Torino, ballottaggio tra Lukic e Meité per sostituire Baselli. Ecco chi è favorito

Torino, ballottaggio tra Lukic e Meité per sostituire Baselli. Ecco chi è favorito

Focus on / Mazzarri deve scegliere uno dei due per affiancare Rincon

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0
Lukic

Lo stop di Baselli, fermato da un trauma distorsivo al ginocchio destro che lo ha costretto a terminare in anticipo il suo 2019 calcistico, ha messo Mazzarri nell’esigenza di trovare in tempi rapidi un sostituto. Gli osservati speciali, per questo compito, sono Lukic e Meité, tra i quali è in corso un ballottaggio.

SOSTITUIRE – Il tecnico granata deve trovare un giocatore in grado di affiancare Rincon nel 3-4-2-1 spesso utilizzato nelle ultime gare. La scelta, come detto, alla fine ricadrà su uno tra Lukic e Meité: giocatori per certi versi simili, ma con delle peculiarità che rendono la decisione non semplice. Il tempo per decidere non è molto, ma i giorni che separano il Torino dalla gara contro la Spal saranno sufficienti ad individuare il sostituto dello sfortunato Baselli.

CARATTERISTICHE – Soualiho Meïté, che gode di buona forza muscolare, non scende in campo da titolare da molto tempo, precisamente da Torino-Inter: contro Genoa, Fiorentina ed Hellas Verona appena 62′ in campo per lui, che era stato sostanzialmente titolare in avvio di stagione. Saša Lukić tra i due è più ordinato, e può vantare una versatilità maggiore di quella che può garantire Meité: anche il serbo, out contro la Fiorentina a causa di un lieve infortunio rimediato dopo la gara contro il Genoa, vuole ritrovare un posto da titolare.

FAVORITO – Molti gli elementi da valutare, per l’allenatore del Torino, ma l’impressione è che un’idea di massima ci sia già. Nella gerarchie granata, a centrocampo, al momento è il serbo ad essere favorito sul francese. Ciò però non deve indurre a pensare che il ballottaggio – che è serrato e tutt’ora in corso – sia già stato vinto da Lukic. Per conoscere chi affiancherà El General bisognerà ancora aspettare.

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ardi - 8 mesi fa

    Dicono che se l’Inter avesse passato i preliminari e avesse ricevuto in dote i conseguenti milioni, a gennaio Izzo sarebbe stato dell’Inter. Non so se sia vero, ma è plausibile visto l’atteggiamento in campo rispetto lo scorso anno. In ogni caso, non credo che il prossimo campionato lo giocherà con noi. Finché avremo una società senza programmazione e obbiettivi i migliori scapperanno sempre. Solo per dare l’idea; quando si allenano al Fila il riposino lo devono fare in auto, perché le strutture e i lotti sono lungi da essere terminati. Ora vi chiedo di mettervi nei panni di un giocatore professionista qualunque, che è un privilegiato, cosa potrebbe pensare di una società di serie a che per non spendere qualche milione ti fa dormire in auto nella pausa?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Simone - 8 mesi fa

    Meite può fare tutto tranne che il calciatore.
    Lo vedrei bene come parrucchiere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 8 mesi fa

      Scherzi? Il divo è lui. Semmai in passerella per Lagerfeld!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Toro Forever - 8 mesi fa

    Meite è un fenomeno. Potrebbe fare l’Astronauta, o il Navigatore Solitario e anche scalare tutti gli “Ottomila” della Terra. Peccato che a noi basterebbe che fosse solo un centrocampista almeno discreto. Il Calcio crea dei privilegi incomprensibili. Porta la felicità e la ricchezza a chi lo pratica, ma la dannazione e lo smarrimento a chi lo guarda. Stiamo perdendo il senso della realtà. E del ridicolo. Aspettando Godot.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Sentenza - 8 mesi fa

    No, fieuj, sì suma pa’ a post! Chiedo adunata dei co-tifosi più caldi e convinti. Zio flint, prima danno già per venduto il vostro idolo Izzo, poi addirittura il ballottaggio Meite-Lukic. No ma…robe da chiodi! ‘T sì an pò custa sì ven grama c’ha s_ciopa , neh! ‘Tensiun e gaveve da suta, ‘na madosca!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 8 mesi fa

      S’è capita na sega!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. LeoJunior - 8 mesi fa

    Meitè è un mistero. Non riesco a collocarlo e secondo me nemmeno WM. Ha il fisico che gli permetterebbe di stare in mezzo. Ma gioca sulle punte e ha una discontinuità che non si sposa con il ruolo. Potrebbe giocare solo più avanti, a ridosso delle punte. Ha piedi e forse tiro. Pochi inserimenti.
    Mah?! potenzialmente forte ma sembra un’incompiuta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. michelebrillada@gmail.com - 8 mesi fa

    per me meite non dovrebbe giocare mai pero il fenomeno porte chiuse al filadelfia lo ha voluto e che se lo porti via appena anche lui toglierà il disturbo ,con ola aina in promozione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 8 mesi fa

      Quanto sono d’accordo! Su Meité, su Aina e soooprrratttuttto su Mazzarri!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Madama_granata - 8 mesi fa

    “Nella gerarchie granata, a centrocampo, al momento è il serbo ad essere favorito sul francese. Ciò però non deve indurre a pensare che il ballottaggio – che è serrato e tutt’ora in corso – sia già stato vinto da Lukic. Per conoscere chi affiancherà El General bisognerà ancora aspettare”.

    Io non aspettetei un bel niente, altro che “ballottaggio serrato e tutt’ora in corso”!
    Lukic, senza ma e senza se.
    Meité gode di “buona forzauscolare”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 8 mesi fa

      Dicevo, scusate:
      “Meité gode di buona forza muscolare”: sì, ma a quanto pare solo di quella, specie negli ultimi tempi!
      “Ha giocato solo 62 minuti nelle ultime partite”: meno male, già persin troppo, vista la resa ed i risultati!
      Certo che la mancanza del da alcuni “vituperato” Baselli comincia a farsi sentire, e molto!
      Per fortuna di mezzo c’è la sosta per le vacanze natalizie!
      Auguroni al nostro Vice-Capitano, di pronta guarigione e di Buone Feste!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy