Torino, Berenguer è il nuovo jolly: tutti i ruoli occupati dallo spagnolo

Torino, Berenguer è il nuovo jolly: tutti i ruoli occupati dallo spagnolo

Focus On / Il giocatore spagnolo in questo inizio di stagione sta facendo vedere di cosa è capace, anche nella nuova posizione di mezzala

di Luca Sardo

Alex Berenguer può essere l’arma in più di Walter Mazzarri in questa nuova stagione. Il numero 21 in queste prime uscite stagionali nei preliminari di Europa League ha dimostrato di meritare il posto da titolare. E’ un giocatore molto duttile in grado di occupare più posizioni in campo: duttilità e qualità fanno di lui un elemento su cui Mazzarri conta parecchio.

Torino, Berenguer da Bormio: “Mazzarri mi ha completato. Falque? Come un fratello”

JOLLY – Il giocatore spagnolo nelle ultime due partite, contro Debrecen e Shakhtyor Soligorsk, è stato provato da Walter Mazzarri nell’inedita posizione di mezzala nel 3-5-2 disegnato dal tecnico toscano. Berenguer ha risposto alla grande disputando in entrambe le situazioni buone prestazioni. Nel match contro gli ungheresi lo spagnolo ha servito l’assist che ha aperto le danze per Simone Zaza, servendo l’attaccante di Policoro con una palla praticamente perfetta. Nel match dell’altro ieri in casa contro lo Shakhtyor Soligorsk, sempre schierato nel ruolo di mezzala, si è procurato il calcio di rigore trasformato poi dal Gallo Belotti, arrivato dopo una grande azione in sincronia con Ansaldi. Berenguer può essere considerato una sorta di jolly per Mazzarri: infatti è in grado di fare indifferentemente la mezzala (come visto contro il Debrecen e lo Shakhtyor), il quinto di centrocampo nel 3-5-2 (come visto nella scorsa stagione specie ad inizio campionato) o il trequartista del 3-4-2-1, ruolo occupato la maggior parte delle volte in cui è stato impiegato. Senza contare che nella sua prima parte dell’esperienza al Torino, sotto la guida di Mihajlovic, Berenguer fu utilizzato come esterno sinistro puro del 4-2-3-1.

FIDUCIA – Berenguer è in un ottimo momento di forma, come confermato anche dal presidente Cairo nel postpartita: “Oggi Berenguer era proprio imprendibile”, ha detto dopo la vittoria per 5-0 contro i bielorussi. Lo stesso Berenguer ha dichiarato qualche giorno fa a Torino Channel di porsi come obiettivo di quest’anno quello di segnare almeno 10 gol per aiutare il più possibile la squadra: “Il mio obiettivo personale quest’anno è poter arrivare a 10 goal. E devo migliorare sull’aspetto fisico, sto lavorando in palestra, fra qualche mese si vedrà il risultato. Ho giocato in diversi ruoli, mezzala solo a Torino, con Mazzarri ho giocato ovunque, mi piace molto essere ritenuto versatile“. Lo spagnolo dunque mette la squadra davanti a tutto e tutti: vuole crescere, anche a livello fisico che è ciò di cui ha più bisogno, per contribuire al bene della squadra. E intanto Mazzarri si gode il suo jolly…

Torino-Soligorsk 5-0, l’analisi dei gol: Ansaldi-Berenguer, intesa ok. La sorte premia De Silvestri

16 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. gigioscal - 2 settimane fa

    A me Berenguer piace un sacco, però l’assist per Zaza l’aveva fatto Meitè, Berenguer ha fatto la sovrapposizione che ha permesso a Zaza di tirare agevolmente. Il passaggio illuminante l’aveva fatto nell’andata verso Belotti in occasione del rigore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 settimane fa

    Non è un fenomeno ma ha qualche numero, è versatile e sembra avere un buon carattere. Normale che il mister non lo voglia cedere. Nessun mister cede giocatori con queste caratteristiche.
    Però ci servono sempre due rinforzi.
    E non lo so mica se ne arriverà anche uno solo..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Ardi - 2 settimane fa

    Intanto di marco,che non mi fa impazzire,rimane all’Inter. Ma il senso è che quasi tutti i terzini che sembravano interessarci non sono più disponibili. Rimangono Laxalt e ouwejan . Punterei sull’olandese, che è giovane e costa meno. Certo finché sarà disponibile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. cervix - 2 settimane fa

      C’è Santon della Roma (l’ex inter).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. TOROHM - 2 settimane fa

    Versatile , non un fenomeno ma utile e tecnicamente apprezzabile.Chiunque allenatore lo provi dopo non lo cede più.Utile in campo per variare schemi e a volte spaccare le partite e utile in panca per subentrare a sorpresa e cambiare l’evoluzione tattica della partita.Cosa da non sottovalutare non è un rompicoglioni e accetta con modestia tutte le decisioni.E su questo è da esempio.Oggi un giocatore così non lo puoi vendere per meno di 25/30mln visto i prezzi gonfiati che ci sono e forse anche più.
    Bravo Berenguer continua così.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Bischero - 2 settimane fa

    Tanti ruoli. Ma nessuno in cui spicca. Un po’ come baselli. Giocatore di basso profilo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. msbo - 2 settimane fa

    Lascerei perdere Verdi e, avendo già Berenguer, punterei a un De Paul o profilo similare…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marcogol - 2 settimane fa

      Depaul vuole la champions e vogliono dai 30 ai 40mln, verdi lo si prende per 20 e avanzano soldi per un laterale sx + secondo portiere. Un passo alla volta altrimenti si rischia di cadere

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Michele Nicastri - 2 settimane fa

    Grandissimo Alex avanti così che quest’anno ci divertiamo ancora di più!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Mimmo75 - 2 settimane fa

    Uno dei giocatori più importanti della rosa, non tanto per qualità assoluta (e ne ha comunque) ma per la varietà di soluzioni che regala al mister, per la disponibilità con cui le accetta di volta in volta e per la serietà con cui le applica. Poi ti vai a vedere un po di numeri e ti accorgi che in 61 presenze (ma con una media di 50 minuti a partita giocati, praticamente un solo tempo) ha messo a segno 4 reti fornendo 9 assist, pur giocando spesso da fluidificante. Vedi che ha appena 24 anni e capisci che uno così te lo devi tenere stretto. Daje Alex

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 2 settimane fa

      sono d’accordo,giocatore per noi validissimo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. FORZA TORO - 2 settimane fa

      le reti sarebbero sei,senza gli errori tecnici degli arbitri

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Bischero - 2 settimane fa

      Mimmo dai. Ha giocato pochissimo da fluidificante. In 2 anni l avrà fatto una decina di volte nella prima parte di questa stagione. Con sinisa non giocava, con Mazzarri lo scorso anno pochissimo. Quest anno di più ma ha sostituito Iago rotto per 13/14 partite.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mimmo75 - 2 settimane fa

        Ci ha giocato 9 volte su 61. E sono state tra le partite in cui ha avuto più minutaggio a disposizione, tutte tra gli 83 e i 90 minuti. Unica eccezione la gara di ritorno contro il Napoli con 63 minuti. Ma al di la del ruolo dove viene impiegato è un calciatore positivo che a volte ha fatto la differenza. Ha qualità ma paga dazio pesantemente sul fisico. Ha detto che ci sta lavorando. Per me può diventare un Callejon, cioè non un campione ma un calciatore talmente prezioso da diventare intoccabile anche al cospetto di gente con più qualità tecniche e atletiche ma meno spirito di sacrificio e applicazione tattica. Vedremo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Ardi - 2 settimane fa

          Speriamo

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Bischero - 2 settimane fa

          Se Berenguer diventa calejon Iago falque allora cosé? Maradona? All età di Berenguer falque dava spettacolo nel Genoa Mimmo. Cosa può lavorare sul fisico. Quello é. Lo penalizza? Certamente. Ma non é l unico problema. Ti faccio una domanda. Con verdi e falque quanti minuti avrebbe giocato Berenguer? Se é tanto bravo perché una società che compra solo baschi(quindi ha un numero ridotto di obbiettivi) non si é spinta oltre gli 8 milioni? Costo di un medio difensore della stessa età?come mai Mazzarri ha chiesto un giocatore in quella zona di campo se Berenguer sa fare tutto? A me sembra che Berenguer sia un diamante prezioso per la piazza granata ma il mondo calcistico lo conosce appena. Basta guardare le richieste che ha avuto e il valore di mercato. Persino al fantacalcio ha una valutazione bassa. 10 gol in stagione credo che non li farà mai.

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy