlo con un fantoccio o cambieranno programmi?

    Papillon

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. patricio.hernandez - 4 mesi fa

    sinceramente non ci trovo niente di strano nell’ambizione di petrachi a passare ad un club piu’grande….mi pare naturale..trovo invece fuori luogo la ”sparata” di cairo a mezzo stampa..sarebbe piu’ ovvio lavare i panni sporchi lontano da occhi indiscreti..cmq ora ci vuole un ds all’altezza ed anche da questa scelta che misureremo le ambizioni di cairo….un ds smaliziato che farebbe al caso di cairo potrebbe essere quello del sassuolo carnevali ottimo scopritore di talenti…non certo bava che non ha agganci ad alti livelli!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. sylber68 - 4 mesi fa

    Perché noi facciamo paura ai top club europei? Ma smettiamola perfavore…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. rogozin - 4 mesi fa

      Suvvia, cerca di capire quando uno fa una battuta!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. gl65 - 4 mesi fa

    Si plusvalenze ne ha fatte, ma bisogna anche considerare le cantonate, Niang e Zaza sono gli acquisti più cari dell’era Cairo, poi a volte una gran plusvalenza è anche frutto della buona valorizzazione di un giocatore da parte del Mister ( Cerci, Darmian, Glick, Zappacosta ecc.)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. rogozin - 4 mesi fa

    Petra… chi? L’unica cosa interessante di questa vicenda sono i commenti sotto l’articolo come quello del tale che parla di complotto della stampa Romana che fa tutto ciò per destabilizzare l’ambiente toro. Io spero più in alto e se fossero stati i top club europei a coalizzarsi contro di noi per impedire la nostra partecipazione alla Champions League?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Madama_granata - 4 mesi fa

    “Io sto con il Presidente Cairo”, l’ho già detto, e qui lo ribadisco.
    Scorretto Petrachi a prendere accordi con la Roma a campionato in corso, e ancora sotto contratto col Toro, che gli sta pagando lo stipendio.
    Stavolta dissento da “Prawn”: vorrei far meditare un attimo lui e tutti i co-tifosi.
    Petrachi, pagato da Cairo ribadisco, sta lavorando per cercare gli “uomini giusti” e le “promesse più interessanti” per la prossima stagione, solo che stavolta non lo fa per il Toro, ma per la Roma!
    Questi uomini farà in modo di portarseli a Roma!
    Lavora per la Roma, cerca uomini per la Roma, e lo fa qui da Torino!
    Con finta ingenuità e “nonchalance” sta prendendo in giro la nostra Società.
    PER FORZA CAIRO NON POTEVA E NON DOVEVA PIÙ TOLLERARE: HA “DOVUTO” USCIRE ALLO SCOPERTO!
    HA RAGIONE IL PRESIDENTE: È CONFLITTO DI INTERESSE!
    Anche io penso che sarebbe stato meglio evitare queste “beghe”, e rimandarle dopo la fine del campionato.
    Credo però anche che Cairo non dovesse più far finta di nulla, stare a guardare in silenzio le “manovre” di Petrachi, ed accettare di essere preso in giro!
    Scorretto ancora di più il signor Petrachi a cercare di “rivoltare la fritrata” facendo finta di essere ancora lui l’offeso!
    Con quale faccia osa dichiarare che se ne va perché Cairo non ha più fiducia in lui??
    Se ne va perché Cairo, per usare un termine dei nostri giovani, che non mi appartiene, ma rende molto bene l’idea, “lo ha sgamato!”
    In ultimo: fino a ieri ha lavorato bene?
    E ci mancherebbe: come tutti i lavoratori dipendenti, per questo era pagato, anzi strapagato!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sarino - 4 mesi fa

      Brava madame condivido in tutto e per tutto. Petrachi traditore via subito.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. patricio.hernandez - 4 mesi fa

      petrachi ha colto giustamente al volo l’assist di urbanetto…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Dario61 - 4 mesi fa

      Condivido in pieno in più aggiungo che serve già subito (non ufficialmente) qualcuno che visioni o faccia già prelazioni di qualche giocatore.. perché il mercato già si comincia a fare ora

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Torello_621 - 4 mesi fa

    Alcune posizioni, lecite, qui sotto mi paiono però il frutto di un fraintendimento che anche la stampa, un po’ per ignoranza, un po’ per fare notizia alimenta. Petrachi è un dirigente, come tutti può dare le dimissioni quando vuole. Mi pare questa la strada che serenamente si seguirà. Va ringraziato, speriamo arrivi uno alla sua altezza. Per stare sui livelli ai quali finalmente puntiamo non basta la soluzione interna.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-14010470 - 4 mesi fa

    Spero che visto il buon lavoro fatto le cose fra i due si mettano a posto e si vada avanti cosi x il bene di tutti,x quanto riguarda Bava lasciamo perdere non facciamo i soliti provinciali fare il ds nei giovani è una cosa con i grandi hai a che fare con procuratori e altri ds che ti mangiano in testa comunque dovesse andare via non mi dispiacerebbe Sabatini.
    Roby

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata78 - 4 mesi fa

      Dubito che ci possa essere una ricucitura tra i due perchè come ho scritto in un altro commento secondo me si è arrivati a questa diatriba sui giornali perchè la situazione era già esplosa all’interno della società. Concordo però su Bava che è un grandissimo dirigente e teniamocelo stretto, ma per il settore giovanile. A noi serve un ds esperto e capace, in grado di farci fare un salto di qualità anche da quel punto di vista. Non mi dispiarebbe un ruolo societario a Ventura ma non come ds bensì come una sorta di consulente/osservatore visto che è fuor di dubbio che ha occhio per giovani e giocatori di prospettiva. Quello che mi preoccupa però è che lui è un allenatore e il rischio che vada a pestare i piedi al vero allenatore è molto concreto quindi servirebbe mettere in chiaro i ruoli e tenerli ben separati.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Carlin - 4 mesi fa

    Io dico Bava ds con Ventura a coordinare, é tanto che lo si vede a Torino,e non mi stupirei che Petrachi abbia fiutato qualcosa,e si sia cautelato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-13966263 - 4 mesi fa

    Petrachi ha mancato di professionalità c’è poco da discutere, da noi ha fatto benino negli anni ma questo non toglie che si sia dimostrato un uomo di merda quindi avanti il prossimo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. antonio - 4 mesi fa

    Hanno torto entrambi, per tempi e modalità della polemica. Questo è il peggior momento, considerando le due fondamentali prossime partite che ci attendono. In ogni caso, il maggior colpevole è Petrachi, visto che è sotto contratto: quando parla di mercato di giocatori, afferma che bisogna prima parlare con la società; adesso che si tratta di lui, si è da solo autorizzato a trattare con la Roma (almeno stando ai giornali). State facendo il male del Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ToroMeite - 4 mesi fa

      Concordo in pieno.

      Aggiungo che questo calcio di marketing, commercio e commercianti sta facendo perdere (se non lo ha giá fatto) tutti i tipi di motivazione.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granata78 - 4 mesi fa

      Sul fatto che non sia il momento giusto ti do ragione (cambiare a gennaio sarebbe stato meglio), ma non credo che Cairo abbia torto. Secondo me sapeva che Petrachi voleva cambiare aria da un po’ e si è già cautelato contattando chi di dovere (noi lo scopriremo solo più avanti) e pensando a come ristrutturare la società (un ritorno come dirigente da parte di Ventura?). Con le dichiarazioni delle settimane passate ha cercato di prendere tempo per permettere a Petrachi di chiarire con la Roma. Evidentemente questa stasi tra Roma e Petrachi si è prolungata più del dovuto e Cairo, giustamente visto che si deve impostare il mercato nuovo, ha messo le carte in tavola perchè ci serve programmare e non possiamo aspettare giugno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. freddy - 4 mesi fa

        Ma quando mai Cairo ha programmato? Arriva regolarmente a tempo scaduto contando di prendere a costo zero, vedi Zaza e l’altro fenomeno arrivati a squadra già in ritiro. Non so come sia andata, la stima di entrambi è a livello marciapiede, 14 anni di chiacchere coronate dal nulla, quindi non do giudizi. Mi da solo fastidio che fino a che sono qui sono dei fenomeni, appena se ne vanno diventano degli scarsoni (e vale per allenatori, ds, calciatori ecc)

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Granata78 - 4 mesi fa

          Si, infatti, hai ragione uno dei massimi imprenditori italiani fa le cose come e quando gli saltano in mente e non programma nulla. Così che si portano a compimento progetti e si ottengono risultati! Ma per favore! Poi gli esempi che citi si riferiscono al mercato che era gestito da Petrachi, ma anche in quel caso secondo te un’operazione come quella di Sirigu o N’Koulu ecc sono state fatte e pensate all’ultimo? O forse c’è stato uno studio precedente sui profili interessanti? E su come muoversi per tempo!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Rysz - 4 mesi fa

    Qualcuno conosce a quanto ammonta l’ingaggIo di Petrachi?
    Non mi dispiacerebbe infatti che Cairo prendesse un altro ds, ma continuasse a pagare l’ingaggIo a Petrachi fino a scadenza(2020). In questo modo la roma deve assumere un altro ds, Petrachi rimane fermo per più di un anno e si ritrova la carriera rovinata (in quel ruolo restare fuori dal giro per un anno e’ tanta roba)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. freddy - 4 mesi fa

      Poi se Petrachi apre bocca andiamo a ridere e vediamo chi sta fermo, per quanto tempo e in quale luogo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Toscotoro - 4 mesi fa

    Come Ds niente di che. Bravo a fare plusvalenze? Anche l’Atalanta con la differenza che loro da 3 anni vanno in Europa. Spero venga promosso Bava che rispetto a petrachi ha vinto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. bergen - 4 mesi fa

    Nessun complotto. Il mondo del calcio è un porcaio e chi cerca l”etichetta ha sbagliato indirizzo.
    Il fatto è che Petrachi è un buon DS. Forse il migliore in circolazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. alrom4_8385196 - 4 mesi fa

      Mah ! Ho forti dubbi che sia proprio il migliore in circolazione visti i nomi che ha trattato e spesso , purtroppo ,portato da noi. Se aveva (ed ha ora) dei grossi nomi nel suo carnet al Toro non sono mai arrivati oppure Cairo non li ha mai voluti prendere . Chi lo saprà mai? Credo piuttosto che i suoi orizzonti non si distacchino molto dai vari Ajeti e Sadiq fino a Zaza e Soriano inframmezzati da poche scommesse riuscite ma comunque poca roba per fare grande la Roma. Non voglio riproporre la favola della volpe e l’uva ma solo dire che, se Cairo è pronto a rimpiazzarlo, non è una grave perdita .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bergen - 4 mesi fa

        Per comprare bene con i budget di Cairo ci va un fuoriclasse.
        Le capacità vanno misurate con i limiti di spesa che si hanno.
        I vari Sabadinj che passavano per mandrake hanno preso delle cantonate che ci avrebbero ammazzato.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Simone - 4 mesi fa

      Se lo dici te allora sarà sicuramente così

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. GlennGould - 4 mesi fa

    Negativo. Aldilà della ragione e del torto avrebbero potuto, anzi dovuto, evitare questa ondata mediatica, visto anche l’importantissimo momento in campionato; specie Cairo, così bravo ed attento alla comunicazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. ProfondoGranata - 4 mesi fa

    Il problema è che i contratti non servono a tutelare le società ed a blindare giocatori e dirigenti. Servono solo a tutelare i loro interessi. Come qualsiasi contratto di lavoro un dipendente (che sia giocatore o dirigente) può in qualsiasi momento recedere dal contratto e trovarsi un migliore impiego.
    Ma qui non parliamo di un dipendente qualunque. Un giocatore o un dirigente o un allenatore dovrebbero avere una clausola nel contratto che in caso di rescissione unilaterale tuteli la società applicando ad esempio delle penali oppure il vincolo a non poter firmare contratti con determinate società direttamente concorrenti.
    Per come stanno le cose oggi, le società sono come dei supermercati. Basta pagare per poter ottenere chiunque.
    Lo trovo sbagliato. Chi sceglie di legarsi a quei colori per un periodo deve rispettare l’impegno preso fino in fondo.
    Pagare una penale può soddisfare economicamente la società che viene penalizzata ma in termini di professionalità e serietà, caro Petrachi, non c’è multa che tenga. Se tieni alla tua professionalità devi rispettare il contratto che hai firmato fino all’ultimo giorno. Altrimenti sei, come tanti altri, il solito mercenario che va dove lo pagano di più…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. user-13814870 - 4 mesi fa

    Non sappiamo nemmeno se questa diatriba sia proprio del tutto vera….il Toro ha bisogno di pace x le sue ultime partite. Immancabilmente sentono il bisogno di disturbare l’ambiente. La smettessero di scrivere di Petrachi che ha detto questo e Cairo ha detto quello. Son sempre seduti vicini allo stadio se devono dirsi qualcosa non lo dicono a distanza. Se andrà via pazienza ne arriverà un altro.Non è il momento per noi di parlare di questo. Pensiamo a vincere le partite tifare x i nostri ragazzi e se si potesse raggiungere quel traguardo verso il quale stiamo provando ad arrivare..quanto saremmo contenti!!! Lasciateci in pace per favore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. prawn - 4 mesi fa

    Dopo 10 anni uno due chiacchere per cercasi lavoro per l’anno prossimo puo’ anche farle.
    Poi non stiamo manco parlando di un giocatore ma di Petrachi che cmq e’ in ferie fino a quando parte il calcio mercato…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. user-13719128 - 4 mesi fa

    Ma chi se ne frega di Petrachi! Pensiamo al Milan ,che adesso è l’unica cosa che conta!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. ALESSANDRO 69 - 4 mesi fa

    Se devo prendere una posizione nel merito devo dare ragione a Cairo il quale, stufo del continuo tam tam mediatico che da mesi da per certo il trasferimento di Petrachi alla capitale senza una minima smentita ufficiale dello stesso, ha pensato bene di tendergli una trappola mediatica uscendo con quella dichiarazione, usando per altro il condizionale.Trappola su cui il DS è caduto con tutte le scarpe, dimostrando scarsa furbizia ( caro Petrachi se Cairo ha raggiunto i successi imprenditoriali che tutti gli riconoscono evidentemente non è verosimile che si faccia fare fesso da te…).Detto ciò rimango della ferma opinione che questo teatrino doveva essere evitato e su questo sono molto critico nei confronti dei Presidente…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. user-14171750 - 4 mesi fa

    Petrucci e un professionista sta pensando solo al bene del toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Giogiu69 - 4 mesi fa

    Secondo me è decisamente fuori luogo la replica di Petrachi “se non hanno più fiducia in me, me ne vado”. Da proprio l’impressione che non aspettasse altro, che abbia già deciso da tempo di andarsene, e ha usato la dichiarazione di Cairo come pretesto per andarsene e far ricadere la colpa su altri!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. RM74 - 4 mesi fa

    Mi sembra si perda la bussola sul fatto che uno è il datore di lavoro e l’altro un dirigente, che se anche dissidente mai avrebbe dovuto far sentire la sua voce tramite un’ansa, aldilà dei giudizi di merito. Petrachi verrà licenziato domeica sera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. alrom4_8385196 - 4 mesi fa

      Se succederà ciò che dici domenica sera brinderò , oltre che alla vittoria del Toro , anche alla salute di cairo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. sarino - 4 mesi fa

      È già licenziato. Dopo la.partita col Cagliari si è presentato ai microfoni Comi. Bravo Cairo mica è fesso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. user-14165407 - 4 mesi fa

    Tutto questo è stato messo in atto dalla stampa romana che ha tutto l’interesse a destabilizzare l’ambiente “Toro”, visto che le squadre romane lottano con il Torino per un posto in Europa! Cairo e Petrachi devono fare finta di niente e non stare al loro gioco….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 4 mesi fa

      Gomblotto romano.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Tifoso da Malta - 4 mesi fa

    Per favore… posso concentrare sulla partita delicata del weekend?
    Presidente e Direttore Sportivo Generale… per favore… il bene della squadra prima di tutto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. DavideGranata - 4 mesi fa

    Che bel teatrino…!!!

    Ieri, la sconfitta e l’uscita dalla Coppa Italia del Milan avranno spaventato a morte il mandrogno…!!!

    Avrà pensato: “Vuoi vedere che, con il Milan in crisi nera, domenica vinciamo e corriamo il rischio di qualificarci per l’EL o peggio e a me tocca aprire il portafoglio per la prossima stagione”…???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. alrom4_8385196 - 4 mesi fa

      Non capisco i numerosi “non mi piace” .L’ultimo paragrafo oltre ad essere una buona battuta potrebbe rivelarsi assai vicino al vero .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. user-14165407 - 4 mesi fa

    La stampa romana ha volutamente messo in circolazione queste voci per destabilizzare l’ambiente. Visto e considerato che le squadre romane hanno interesse in quanto lottano per un posto in Europa!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Conta7 - 4 mesi fa

    Ci hanno pensato loro a dividere…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. sarino - 4 mesi fa

    Petrachi al diavolo . Basta fuori dalle palle Cairo ha ragione . Ora però presidente provveeda a sostituirlo al più presto. La squadra è fuori da questa disputa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Vanni (CAIROVATTENE) - 4 mesi fa

    Non vorrei arrivassero alle mani. Il nano potrebbe bucargli il gommone.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 4 mesi fa

      Battuta che ti qualifica per quello che sei.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Roland78 - 4 mesi fa

      Che squallore di commento

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. user-13963316 - 4 mesi fa

    io faccio parte di nessuna delle due correnti di pensiero! questi sono solo dei pagliacci!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy