Squalifica tolta a Mazzarri: la FIGC ora fa ricorso. Udienza fissata martedì 15 ottobre

Squalifica tolta a Mazzarri: la FIGC ora fa ricorso. Udienza fissata martedì 15 ottobre

La situazione / Gravina ora chiede l’annullamento della sentenza che avrebbe consentito al tecnico granata di non essere squalificato una giornata di campionato

di Redazione Toro News

Il caso dell’espulsione per doppio giallo di Walter Mazzarri nella partita contro il Parma non ha più fine. Come riportato questa mattina dalla Gazzetta dello Sport, la FIGC ha fatto ricorso alla decisione della Corte di Appello di tramutare la squalifica in un carrellino giallo. E’ stata accolta la tesi secondo cui, come recita il Codice di giustizia sportiva, la squalifica diretta dopo l’espulsione era automatica solo per i calciatori, ma non per tutti gli altri tesserati, tecnici compresi. Una novità ritenuta “pericolosa” perché utilizzabile per ogni allenatore espulso e squalificato. In data 15 luglio 2019 è stato emanato però il nuovo Disciplinary Code della Fifa secondo il quale la squalifica è automatica anche per gli allenatori espulsi dal campo. Per questo motivo, secondo la Figc, la Corte sportiva di Appello avrebbe dunque dovuto tenere presente di questa norma Fifa adottata successivamente alla pubblicazione del codice di giustizia sportiva. Per questo ora la Federazione ha fatto ricorso, chiedendo la sospensione cautelare della sentenza che aveva in precedenza annullato la squalifica al tecnico del Torino. L’udienza è stata già fissata per martedì 15 ottobre.

L’ex arbitro Marelli: “Ecco perchè Mazzarri non è stato squalificato”

16 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13967438 - 1 settimana fa

    In FIGC pensassero a riscrivere meglio il regolamento, invece che fare ricorsi stupidi.
    Papillon

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. uiltucs.pesar_12159015 - 1 settimana fa

    Al di là delle leggi e dei regolamenti, qualcuno mi deve sempre spiegare x quale motivo Frustalupi fu squalificato mentre il DS del Parma solo sanzionato (La colpa era la stessa). È mi devono sempre dire x quale motivo Bremer è stato ammonito mentre De Light no!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Mimmo75 - 1 settimana fa

    Ah ma questa è da oscar! La Figc fa ricorso alla Corte contestandole di non aver tenuto conto di quelle stesse norme che lei per prima non ha recepito!Ma signori miei, ma qui siamo al top (cit)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. toro52anni - 1 settimana fa

    Ma cosa bevono o fumano in FIGC ?
    DITEMELO LO VOGLIO ANCH’IO.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Fabio - 1 settimana fa

    La F.I.G.C. se vuole avviare un ricorso avverso ad una decisione lo deve fare a norma di un articolo del regolamento, ed è in diritto di farlo. Voglio, a tal proposito, però ricordare alla nomenclatura di tale associazione che esiste l’art. 292 del codice penale che parla di vilipendio, del quale, ed in egual misura, dovrebbe tenere conto. Lo cito in relazione alla maglia della nazionale oltraggiata e vilipesa nei suoi elementi essenziali. A mio parere una causa legale andrebbe intrapresa contro tale associazione che, con questa scelta demenziale, ha contravvenuto ad una legge dello Stato italiano, ed ha in tal modo, umiliati i suoi cittadini ed i tifosi tutti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. FORZA TORO - 1 settimana fa

    ahahah ma questi sono fuori di melone

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Antoniogranata76 - 1 settimana fa

      Non esiste più limite all’indecenza

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Granata - 2 settimane fa

    Nella giustizia ordinaria , in mancanza di una legge che condanna , se si è prosciolti , non si rifà il processo per il vuoto legislativo. Voglio sperare non venga accolto il ricorso. In caso contrario beh, darebbero ulteriore prova di chi sono, Mazzarri o non Mazzarri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. robert - 2 settimane fa

    FIGC cozzaglia di raccomandati incompetenti e poltronari che applicano la legge sportiva contro i nemici e la interpretano se sono amici.Scommetto che se al posto di Mazzarri ci fosse stato Sarri non avrebbero fatto ricorso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Conta7 - 2 settimane fa

    Questo dimostra la disorganizzazione del calcio italiano e, lasciatemi dire, internazionale.
    La FIFA emette un adeguamento che le singole federazioni non contemplano di fronte ad una nuova regolamentazione.
    E per uscire dalla figura di m***a che fanno??? Gli Organi italiani si fanno ricorso a vicenda e, di fatto, squalificando il Mister, renderebbero retroattivo un buco normativo.
    DA BRIVIDI… VERGOGNA!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Garnet Bull - 2 settimane fa

    Nel mentre gobbi rubano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Andreamax - 2 settimane fa

      Caro fratello,mi stupisco che tu ti stupisca, e’sempre stato e’sara’sempre cosi’. Ci si prostra sempre hai padroni…. FORZAVECCHIOCUOREGRANATA!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. renato - 2 settimane fa

    Non ho capito una cosa: la FIGC fa ricorso contro chi? Contro la Corte d’Appello? Ma quest’ultima non è superiore alla FIGC stessa?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. markmail200_96 - 2 settimane fa

    Ma questi della Federazione non hanno niente da fare?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 2 settimane fa

      ..che barzelletta!!…x le minchiate rigorosita’ pure retroattiva..x i problemi seri tarallucci e vino!!!…orgoglioso di aver disdetto pay-tv

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. magnetic00 - 2 settimane fa

      Basta guardare la situazione nelle serie inferiori per capire cos’è la Figc

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy