Torino-Atalanta 2-0, la moviola: Orsato tiene in mano la gara, ma il giallo a Nkoulou…

Torino-Atalanta 2-0, la moviola: Orsato tiene in mano la gara, ma il giallo a Nkoulou…

Moviola / L’arbitro internazionale mette in campo la propria esperienza e non commette errori particolari

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Pochi per la verità gli episodi dubbi ma buona comunque la direzione di gara di Daniele Orsato. Tra gli errori sicuramente si può annoverare un cartellino eccessivo per Nicolas Nkoulou, uno mancato per Pasalic e qualche intervento non sanzionato ai danni di Belotti. Per il resto ordinaria amministrazione in una partita comunque fisica e intensa che poteva non essere semplice da gestire. Ecco gli episodi principali.

EPISODI – Neanche un giro di lancette ed ecco l’unico episodio che lascia qualche dubbio: Baselli crossa per Falque che colpisce di testa arrivando da dietro e appena dopo l’impatto si scontra con Freuler, entrato in maniera scomposta. Probabilmente non ci sono gli estremi per un penalty, ma il centrocampista bergamasco ha rischiato molto. Protesta subito dopo l’Atalanta per una scivolata di Moretti in area su Ilicic: Orsato vede tutto e decide subito che non c’è nulla, giustissima la decisione. Pasalic rischia a ridosso del 10′ quando commette due falli al limite ma viene graziato. Non vengono graziati Nkoulou e Berenguer: al 33′ del secondo tempo è eccessivo il giallo al camerunese per l’intervento su Castagne, mentre è giusto quello nel finale per lo spagnolo che entra male su Ilicic.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14010470 - 8 mesi fa

    arbitro perfetto sempre maicuntent

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13722867 - 8 mesi fa

    il solito infame che non si smentisce mai anche nelle piccole cose

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13722867 - 8 mesi fa

    il solito infame che non si smentisce mai ….anche nelle piccole cose

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Il_Principe_della_Zolla - 8 mesi fa

    Arbitro sgradevole, non impeccabile, è capace di errori marchiani, la sua mania di protagonismo prende sovente il sopravvento sulla direzione del gioco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy