Roma, una macchina da gol

Torino – Roma. Uno scontro che fino ad un mese fa poteva significare poco, un normale testacoda della serie A tra una schiacciasassi che ne fa 7 al Catania ed un Torino che vince con un 1 a 0 striminzito contro la Samp. Ora però la connotazione della partita è totalmente diversa. Da un lato la Roma che ha ancora 7 lunghezze di distacco dall’Inter e che proverà ad inanellare una serie di successi…

di Redazione Toro News

Torino – Roma. Uno scontro che fino ad un mese fa poteva significare poco, un normale testacoda della serie A tra una schiacciasassi che ne fa 7 al Catania ed un Torino che vince con un 1 a 0 striminzito contro la Samp. Ora però la connotazione della partita è totalmente diversa. Da un lato la Roma che ha ancora 7 lunghezze di distacco dall’Inter e che proverà ad inanellare una serie di successi consecutivi per non perdere di vista la vetta, dall’altro un Toro che non subisce gol da tre turni (rete di Loria a tempo scaduto contro l’Atalanta) ed è in serie positiva da 5 giornate. La Roma, dopo il successo benaugurate per 4 a 0 contro il Palermo arriva allo scontro dell’Olimpico senza alcune sue pedine fondamentali.

PROBABILE FORMAZIONE – Oltre ai lungo degenti Martinez ed Aquilani e a Vucinic (operato, ne avrà per un altro mese) si aggiungono anche Ferrari (ne avrà per 20 giorni) e Perrotta (tornerà a Gennaio). Chivu e De Rossi non hanno svolto l’allenamento defatigante del lunedì ma dovrebbero comunque essere della partita. Ritorna in gruppo Faty. Spalletti quindi schiererà il solito 4- 2- 3 -1. In porta il brasiliano Doni, in difesa linea a 4 composta da Cassetti a destra, Mexes e centrali e Tonetto a sinistra. Pizarro e De Rossi saranno in mezzo al campo mentre per il reparto offensivo sono due le opzioni. Spalletti potrebbe optare per la linea a 3 formata da Valerio Virga, Taddei, Mancini con Totti unica punta, oppure con Mancini, Totti, Taddei ed uno scelto tra Okaka e Montella a fare da riferimento offensivo. Virga si gioca un posto da titolare con Aleandro Rosi.

NUMERI – I giallorossi dispongono dell’attacco più prolifico della serie A con ben 36 reti all’attivo. A guidare la carrellata di campioni è Francesco Totti con 11 reti (tre rigori), per poi passare al tridente avanzato Perrotta – Taddei – Mancini che ne ha segnate altrettante. L’undici di Spalletti può vantare anche la seconda miglior difesa (regge ancora l’Empoli, sole 13 reti subite) con 14 reti al passivo pari alla capolista Inter. Mai pareggi per Totti & co in trasferta. Sono ben 5 le vittorie e 2 sconfitte.

PERICOLO – La Roma ha dimostrato di essere molto efficace sia nel contropiede che nella gestione dei calci da fermo. Da tale tipologia di attacco sono scaturiti numerosi gol. Tre sono le reti di Panucci (che però non sarà della partita). Una a testa invece per Mexes e Ferrari (anche lui out). Il Toro dovrà stare attento anche a questo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy