Rugolotto (Tv Parma): “Il campo di Torino non fa paura ai ducali”

Rugolotto (Tv Parma): “Il campo di Torino non fa paura ai ducali”

Le parole / Il giornalista che segue da vicino la prossima avversaria del Torino ha parlato ai nostri microfoni: “Vorrei Izzo e Ansaldi al Parma, a noi mancano quei giocatori”

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

La partita tra Torino e Parma si avvicina sempre di più: i granata stanno per tornare in campo dopo una prima parte di stagione terribile e affronteranno un avversario non semplice. Abbiamo quindi contattato Alberto Rugolotto, gornalista di Tv Parma, per farci spiegare in che modo arriva il Parma all’Olimpico Grande Torino e come sarà secondo lui la partita. Ecco le sue parole.

Alberto, finalmente si torna in campo. Come arriva il Parma a questa sfida?

Il Parma ci arriva bene, sotto più punti di vista. Riparte con la tranquillità della classifica, con la possibilità di sognare qualcosa di più. Ci sono anche molti giocatori recuperati, come Kulusevski, che ha recuperato dopo vari acciacchi e anche Inglese che sembrava aver finito la stagione. Il terzo era Sepe che è tornato disponibile. Tre giocatori fondamentali che serviranno in questo finale di stagione.

Il Toro era in netta crisi: che avversario ti aspetti?

Io so che il Parma teme di trovare un avversario che gioca in casa e vuole dare un messaggio importante ai suoi tifosi dopo un periodo brutto. Anche io mi aspetto una partita equilibrata anche perché sarà la prima. È vero che il Parma ha un buon ruolino di marcia contro il Torino, a partire dalla vittoria dell’anno scorso. Non è un campo che fa paura alla squadra, ecco.

Due giocatori da rubare: se fossi il ds del Parma, chi prenderesti dal Toro?

Non è facile, ma se fossi nel Parma punterei un giocatore che mi piace molto, Ansaldi. Sarebbe sovrapposto a Darmian, ma ci si aspetta di non avere il terzino troppo a lungo. E poi Izzo per la difesa, perché nella difesa del Parma, pur molto solida, non c’è un giocatore come lui.

Prospettive del Parma: quali sono gli obiettivi della squadra in questa ripresa?

L’obiettivo della ripresa è la salvezza, ma credo che si nascondano un po’ le carte: con un campionato inedito per tante motivazioni, e una rosa ampia si può fare anche un sogno e arrivare in Europa. Loro hanno questa tranquillità di base che li farà giocare senza pensieri. Per il futuro più lontano, la società è solida: ieri mattina il socio di maggioranza ha versato un apporto di 8 milioni di euro per ripianare le perdite. Vogliono confermarsi nella parte sinistra della classifica al più presto.

Darmian: i tifosi granata ci sono ancora molto affezionati. Che rapporto ha con il Parma e i supporters?

È una persona molto tranquilla e disponibile. È un grande professionista, ha fatto anche attività con i tifosi durante il lockdown (a distanza). È molto apprezzato dai tifosi del Parma. Che però ora si aspettano un saltino di qualità, forse ha avuto un rendimento altalenante. I tifosi si aspettano che torni ai livelli di Torino.

Un tuo pronostico?

Io direi che vedo un pareggio. Ho visto come sono ripartite le squadre e come è ripartito il calcio. Prima di carburare dovranno passare almeno due giornate. Prevedo molto equilibrio.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ddavide69 - 3 mesi fa

    Ad oggi il campo del Torino non fa paura a nessuno, tranne che ai propri tifosi

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy