Torino, bagarre sugli esterni: tre giocatori per due maglie contro la Roma

Torino, bagarre sugli esterni: tre giocatori per due maglie contro la Roma

Verso il match / L’assenza di Ansaldi per squalifica rimescola le carte: Aina, De Silvestri e Laxalt si giocano due posti da titolare

di Nicolò Muggianu

Due maglie per tre posti: è lotta a tre sugli esterni verso Roma-Torino. Mazzarri, privo dello squalificato Ansaldi (LEGGI QUI), dovrà prendere una decisione: chi mandare in campo dal primo minuto all’Olimpico tra Aina, De Silvestri e Laxalt. Tre candidati, ma solo due maglie disponibili: il tecnico scioglierà gli ultimi dubbi nelle prossime ore.

Torino, l’agente di Ansaldi: “Infortunio non grave. Rinnovo? Vi spiego la situazione”

DUBBI – Chi scenderà in campo dal primo minuto a Roma? Difficile dirlo con certezza, anche se i due principali indiziati sembrerebbero essere Aina (sulla sinistra) e De Silvestri (a destra). Sono loro i due giocatori che Mazzarri conosce da più tempo e sui quali il tecnico di San Vincenzo ha fatto affidamento in quattro dei cinque precedenti in cui è mancato Ansaldi. Una sola volta, invece, è stato schierato Laxalt: a Roma, contro la Lazio in un match che finì con una pesante debacle del Torino (4-0). Ma, nonostante le premesse, il ballottaggio a tre terrà botta fino all’ultimo con Mazzarri che sceglierà i due titolari anche in base alle caratteristiche dell’avversario.

LA SCELTA – Nulla dunque è ancora deciso e, anzi, non è da escludere una scelta a sorpresa. Basti pensare che dopo l’infortunio di Ansaldi al 43′ di Torino-Spal, Mazzarri non fece entrare De Silvestri bensì Laxalt. Proprio per questo, ma anche per caratteristiche tecnico-tattiche più simili a quelle di Ansaldi, l’uruguayano ex Milan resta un candidato importante per una maglia da titolare sull’out di sinistra contro la Roma. La palla passa ora a Mazzarri, con un’unica certezza: chi giocherà dal primo minuto avrà una chance importante e dovrà essere bravo a sfruttarla.

17 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. SIMOLINCE - 6 mesi fa

    Beh, tre giocatori per due posti la. Chiamiamo bagarre?

    Ne venderei due a questo punto, teniamo solo lollo per entrambe le fasce, l’anno prossimo gli scade il contratto e abbiamo risolto il problema della sovrabbondanza…. Ma che titoli.!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Calogero - 6 mesi fa

    Proprio non mi pare che ci possano essere questi gran dubbi, si dovrebbe partire con gli esterni più in forma in base alle caratteristiche dell’avversario e al massimo un avvicendamento dal 60° in poi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Toro75 - 6 mesi fa

    Quando ce ne sono due siamo risicati quando ce ne sono tre siamo in tanti ed è sempre la solita tiritera
    Comunque dei tre non ne facciamo neanche uno di buono

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. FORZA TORO - 6 mesi fa

    nel Bordeaux ieri sera ho visto Tchouaméni,centrocampista classe 2000,veramente forte,l’avversario era il Le Mans di league 2,ma lui spiccava su tutti,compagni e avversari

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 6 mesi fa

      so che non c’entra con l’articolo 🙂

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. iugen - 6 mesi fa

      Era un nome che era già uscito lo scorso gennaio accostato al Toro.
      Me lo ricordo perché scrissi di vendere Meitè e prendere lui. Ovviamente ricevetti solo pollici versi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Sentenza - 6 mesi fa

    L’uruguagio triste e un po’ scarsotto, il nigeriano tutto fascia-gamba ma nennmeno troppo e il redivivo Lollo…manca solo “il triello” di sottofondo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 6 mesi fa

      ..nel momento che finisci di scrivere il commento vatti a vedere nel genoa del gasp come giocava e ti ricredi all’istante..e visto che sei li guardati rincon Ansaldo e Jago come rendevano in un calcio propositivo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Sentenza - 6 mesi fa

        Ma anche no, grazie. Mi ascolto volentieri Morricone e le partite del genoa di 4 anni fa te le lascio.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. eurotoro - 6 mesi fa

          ..ah be’ al Milan hanno appena preso ibra con la speranza che giochi almeno come 4 anni fa’…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Ale67 - 6 mesi fa

    Sono 3 mezze seghe. Chi metti, metti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. RFgranata - 6 mesi fa

    Mamma mia che bagarre di qualità roba da strapparsi i capelli x scegliere FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ale67 - 6 mesi fa

      Quelli di Laxalt li strapperei davvero. Non si può vedere. Sembra predator.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Mik - 6 mesi fa

    Mhhhh Aina, De Silvestri e Laxalt…Questi 3 messi insieme fanno la metà di Ansaldi. Altro errore imperdonabile del mercato estivo. E bravo Cairo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-13657940 - 6 mesi fa

      Su Cairo hai ragione ma per la scelta di bava come ds

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. renato (quello vero) - 6 mesi fa

    Se la scelta fosse come dice l’articolo io non avrei proprio dubbi: quello che rimane fuori è Aina, che non mi è sembrato molto in palla ultimamente. Dato però che il nostro allenatore viaggia più per simpatie peersonali che per meriti sono convinto che Aina sarà sicuramente in campo, per gli altri due non so cosa penserà di fare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 6 mesi fa

      …invece sono proprio ola aina e laxalt i veri esterni tutta fascia avendo gamba e velocità… De silvestri oramai è un terzino da difesa a 4…Ansaldi lo vedo più come mezzala…tutta fascia ci vuole gamba e velocità

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy