Sandro Mazzola in lacrime: ”È una vergogna”

Il figlio del celebre capitano granata Valentino si sfoga in radio: ”Tutti parlano, ma ci hanno dimenticato. Andava chiuso lo stadio”

di Redazione Toro News

Sandro Mazzola, figlio di Capitan Valentino, non riesce a trattenere le lacrime quando – interpellato a Radio Kiss Kiss – gli viene chiesto di commentare gli striscioni apparsi durante il derby della Mole: ”È una vergogna, hanno infangato per l’ennesima volta il ricordo di quella squadra e nessuno ha fatto nulla. Tutto normale, come sempre. Andava chiuso lo stadio, altro che 25mila euro”.

Infangato un ricordo, da (quasi) tutti ormai dimenticato: ”Ci hanno dimenticato, per questo certa gente può permettersi dire e scrivere certe cose”. 

L’ex nerazzurro chiude scusandosi: ”Chiedo scusa, ma è stato più forte di me. Non sono riuscito a trattenermi. Quello stadio andrebbe chiuso per almeno un anno. Mi spiace, ma mi sono lasciato prendere”.

Sandro Mazzola, poi, sottolinea con grande umiltà e intelligenza, la gravità dei cori contro la tragedia dell’Heysel: ”La strage dell’Heysel è un lutto di tutti come la tragedia di Superga. Io condanno alla pari, chi scrive frasi stupide e innalza cori dispregiativi nei confronti di quelle vittime”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy