Torino, 13° posto per età media: la spina dorsale è da ringiovanire

Torino, 13° posto per età media: la spina dorsale è da ringiovanire

Approfondimento / Lo zoccolo duro dei granata ha sfiorato la media dei 30 anni, rinfrescare la rosa potrebbe portare più vantaggi

di Redazione Toro News

Dai 17 e poco più anni di Traoré, ai quasi 42 di Buffon. Nelle ultime stagioni, alcune società hanno puntato su giovani di prospettiva, altre invece hanno preferito affidarsi a giocatori d’esperienza. Stando ai dati, il Torino ha scelto di far parte del secondo gruppo: 27,1 anni è l’età media che è stata raggiunta dai granata. Il numero relativo all’intera Serie A è invece 26,9. Il Toro fin ora ha occupato il 13° posto in questa speciale classifica, dietro a Napoli, Atalanta e Inter: sotto certi aspetti un ricambio generazionale potrebbe giovare.

SERIE A – Il primo posto in questa particolare classifica è occupato dal Milan (24,1 anni). Seguono sul podio Fiorentina (25,1) e Brescia (25,4). La prima big è la Roma: i giallorossi occupano attualmente il 9° posto con una media di 26 anni. Il posto occupato dal Toro è invece il 13°: l’età della rosa di 27 giocatori a disposizione di Mazzarri si aggira intorno ai 27,1 anni. Un dato di poco superiore alla media del campionato. Colpisce il fatto che l’ultimo posto sia occupato dalla Juventus: 28,9 anni è l’età media che è stata raggiunta dai bianconeri.

GRANATA – La spina dorsale del Toro fin ora non è stata tra le più giovani del campionato. I vari Nkoulou, Ansaldi, Rincon e De Silvestri hanno inevitabilmente alzato la media. In prospettiva ci sarà bisogno di un ricambio nello zoccolo duro della squadra. Il direttore sportivo Massimo Bava si sta muovendo proprio in questo senso. Sono stati sondati molti profili, in vari campionati europei. Il team di osservatori granata è stato ricostruito, dopo la partenza di Gianluca Petrachi. In particolare, Omar Milanetto è stato di fondamentale supporto per Bava in questi mesi. Inoltre, la banca dati a disposizione degli scout è stata ridisegnata quasi completaemtne ed incrementata. Perciò, non sono da escludere colpi “giovani” nel mercato di gennaio. L’idea dovrebbe essere quella di seguire gli stessi criteri che sono stati tenuti in occasione del tesseramento di Damascan e Singo, che siano però forieri di giovani – nati negli anni 1998/1999/2000 – in grado di inserirsi presto nelle rotazioni della squadra.

DI SEGUITO LA CLASSIFICA DELLA SERIE A PER ETÀ MEDIA:

Lorenzo Chiariello

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. granatadellabassa - 4 settimane fa

    In pratica più una squadra è giovane e più fa cagare (vedi Milan, Viola e genovesi). Non mi stupisce, basta vedere le cagate fatte da Aina e Bremer.
    Le squadre giovani però possono migliorare, quelle vecchie no. E ciò significa che i nostri hanno già dato il massimo.
    In aggiunta una classifica più corretta dovrebbe essere fatta prendendo in considerazione i 15/16 giocatori più utilizzati. Noi abbiamo tanti giovani in rosa che non vedono mai il campo. Ha senso considerare l’intera rosa? Non credo. Questo per dire che in casa granata servirà un ricambio generazionale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Karmagranata - 4 settimane fa

    Omar Milanetto e Bava fondamentali in questi mesi..? La Redazione ci è andata pesante con il vino al cenone di Natale!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. prawn - 4 settimane fa

    Juve ultima ma prima in classifica, forse non è qui che dobbiamo vincere (come nel bilancio)

    Penso ai borja Valerio, al ninja…

    Altro che meite baselli

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy