Torino, ora nessun contraccolpo: sei punti per non avere rimorsi

Torino, ora nessun contraccolpo: sei punti per non avere rimorsi

Il commento / I granata devono giocarsi il tutto per tutto. E le partite delle altre concorrenti sono tutte da giocare

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto
Torino FC v US Sassuolo - Serie A

Adesso sarà interessante capire come il Torino assorbirà il colpo della Coppa Italia vinta dalla Lazio. Inutile nascondersi o fare finta di niente, la vittoria dei biancocelesti ha reso in salita la strada dei granata verso l’Europa: a due giornate dalla fine, Belotti e compagni non sono padroni del proprio destino ma sono costretti a sperare in scivoloni altrui per coronare la propria stagione (qui l’approfondimento sullo scenario attuale dopo la finale di Coppa Italia).

In ogni caso al “Castellani” si prospetta un altro esame di maturità da non steccare per il Torino, contro una squadra, l’Empoli, affamata di punti salvezza. Le circostanze non stanno giocando a favore e l’ombra della beffa incredibile c’è, ma il Torino è Toro se combatte a testa alta fino alla fine. Serviranno sei punti al Torino, un po’ per arrivare a fine stagione senza rimorsi (sarebbe ben difficile, per qualunque osservatore lucido, addebitare qualche colpa a un Torino fuori dall’Europa a 66 punti), un po’ per mettere pressione a chi sta davanti. Roma, Milan e Atalanta devono dimostrare sul campo di essere più forti del Torino. Le partite vanno ancora giocate e per ogni evenienza il Torino deve essere lì, pronto a cogliere l’attimo.

52 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ardi - 3 mesi fa

    Visto che siamo orgogliosi e visto che non è matematicamente finita, abbiamo il dovere verso noi stessi, di fare sei punti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. dattero - 3 mesi fa

    non vendiamo la pelle dell’orso prima d’averlo steso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. dattero - 3 mesi fa

    ci siam fatti eliminare penosamente da una viola ormai appassita.
    contro i gobbi abbiam pareggiato,roma,genoa spal hanno vinto.
    contro parma bologna cagliari,si poteva,si doveva,sant’Iddio Benedetto,fare di piu’.
    la lazio ha partecipato a dieci finali,DIECI,ne ha vinte la meta’.
    dati di fatto,non polemiche.
    ioeri gasp si è lamentato del rigore,con un arbitro a fine d’ingloriosa carriera.
    noi contro una squadra di casa,con un arbitro a fine carriera,mediocre,addomesticato come pochi,tale sguizzato,con tre rigori contro,di cui due inventati,abbiam portato la Coppa a casa,questo x far capire chi siamo NOI e chi sono gli altri,chiunque siano.
    adesso nessun piagnisteo,nessun “alto lai”,si va a giocare con dignita,decoro e si fanno 6 punti.crescita vuol dire anche assorbire cio’.
    non dimentico i torti arbitrali,assolutamente,vediamo se il proprietario avra’ piu’ autorevole voce in capitolo.questo è punto fondamentale.
    noi non vogliamo favori a mo di baratto,vogliamo solo equita’,pero’,se mi togli,mi dai

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. granatadellabassa - 3 mesi fa

    Oggi i nostri saranno un po’ mogi per il risultato di ieri ma sono sicuro che da qui a domenica avranno recuperato la grinta.
    Piuttosto è l’Empoli che potrebbe avere un contraccolpo psicologico se il giorno prima dovessero vincere Genoa e Udinese.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. marcocalzolari - 3 mesi fa

    Ieri sera è stata una serata drammatica per il Calcio, come ha detto Gasperini.
    Il VAR doveva intervenire, e l’Atalanta sarebbe stata molto probabilmente 1-0 e in 11 vs 10.
    Qui siamo abituati a vedere queste ingiustizie, magari il buon Gasperini meno, e per questo si è lamentato in conferenza, con piena ragione. Mi viene da dire che se l’avesse fatto Mazzarri, tutti direbbero che è un lamentone e un piangina, ma siccome l’ha fatto Gasp, allora si può.

    Ieri sera, a Roma, davanti a Lotito si è consumata una farsa, ed è il momento di dire BASTA.
    L’Atalanta e il Torino, cioè squadre che grazie al grandissimo lavoro dei loro allenatori riescono a tenere testa a squadre più ricche e potenti devono dire BASTA.
    Non so cosa ne pensano a Bergamo, ma il Toro, nella persona del suo Presidente Cairo, deve farsi sentire, perché l’anno prossimo non voglio ritrovarmi con il Toro che sarà magari in lotta per la Champions (sì, perché Mazzarri sta facendo un lavoro straordinario e l’anno prossimo, con queste basi, si può lottare per la Champions) e viene penalizzato, come accaduto quest’anno (il gol annullato a Berenguer, i rigori non dati a Izzo, Zaza e Belotti…)

    PRESIDENTE CAIRO, è il momento di dire BASTA!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. GlennGould - 3 mesi fa

    Piccolo dettaglio che avete dimenticato. Ultima giornata, Atalanta Sassuolo. Che, oltre che giocare di fatto in casa del Sassuolo, vedrà gli orobici affrontAre una squadra il cui presidente è noto tifoso milanista; quindi grande fan di una squadra in piena lotta champions con l’Atalanta.
    Ultima cosa. L’Atalanta è cotta e la botta di ieri sera, unita alla precaria condizione fisica, potrebbe voler dire molto. Uniamo il tutto..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Bischero - 3 mesi fa

    @granata delle ore 10:24….con tutto il rispetto non capisco. Parli giustamente di qualità che manca. Critichi la campagna acquisti bollando fra le righe come bidoni ola aina meité e djidji e poi parli di candellone come rinforzo(spero sia una battuta) e rimpiangi soriano che a Bologna ha fatto un girone di ritorno normalissimo dove sono stati altri a far brillare la squadra emiliana. Quindi bocci Mazzarri che lo ha segato e giocando in difesa, dove si ha fatto bene ma fai capire che la difesa ha retto per la qualità degli interpreti, ha penalizzato l attacco. Non ha valorizzato Zaza e non si é parlato con petrachi per fare la squadra(in poche parole lo reputi inadeguato) . Ma io mi chiedo con Iago falque fuori 13 gare e tutte le pecche che hai trovato come é possibile fare 60 punti in 36 gare e forse 66 in 38?aggiungiamoci i 5 o 6 punti scippato da arbitraggi discutibili…. Mi sembra che hai disintegrato tutto il lavoro di un anno con questo tuo post. Hai salvato il presidente massacrato il Ds il mister e 1/3 di squadra. Per me non é per nulla così. Anzi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granata - 3 mesi fa

      Forse quando scrivo non riesco a spiegarmi: do per scontato che il Torino stia facendo una buona stagione, ma alle spalle ci sono stati investimenti corposi nella campagna acquisti e, per una volta, il non avere ceduto le pedine migliori.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. GranaSiempre - 3 mesi fa

    D’accordissimo con Conta7, ieri sera l’hanno fatta davvero sporca.. Ed era stata proprio pianificato al meglio.. Che schifo!
    Più ci penso e più non riesco a crederci..
    Ottima l’idea di SiculoGranatSempre e gli altri di farci sentire negli stadi e sbandierare i nostri colori: tutti devono rendersi conto che non possiamo stare zitti di fronte alle logiche di palazzo e devono avere il coraggio di completare l’opera dello scandalo di fronte ai nostri occhi!!!

    E ripartiamo più forti di prima! Speriamo piuttosto che il Presidente abbia anche la forza di confermare quanto va dicendo ultimamente: progetto sportivo a lungo termine con mantenimento dei giocatori migliori e qualche innesto di qualità per provare a fare il salto definitivo!
    Anche perchè non possiamo chiedere a Mazzarri miracoli tutti gli anni: quest’anno è riuscito a valorizzare anche l’aria che respira ogni singolo calciatore… Figuriamoci se gli costruiamo una squadra come si deve!!
    Forza Toro sempreee!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. da sempre Toro - 3 mesi fa

    una domanda: perché l’Atalanta ha aspettato fino all’85esimo prima d effettuare i 3 cambi consentiti? Mi sembra un errore clamoroso in un incontro che si é basato sulla gagliardia e freschezza atletica!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 3 mesi fa

      Ho pensato la medesima cosa…Tra l’altro Gasperini non è uno sprovveduto e prima del gol l’Atalanta aveva già rischiato seriamente in un paio di occasioni, segno evidente che qualche giocatore in campo stava andando in debito di ossigeno……

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Conta7 - 3 mesi fa

    Quest’anno il Presidente ha dimostrato di perorare molto più palesemente la causa Toro: ora deve riuscire nella missione di portarla a palazzo, perchè evidentemente questa stagione è emblematica.
    Abbiamo fatto miracoli in campo (ovviamente c’è chi rivendica i punti persi, ma dico io… non si può passare da 50-55 pt alla perfezione assoluta… e poi la causa principale di quei punti persi sappiamo benissimo dove sta).

    E poi vorrei sottolineare una cosa: che spiegazione potrebbero dare gli arbitri di fronte allo SCEMPIO VERGOGNOSO E INSPIEGABILE di ieri sera???
    Probabilmente faranno i puritani ammettendo l’errore e squalificando l’arbitro…….. Ops, avevano designato BANTI, all’ultima partita in carriera!
    Certo che l’hanno fatta tanto sporca quanto maledettamente “pulita”… Che fenomeni.

    APPELLO AL PRESIDENTE: PRES, please, ora che abbiamo un progetto tecnico di spessore assoluto, porti la voce del vero CUORE TORO là dove possiamo farci sentire!!!

    Grazie e FVCG SEMPRE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. GranaSiempre - 3 mesi fa

    La speranza non muore mai, ma qui ahinoi non si tratta più di crederci o meno.
    La stagione ha sentenziato ciò: con Mazzarri siamo diventati grandi sul campo, ora serve che CAIRO faccia lo step di andare a rompere gli equilibri della lobby calcistica che conta.
    Purtroppo dopo Lazio-Atalanta avevo provato ad esorcizzare i cattivi pensieri, ma ciò che si sarebbe verificato purtroppo era maledettamente chiaro.
    Abbiamo fatto una stagione macinando record su record e sarebbe stato leggendario chiuderla con la qualificazione in Europa.
    Non so quando e se potrà ricapitare che 66 punti non sono qualificanti per l’Europa. E pensare che 69 è al quota Champions…
    Chiaro che in questo gioco altamente competitivo e sul filo del rasoio le “cause di forza maggiore” possono fare la differenza e purtroppo così è stato:
    – DIRETTAMENTE: soprattutto all’andata, non bastano le dita di una mano per contare le partite in cui siamo stati letteralmente derubati.
    – INDIRETTAMENTE: alcune delle rivali – su tutte la Roma – sono tra le più favorite nella classifica dei favori arbitrali e ieri sera soprattutto c’è stata la ciliegina finale, avvelenata direi….

    Ragazzi, ci stanno ricacciando in gola l’urlo della leggenda e non possiamo stare zitti!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LeoJunior - 3 mesi fa

      GranataSiempre, non dimenticarti che siamo il Toro. E quando le cose sembrano girare bene abbiamo la sorpresa dietro l’angolo. A noi non è permesso gioire e sperare nella buona sorte.
      Sono sicuro però che abbiamo una squadra e un buon mister.
      Vedo Cairo tanto, ma tanto coinvolto. Si è esposto su più fronti e non credo che uno come lui si erga a paladino di una causa tanto nobile e poi si nasconda. E non lo può e vorrà fare da uno che conta poco. Che nel calcio vuol dire anche sportivamente.
      Quindi credo che adesso abbia gettato la maschera e ci proverà

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. granata - 3 mesi fa

    Caro Sartori, mi considero (scusa l’ immodestia che deriva da una lunga frequentazione col calcio per motivi professionali) un “osservatore lucido”: ho sempre cercato di evtiare i giudizi taglienti, le condanne senza appello, gli entusiasmi infantili, le frasi del tipo “Cairo vattene”. Dico però che questa stagione già alcuni rimpianti se li porta dietro. Certo sono disposto a riporli in un cassetto se si agguantasse per i capeli l’ EL, ma non farei il bene del Toro, perchè una critica costruttiva è sempre utile a società e a tecnico. Ieri sera fra Lazio e Atalanta alla fine ha prevalso chi ha gettato in campo un pizzico di qualità in più. Il calcio non è fatto solo di muscoli e fisico, di corsa e foga agonistica. La differenza la fanno tecnica e qualità dei singoli. Lo dico perchè a inizio stagione sono stato fra quelli che hanno giudicato la “rosa” in mano a Mazzarri la migliore dell’ era Cairo. Poi però sono emerse delle incongruenze.
    1)I due “colpi” di mercato non erano graditi al nostro tecnico (ma non si era parlato con il direttore sportivo?), che ha subito emarginato dal suo progetto tattico Zaza e Soriano. Soriano sta dimostrando le sue buone doti nel Bologna, Zaza (nonostante la testa matta, ma Cerci era molto diverso?) ha fatto vedere (non solo col Sassuolo) che con Belotti avrebbe potuto costituire una interessante coppia d’ attacco (non a caso entrambi erano nel giro “azzurro”). Ma Mazzarri ha privilegiato la fase difensiva (reparto in cui ci sono ottimi elementi), titubando moltissimo a schierare una squadra con due vere punte. Belotti (ma anche Iago Falque) hanno faticato a inserirsi in questo schema ed è stato un peccato. Nelle ultime tre partite l’ atteggiamento della squadra è cambiato, si è alzato il baricentro, si è sveltita la manovra, si sono serviti palloni giocabili a Belotti e le cose sono cambiate.
    2) Società e tencico non hanno fatto nulla per trattenere (o per sostituire degnamente) un giocatore di classe e tecnica come Ljajic, che pure l’ anno scorso aveva tolto le castagne dal fuoco a Mazzarri e che a inizio stagione aveva fornito prestazioni di buon livello (ricordo le partire col Cosenza e con l’ Inter). L’ assenza di un uomo che dettasse l’ ultimo passaggio e sapesse a sua volta andare in gol (non sto qui a ripetere le statistiche su reti fatte e assist forniti da Liajic) si è fatta sentire, anche perchè non abbiamo avuto più nessuno che sapesse tirare punizioni dal limite. E cosi’ abbiamo infilato una lunga sequela di pareggi, che con la formula a tre punti a vittoria sono mezze sconfitte. Se siamo ancora in corsa per un obiettivo stagionale è anche perchè molte squadre hano deluso o avuto un rendimento molto altalenante: Milan, Roma, Lazio, Sampdoria, Fiorentina, Sassuolo, Udinese. Sarà ancora così la prossima stagione?
    3) la società ha continuato a fare campagne acquisti “a strascico”, si pesca nel mucchio (cosa valgono realmente Bremer, Dijdij, Ola Aina, Meitè, Damascan?), che alla fine sono uno spreco di risorse. Ora Cairo ha finalmente assicurato che si cambierà registro: “Non si cedono i migliori e si innestano solo un paio di elementi di valore”. Gli suggerirei due italiani: Barella e Lazzari. E poi cerchiamo di valorizzare qualche giovane uscito dalla Primavera (c’ è un certo Candellone che con i suoi gol ha portato il Pordenone in Serie B, chissà…).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LeoJunior - 3 mesi fa

      granata, apprezzo il modo argomentato di muovere le critiche. Ma non riesco ad essere d’accordo con la tua impostazione. Per prima cosa cerchiamo un punto di coerenza. Fino a ieri era l’Atalanta ad avere qualità e atteggiamento propositivo. Oggi è diventata la Lazio. Eppure finiremo un paio di punti (!) sotto la prima e forse sopra la seconda. Forse nel calcio si vince anche senza qualità? E arriviamo al punto. Sicuramente il calcio giocato non è la PlayStation. Non si può partire da una base di punti ottenuti, che piaccia o meno come ci si arriva, e da lì dire: se ci metto un paio di giocatori che tiravano le punizioni allora avremmo vinto due partite in più. Non funziona così. E non funziona nel calcio e in quasi tutto ciò che ha un minimo di complessità. Non è che una buona torta la fai diventare più buona aggiungendo un buon ingrediente. Se non hai equilibrio peggiori la torta che era già buona. Una casa non la fai diventare più solida aggiungendo cemento. Anzi, in molti casi diventa meno sicura. Le formule chimiche hanno un loro equilibrio e non hai acqua più buona aggiungendo più ossigeno ….
      Le campagne acquisti non si possono giudicare dando per scontate le cose buone e sottolineando quelle meno buone. Se le facciamo a strascico e nella rete ci finiscono ‘Nkoulou, Izzo, Ansaldi, etc. ben vengano. E’ fisiologico che ci finiscano anche pesci meno buoni. Ma fammi un esempio di società che fa campagne selettive e ti trovo almeno 5 bidoni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. granata - 3 mesi fa

        Caro Leo Junior, vorrei precisare meglio il mio pensiero. Non ho detto che l’ Atalanta ha poca qualità e non è propositiva. Ho detto che sul piano tecnico è emerso che la Lazio è superiore. E io dico che è superiore anche la “rosa” del Torino, soprattutto se fosse stata sfruttata in pieno quella che la società aveva messo in mano a Mazzarri a inizio stagione, il che comportava di provare a cambiare il modulo a una sola punta. Dove saremmo arrivati? Da come sono andate le cose sognare qualcosa di importante (quarto posto?) forse si poteva. E’ ovvio che il calcio non è la matematica e che quindi tu puoi non condividere le mie idee, ma parlando per esperienza e per quanto si è visto negli anni scorsi, un Ljajic (e dico “un” Ljajic, cioè un trequartsta con quelle caratteristiche) ci avrebbe fatto un gran comodo. Lo stesso Mazzarri in molti dopo partita si è lamentato del poco gioco offensivo espresso dal Toro e non si può negare che di belle partite se ne sono viste pochine (come ho scritto, le cose sono cambiate nelle ultime tre giornate, con un atteggiamento finalmentte più aggressivo e propositivo). Faccio queste riflessioni con spirito costruttivo, in vista della prossima stagione e ribadisco che tentare di rilanciare la coppia Zaza-Belotti (come Ventura fece con la coppia Cerci-Immobile) potrebbe fare del bene al Toro. Non ho certezze in tasca, ma parlo per sensazioni. Forza Toro e speriamo di agguantare l’ Europa.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Marco Toro - 3 mesi fa

          Va be io non so su qule pianeta Ilicic, Gomez e Zapata possano dare meno qualità di Belotti, Zaza (sarebbe meglio Falque ma visto che Zaza ti piace tanto..) e Berenguer.. Ad ogni modo a ognuno la propria opinione.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. prawn - 3 mesi fa

      Chi da non mi piace qui o e’ accecato dal tifo (E ci sta, per carita’), o capisce poco di calcio.

      Analisi ponderata, senza insulti che rispecchia quello che ho pensato quasi tutta questa stagione e che non sono riuscito a spiegare altrettando bene (lasciandomi andare piu’ che altro ad insulti!)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marco Toro - 3 mesi fa

        Oppure chi non capisce di calcio siete tu e Granata perché io penso di capire di calcio ma la vedo al opposto di come la vedete voi 2

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Pikabu - 3 mesi fa

      Come detto da altri il tuo commento, seppur critico, porta avanti considerazioni che fanno riflettere ma, seguendo i tuoi punti, in parte non condivisibili:
      1) Non so se l’acquisto di Soriano e Zaza sia stato più o meno avallato da Mazzarri. Credo invece di poter dire senza timore di essere smentito che non tutte le scelte possono essere azzeccate e solo il senno di poi consente di capire quali lo siano state e quali no (certamente sbagliata la scelta di Soriano, a mio avviso solo parzialmente quella di Zaza che spero possa crescere il prossimo anno, di contro altrettanto giusta quella di Izzo ed Aina non disprezzabili quella di Meitè, Dijdij e Brener). Certo è che Soriano avrebbe dovuto almeno in parte compensare la perdita di qualità data dalla partenza di Liaic (e POI non l’ha fatto) mentre tutti noi abbiamo apprezzato l’acquisto di Zaza come alternativa a Belotti se non come seconda punta a lui affiancabile.
      2) Di Liaic che ha preferito 3 milioni a noi si è già detto molto e purtroppo Soriano non è stato in grado di sostituirlo neppure in parte. Ma non credo sia così facile trovare tanta qualità ai prezzi del nostro budget. E’ vero che altre squadre possono aver deluso rispetto alle aspettative ma, a parte i fantini di Venaria che sino a qualche domenica fa hanno fatto gara a parte, il campionato quest’anno è stato estremamente combattuto (a dimostrazione la quota Europa molto alta ed il fatto che chi è a quota 40 punti ancora non è sicuro di essere salvo). E, a parte per i suddetti fantini, spero proprio che sarà così anche il prossimo anno con noi sino all’ultimo nel gruppo di testa.
      3) Quello che tu giudichi “strascico” negli ultimi anni ha portato signor giocatori, necessariamente insieme ad altri meno buoni, che hanno consentito la crescita economica del nostro Toro, a cui si è aggiunta buona lungimiranza a livello giovanile tant’è che possiamo parlare di Candellone così come di tanti altri che potrebbero far comodo alla prima squadra o, nella peggiore delle ipotesi, incrementare le casse della società andadno a giocare in squadre di più basso profilo.
      Insomma un quadro non così desolante, vista l’assenza di uno sceicco innamorato di noi o, e qui per fortuna, di presidenti avventurieri o comunque di fondi stranieri poco limpidi che mai vorrei veder accostati al Toro, sul punto già sin troppo massacrato prima dell’arrivo dell’attuale dirigenza

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. granata - 3 mesi fa

        E infatti caro Pikabu ho scritto che non sono fra quelli che dicono in modo drastico: “Cairo vattene”.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Marco Toro - 3 mesi fa

      Bravo per i modi, molto meno per i contenuti.. Mentre leggevo ero a bocca spalancata per lo stupore, per uno che scrive di capirne di calcio, scrivere che:
      1) Zaza bidone incredibile (visto quanti e che goal si è mangiato contro il Sassuolo?) avrebbe fatto bene in coppia con Belotti o che dovrebbe giocare titolare è un assurdità, lo stesso dicasi per Soriano cioè davvero ci disperiamo perché abbiamo mandato via Soriano? Io al Bologna li avrei dati tutti e 2 sia Zaza che Soriano..
      2) Concordo su Lijaic (lui si che senza troppi grilli in testa ci sarebbe servito come il pane) però Lijaic non detta l’ultimo passaggio, Lijaic effettua l’ultimo passaggio chi detta l’ultimo passaggio è generalmente l’attaccante o cmq chi si smarca per ricevere il pallone non chi effettua il passaggio. Ad ogni modo avrai notato che ultimamente i goal stanno arrivando con più facilità questo non perché Mazzarri ha trovato in rosa un sostituto di Lijaic ma semplicemente perché come qualsiasi allenatore con un po’ di sale in zucca (Miha probabilmente aveva la zucca zuccherata) ha iniziato a registrare prima la difesa poi quando al inizio del girone di ritorno la porta di Sirigu ha finalmente iniziato a essere inviolata per diverse partite ha iniziato a registrare l’attacco e così hanno iniziato a arrivare azioni e goal.
      3) questa la trovo davvero assurda, risorse sprecate per Ola Aina???? Non condivido ma posso tollerare che definisci scarsi Meite’ e Dijdij (cmq a mio parere 2 ottimi giocatori specie il secondo) ma Ola Aina? Davvero consideri un talento come Ola Aina uno spreco di risorse? Veramente? Ola Aina dopo Ansaldi e Darmian è il miglior esterno che il Toro ha avuto da quando Cairo è presidente, ha corsa, fiato, fisico, velocità, difende meglio sia di Ansaldi che De Silvestri.. Sono pronto a scommettere che diventerà più forte anche di Darmian e Ansaldi Preferisco non esprimermi su Bremer e Damascan perché li ho visti giocare troppo poco per dare un giudizio.
      Ultima considerazione, consigli a Cairo Lazzari e Barella???? Veramente???? Sei arrivato un po’ tardi che dici? Barella lo vorrei al Toro da 2 anni, a malapena giocava nel Cagliari e all’epoca poteva essere un ottimo acquisto a un giusto prezzo, oggi lo vuole mezza Europa e a meno di 50 M non parte, Lazzari anche lui ormai ha il suo bel valore forse è un po più fattibile ma.. Veramente consigli Lazzari? Che scoperta.. Non hai detto Orsolini o Pinamonti hai detto Lazzari e Barella..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. DenisLaw - 3 mesi fa

    Incominciamo a vincere con l’Empoli poi vediamo. Il Sassuolo è in corsa per diritti tv di due milioni in più se mantiene quella posizione. La Spal anche. Vediamo se Milan e Roma vincono con queste squadre. L’Atalanta un contraccolpo psicologico l’avrà di sicuro come lo ebbe quando uscì ai preliminari di europa league l’estate scorsa. Perdere in casa dei gobbi può benissimo succedere per loro e non è scontato che vincano con il Sassuolo all’ultima. vediamo. Noi facciamo il nostro e poi tiriamo le somme e vediamo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. avvopal_14171626 - 3 mesi fa

      Per me l’unica chance ce la può dare il Sassuolo….ultima in casa, il pres. vuole il 10^ posto, la roma non è certo in grande spolvero (diciamo la verità, le merde non meritavano di perdere con tutte le occasioni fiorate domenica scorsa…). Insomma, forza sassuolo….se vince, noi andiamo ad empoli con la bava alla bocca e se arrivano i due punti è fatta….temo sia l’unica speranza

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Semaforo spento - 3 mesi fa

      Sono pienamente d’accordo.
      È assolutamente possibile che la Roma perda con il Sassuolo e che il Milan pareggi una delle due.
      Naturalmente il toro deve vincerle tutte e due.. non è finita sempre forza toro

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. SiculoGranataSempre - 3 mesi fa

    Se vinciamo ad Empoli sono disponibile per andare a Ferrara per l’ultima partita del Milan. Qualcuno che può esserci? Bisogna sentire la tifoserie organizzata per recuperare un vessillo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Giancarlo - 3 mesi fa

    Non facciamo i complottisti, dimostriamoci maturi e non piagnoni. Sappiamo bene, e in tutti i campi dell’attività umana, che le pressioni più o meno lecite esistono, sempre ci sono state e sempre ci saranno. A noi nessuno ha mai regalato nulla, ma non possiamo stracciarci le vesti ora, specie se non facciamo 6 punti disponibili. Penso, sono sicuro, che chi ci sta davanti qualcosa lo può lasciare per strada e noi dobbiamo essere lesti a raccattarlo per non avere ulteriori rimorsi. Forza Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. SiculoGranataSempre - 3 mesi fa

    Fantascienza. In ogni stadio dove giocano le nostre concorrenti nelle ultime 2 partite un enorme, smisurata bandiera del Toro con delegazione di tifosi del Toro come segnale: vi teniamo d’occhio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LeoJunior - 3 mesi fa

      questa è proprio una bella idea!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. wendok - 3 mesi fa

    ma come si fa a leggere che fosse tutto organizzato. ma santo iddio. in campo contro Bologna, Spal, … il Parma…. nn ci sono andati ne arbitri ne congiuranti. ci sono andati giocatori forse ancora e purtroppo immaturi per fare un certo salto di qualità. chi deve, vince. la Lazio aveva motivazioni alle stelle ed ha vinto. speriamo che domenica sera nn si dica che oramai erano scarichi. questo mi farebbe incazzare. certo che la Empoli di motivazioni ne ha eccome. vedremo. cmq bella annata. prospettive rosee. speriamo di nn perdere la difesa e di rinforzare la attacco e soprattutto uno dai piedi buoni in mezzo e fantasia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marco Toro - 3 mesi fa

      Io al contrario non capisco come si fa a non vedere che i campionati sono condizionati e spesso decisi a tavolino, eppure calciopoli è ancora abbastanza recente, capisco i bambini con meno di 10 anni che da ragazzi parleranno di sudditanza psicologica perché non hanno vissuto calciopoli ma noi sappiamo come funziona il calcio, lo abbiamo vissuto non vedere che il campionato è pilotato neanche dopo la proposta di Agnelli sulla Champions significa avere il salame davanti agli occhi.. Poi sicuramente noi potevamo fare di più ma il calcio è bello perché è imprevedibile il più debole può vincere contro il più forte! A patto che non ci siano condizionamenti dal esterno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. SiculoGranataSempre - 3 mesi fa

    Se facessimo 6 punti, quanto saranno pesati gli errori arbitrali a nostro sfavore sull’esito di questo campionato. Basta solo il fischio su Berenguer con Udinese… È roba da ricorso alla corte di giustizia europea

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. miele - 3 mesi fa

    Mi pare che fosse scontata la vittoria della Lazio: in Europa devono andare le solite 6, con massimo una eccezione che quest’anno si chiama meritatamente Atalanta. Il rigore negato e la mancata espulsione di Bastos ne è la conferma lampante. Il Toro, come di consueto, dovrà limitarsi a recriminare sui punti buttati, sui soprusi arbitrali e cercare di far tesoro degli errori commessi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Marco Toro - 3 mesi fa

    Chi in passato ha letto i miei commenti sa che quando si parla di calcio sono ultra complottista.. Avete tutti ragione è uno schifo! La Roma che batte la giuve, l’Empoli che batte la Samp a genova, l’Atalanta che un mese fa ha umiliato la Lazio e non perde da.. non so da quando, ieri sera è stata umiliata dalla stessa Lazio ecc.. ecc.. molte strane coincidenze astrali che svantaggiano noi.. È tutto già scritto, già deciso? Secondo me si ma tant’è possiamo fare qualcosa in merito? Purtroppo no e sarà sempre peggio la Champions a inviti è già iniziata.. Però sapete che c’è? Fanculo a tutti noi domenica si va a vincere su un campo durissimo e quella dopo in casa sarà un’altra battaglia!! Servono 6 punti a prescindere da quello che faranno le altre squadre perché una piccolissima possibilità ancora c’è! Esempio Juan Jesus della Roma è davvero scarso, magari contro lo scansuolo fa autogoal al 90° chi può saperlo! Noi facciamo il nostro senza guardare le altre, se ci sarà da incazzarsi o protestare (inutilmente) sarà fatto a fine stagione ora facciamo il nostro compatti e senza tante lamentele! Siamo in un momento positivo per noi approfittiamone e facciamo il nostro.. Non lasciamo nulla di intentato! Negli ultimi mesi noi tifosi siamo stati davvero grandi! Come anche la squadra, continuiamo a esserlo fino al ultima di campionato poi si vedrà.. Non è il momento delle lamentele è il momente di tirare fuori gli attributi e mostrare che il Toro è tornato!!!! Queste ultime 2 partite tutti allo stadio!!!!! Voglio una bolgia! perché loro saranno anche giuve, Napoli, Inter, Atalanta, Milan e Roma ma noi siamo il TORO! FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Bischero - 3 mesi fa

    Sapete che vi dico fratelli?? Chissenefrega. Chissenefrega Dell Atalanta.il futuro ci sorride. Mattone dopo mattone i risultati arriveranno se non quest anno il prossimo. Stiamo vicini ai ragazzi e incitiamoli cmq vada. Ancora 6 punti e poi vediamo. Noi siamo il toro e nessuno ci ha mai regalato nulla. Andare in Europa sarà un impresa e non dipenderà da noi ma quest anno solo applausi ad un gruppo ed a un mister che sono sicuro ci regalerà soddisfazioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. user-14269716 - 3 mesi fa

    Tutto organizzato… Campionato e coppa Italia… Sempre pensato.. Sempre detto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 3 mesi fa

      Secondo te ieri sera il Toro avrebbe perso quella finale? No! Peccato che non eravamo lì, essendo stati eliminati dalla Fiorentina.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. rokko110768 - 3 mesi fa

    Nessun contraccolpo. Facciamo 6 punti e poi vediamo come va a finire; se anche fosse settimo posto e medaglia di legno non dobbiamo avere rimpianti.
    Abbiamo certamente perso punti contro Cagliari, Parma e Bologna ma con pragmaticità dobbiamo ripartire da quelle partite anche (oltre a quanto di molto buono fatto) per migliorare ed arrivare stabilmente dove meritiamo di stare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Toscotoro - 3 mesi fa

    Le gambe tremeranno a tutti, vedremo vedremo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. eurotoro - 3 mesi fa

    “roma milan atalanta devono dimostrare sul campo di essere piu’ forti del torino”…mah!..nella classifica scontri diretti con milan e atalanta hanno gia dimostrato loro di essere piu scarse di noi!…e la rometta..moooolto fortunata con noi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. marco2573 - 3 mesi fa

    Siamo noi che dobbiamo dimostrare di essere più forti degli altri, e obiettivamente non lo siamo, per cui va bene così. E’ già grasso che cola il settimo posto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cecio - 3 mesi fa

      Mah,…che non siamo più forti del Milan per esempio è tutto da dimostrare visto che da noi le hanno buscate. E pure se fai un confronto giocatore per giocatore ti rendi conto che siamo migliori di loro in molti uomini.
      Poi forse ti fa piacere pensarla così perchè farebbe meno male non qualificarci in EL…capisco ma non condivido.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. user-13962533 - 3 mesi fa

    Ennesima annata buttata nel cesso!
    Non serve il detto “comunque vada sarà un successo”. Qui contano i fatti. Arrivare li a un passo e non andare in E. L. sarebbe una beffa atroce. Mai una gioia, mai una gioia…fanculo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Kieft - 3 mesi fa

    L unica squadra che gioca a calcio senza motivazioni è il Chievo che vince a Roma con la Lazio e che a Milano contro l’inter ha dato tutto anche se ha perso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Amoon - 3 mesi fa

    Purtroppo nell’ultima domenica tutto ci è girato storto e ieri sera non è stato da meno. Penso che solo un fatto eccezionale possa farci andare in Europa (roba tipo che il Chievo già retrocesso batta la Lazio a Roma), ma in ogni caso voglio dire che Europa o non Europa questo campionato del Toro è stato davvero eccezionale! Spero che anche i giocatori abbiano la voglia l’anno prossimo di rimanere e di riprovarci di nuovo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Toscotoro - 3 mesi fa

    Alla fine torna sempre tutto, vinciamo le ultime 2

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Daniele abbiamo perso l'anima - 3 mesi fa

    Dimenticavo di ringraziare i gobbi, e il loro splendido secondo tempo a Roma..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 3 mesi fa

      Io ringrazierei anche i nostri x il secondo tempo con le merde.
      In vantaggio di un gol non abbiamo creato una sola azione di contropiede…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. Daniele abbiamo perso l'anima - 3 mesi fa

    Mal che vada
    Grazie agli arbitri contro Udinese, Roma, Cagliari ….
    Grazie alle partite scialbe contro Parma, Spal, Bologna …
    Grazie alla Viola per aver giocato alla morte contro di noi e passeggiato con il Milan
    Grazie al Cagliari che ha lottato alla morte contro di noi ed è andato in vacanza contro la Roma
    E grazie, infine, alla solita sfiga cosmica granata per cui molto facilmente per la prima volta nella storia 66 punti potrebbero non bastare a qualificarsi per l’Europa League.

    Restano i miracoli e la lealtà sportiva di Sassuolo, Spal e Frosinone .
    Vedremo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 3 mesi fa

      Mi fido solo della Spal, ma non basta

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. user-14171626 - 3 mesi fa

    Era scritto. Due sorprese sono troppe per i padroni del calcio. Ne basta una, l’Aralanta. Arrivare 7^ nell’unico anno che la 7^ non va IN EL é proprio da Toro…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy