gazzanet

Millico e quella semifinale in chiaroscuro: la cura Mazzarri può aiutarlo a crescere

Focus On / Un giocatore con un talento incredibile, a cui serve ancora un piccolo step: la mano esperta del tecnico gli farà bene

Gualtiero Lasala

"Una stagione da record, da vero leader. Si parla di un certo Vincenzo Millico, autore di ben 29 gol in una stagione che per lui è stata quella dell'esplosione in Primavera, nonostante l'infortunio arrivato nel suo momento migliore, poco dopo aver trovato anche l'esordio con la prima squadra. Il giocatore classe 2000, però, deve ancora crescere, com'è normale che sia per un ragazzo di quasi 19 anni che sta anche continuando a lavorare duramente per migliorare giorno per giorno.

http://www.toronews.net/giovanili/primavera-le-pagelle-di-atalanta-torino-4-3-gemello-ce-troppo-poco-millico/

"PAZIENZA - E' necessario anche sottolineare anche un aspetto che gli serve per fare uno step in avanti, forse quello definitivo per approcciarsi al mondo professionistico. Nella sconfitta patita in semifinale scudetto contro l'Atalanta ha segnato un gol su punizione (inutile ai fini del risultato e con la chiara complicità del portiere atalantino) e realizzato anche un assist su calcio d'angolo, certo: ma non si è visto in campo il solito Millico. I difensori dell'Atalanta sono stati bravi a non concedergli mai il destro, arrivando quasi sempre ad arginarlo: per questo motivo l'attaccante si è un po' innervosito, perdendosi d'animo nei momenti cruciali della partita e spazientendosi con i compagni in alcune occasioni. Un atteggiamento che di certo non è da giocatore maturo, dettato anche probabilmente dalla tensione della partita, ma che va perfezionato.

"

"MAZZARRI - Qui subentra quindi la figura dell'esperto tecnico del Torino, Walter Mazzarri, che lo avrà a disposizione quest'estate: Millico starà alle sue regole, e l'allenatore avrà la possibilità di farlo crescere anche sotto questo aspetto caratteriale, molto importante: le difficoltà che incontrerà Vincenzo da ora in poi saranno quelle che ha vissuto contro l'Atalanta. Oltre a quelli di Mazzarri potranno anche servirgli i consigli di Belotti, uno che nei momenti bui non perde mai la pazienza, si sacrifica e continua a provarci fino al termine della partita. A conclusione del discorso, la stagione conclusa consegna un Millico straordinario, probabilmente il miglior prodotto sfornato dalle giovanili del Toro negli ultimi 10 anni: ora serve completare questo percorso di crescita anche dal punto di vista caratteriale per diventare un calciatore completo.

Potresti esserti perso