Taider contro Kurtic: l’antipasto di Inter – Toro

Nazionali / L’algerino e lo sloveno in campo mercoledì l’uno contro l’altro. E in porta ci sarà Handanovic

di Manolo Chirico, @ManoloChirico

Otto giocatori in nazionale sulla sponda granata, nove per quanto riguarda l’argine nerazzurro. In mezzo una sfida che è un po’ l’antipasto della gara che andrà in scena domenica: quella tra Jasmin Kurtic e Saphir Taider. I due saranno in campo l’uno contro l’altro questo mercoledì, alle ore 18.00, presso lo stadio ‘Mustapha Tchaker’.

LO ‘ZAFFIRO’ DEL DESERTO – Saphir Taider, centrocampista moderno capace di riadattarsi in tutte le posizioni della porzione mediana del campo, mercoledì andrà in campo con la sua nazionale: l’Algeria. Già, perché Taider pur essendo nato a Castres (paesino francese ai piedi dei Pirenei) ha scelto di indossare, un po’ come ha fatto El Kaddouri nei confronti del Marocco, la maglietta della sua nazionale d’origine. Lo ‘Zaffiro’ nerazzurro giocherà quindi tra le fila delle ‘Volpi del deserto” e in un certo senso – un po’ come domenica – il suo sarà un vero e proprio confronto diretto anticipato. Perché, come detto in apertura, la ‘sua’ Algeria sfiderà la Slovenia del granata Kurtic.

KURTIC, PERLA DI DOLENJSKA – Nato a ?rnomelj, provincia della Dolenjska (o Bassa Carniola, per dirla in italiano), Kurtic avrà un arduo compito a San Siro, quello di dare sostanza e qualità al centrocampo. Un po’ come faceva suo predecessore Matteo Brighi, quando era a disposizione. La ‘Perla Granata’ giocherà probabilmente nella stessa porzione di campo di Taider, prossimo avversario del Torino. Sarà un’amichevole di tutto rispetto, che darà ai due l’occasione di incamerare il ritmo partita già a metà settimana. Il centrocampista granata potrà studiare molto da vicino il suo prossimo avversario, anzi. I suoi prossimi avversari, perché in squadra con Kurtic ci sarà il portiere nerazzurro Handanovic, espulso nei primi minuti di gioco durante la gara d’andata all’Olimpico.

La loro sfida varrà come uno scontro diretto tra due ‘mezzi-perni’ di centrocampo. Sarà una sorta di antipasto, da gustare quando la sera è ancora giovane, che anticiperà la portata principale. Vale a dire: Inter-Toro, domenica ore 15, Stadio Giuseppe Meazza.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy