Riecco il Toro formato trasferta: dieci punti nelle ultime quattro gare esterne

Riecco il Toro formato trasferta: dieci punti nelle ultime quattro gare esterne

L’approfondimento / I granata non perdono fuori casa dal tracollo del 30 ottobre contro la Lazio: tre vittorie ed un pareggio nelle ultime quattro

di Alberto Giulini, @albigiulini

Dalla disfatta nella Roma biancoceleste al rilancio in casa giallorossa. A più di due mesi dalla pesante sconfitta contro la Lazio, il Toro sembrerebbe aver ritrovato quella solidità in trasferta che aveva contraddistinto soprattutto lo scorso campionato. Giusto lo scorso campionato i granata riuscirono a mantenere un ottimo rendimento esterno, incappando in due sole sconfitte. Perché dopo quella pesantissima sconfitta contro la Lazio, finora uno dei momenti più bui della stagione, i granata non hanno più perso gare esterne.

IL BILANCIO – Da Roma a Roma. Da uno dei punti più bassi ad uno che invece può rappresentare l’occasione per dare una svolta al campionato. Perché quello di ieri sera è stato il quarto risultato utile consecutivo raccolto dal Toro in trasferta. Una gara in cui si è finalmente rivisto il Toro solido della scorsa stagione, capace di non far giocare l’avversario per poi colpirlo con le ripartenze. Segnali di una squadra che, risultati alla mano, fuori casa sembrerebbe aver ritrovato il giusto ruolino di marcia. Dimostrazione di come i giocatori riescano ad esprimersi al meglio quando possono attaccare in transizione, rompendo il gioco per ripartire subito. Ed anche il bilancio complessivo torna ad essere in equilibrio: quattro vittorie, quattro sconfitte ed un pareggio in otto gare giocate lontano dalle mura amiche.

LE ULTIME QUATTRO – Tre vittorie ed un pareggio nelle ultime quattro trasferte, ma soprattutto importanti segnali dal punto di vista delle prestazioni. Primi segnali incoraggianti che si erano avvertiti già a Brescia, quando la squadra di Mazzarri espugnò il Rigamonti con un brillante 4-0. Quindi la gara di Genova, in cui un brutto Toro riuscì comunque a portare a casa i tre punti. A Verona l’illusione della svolta: per settanta minuti la miglior partita della stagione, poi il clamoroso crollo da 0-3 a 3-3. Ma ieri sera, a Roma, si è finalmente rivista una squadra solida e concentrata dal primo all’ultimo minuto contro la quarta forza del campionato. Un segnale importante, dunque, per tre punti che andranno valorizzati ritrovando ora anche continuità di rendimento.

16 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. gigioscal - 7 mesi fa

    Ma questi insulti gratuiti da dove vi vengono? Ma che problemi avete a parlare degli esseri umani senza insultare? L’operato di una persona può piacere o non piacere ma insultare persone che neanche si conoscono è veramente una cosa tremenda, mi fa vergognare di tenere per la tua stessa squadra

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dan - 7 mesi fa

      Poi magari sono pure quelli che di offendono quanto gli dai del DISAGIATO da tastiera.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. r.ponzon_13686323 - 7 mesi fa

    Trovo molto triste che ddavide69 & c dilettino i lettori del forum solo quando il Toro non fa risultato.
    Pur riconoscendo a tutti il sacrosanto diritto di critica (risultando un pungolo continuo a fare meglio per la società), un tale comportamento fa tuttavia sorgere il sospetto che godano per le sconfitte e rosichino per le vittorie; ma se così fosse, è giusto ritenerli realmente tifosi del Toro ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 7 mesi fa

      Io trovo invece un po triste ciò che scrivi, perché non è vero e poi perché inutilmente pretestuoso. Al termine della partita di roma c erano centinaia di commenti da parte di tutti, anche da chi è da sempre critico con la condotta societaria. Perche criticare la società è una cosa, un goal di belotti è un altra… se poi sono due…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. r.ponzon_13686323 - 7 mesi fa

        E’ evidente che Lei ha compreso poco di quanto da me scritto e del quesito che ho posto; oppure forse è anche lei uno di quello che oggi rosica perchè il Toro ha vinto ? Se così fosse giovedì si rechi allo stadio per fischiare ed insultare, ci sono più possibilità che il Toro giochi male e lei possa così trarne un giovamento personale

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. r.ponzon_13686323 - 7 mesi fa

    Che però è lo stesso che ci ha fatto fare 10 punti nelle ultime 4 trasferte; si può apprezzare o meno, ma non insultare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Torello di Romagna - 7 mesi fa

    Scusi Giulini … mi aiuti a capire … “in trasferta giochiamo meglio perchè i giocatori possono attaccare in transizione” …
    La transizione nel gioco del calcio è il passaggio dalla fase offensiva a quella difensiva e viceversa ; più questo valore è vicino a zero e più è efficace … cosa c’entra in questo caso ?
    Io credo che giocando fuori casa il Toro non deve fare necessariamente la partita quindi riesce , inevitabilmente , ad esprimersi meglio impostando una gara di attesa , giocando fisicamente sugli avversari sfruttando le ripartenze a campo aperto che , solitamente , in casa non vengono concesse ….. infatti la rosa a disposizione del mister , ormai lo sanno tutti , non disponendo di un centrocampo di qualità che permetterebbe , soprattutto in casa , di avere un atteggiamento propositivo applicando un gioco offensivo basato sulla gestione della palla che purtoppo con questi giocatori è di difficle applicazione .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ardi - 7 mesi fa

      Visto che sicuramente è così, tutti sappiamo che minimo un centro di qualità ci serve come il pane per aiutare mazzarri a fare un gioco propositivo, perché, quando gli fanno domande sul calciomercato parla solo di vendite e non richiede il rinforzo necessario?!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. maxx72 - 7 mesi fa

    L’importante è farli i punti, certo avessimo vinto due partite in più in casa…ma ormai è inutile piangere sul latte versato. Ps però uno 0-2 a Roma non ha prezzo, io una vittoria così netta a Roma non me la riesco a ricordare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. fabio.tesei6_13657766 - 7 mesi fa

    Le ferie a Dubai sono il vero segreto di questa vittoria.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Fede Granata - 7 mesi fa

      Chi era a Dubai non ha giocato. …

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 7 mesi fa

        Mi pare che Izzo e Verdi abbiano giocato ed erano a Dubai.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Toro Forever - 7 mesi fa

    Quando è entrato Meite ho temuto il peggio. L’unica cosa che prende di testa è la pioggia. Chissà se invece riusciamo a fargli “prendere” cappello. Soldini e una contropartita adeguata. Uno che quando entra non lasci il Torino in dieci. E abbia voglia di correre.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gigioscal - 7 mesi fa

      Beh, non sono per niente d’accordo, invece l’ho visto bene, propositivo e rincorreva avversari a tutto campo, e ha pure preso 2 palloni di testa a centrocampo, unico a riuscirci in tutta la partita a parte Belotti e RIncon. Ti consiglio di andarti a rivedere i minuti che ha giocato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Mimmo75 - 7 mesi fa

    Perché palledighisa è palledighisa…..Do Do# Re

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxx72 - 7 mesi fa

      Anno nuovo e slogan nuovo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy