Torino-Bologna, Laxalt per Verdi: il cambio fischiato riequilibra i granata

Torino-Bologna, Laxalt per Verdi: il cambio fischiato riequilibra i granata

Confronto / Il Toro ha vinto ancora, i felsinei invece sono stati vittima di se stessi. Vediamo quindi come gli allenatori hanno gestito la gara

di Redazione Toro News

Il risultato ottenuto contro il Bologna di Mihajlovic spinge il Toro a due lunghezze dal Cagliari e dal 6° posto. I punti ora sono 27, gli stessi dell’anno scorso a questo punto della stagione. Dopo l’iniziale vantaggio di Berenguer però, i granata hanno rischiato in più di un’occasione rimanendo appesi ai guantoni di Sirigu e agli errori di Palacio. Nonostante questo, Mazzarri ha saputo leggere la partita, trovando il momento ideale per inserire Laxalt: con l’ingresso dell’uruguagio il Bologna ha trovato sempre meno spazi. Le mosse di Mihajlovic – su tutte la sostituzione di Orsolini e l’inserimento a conti fatti tardivo di Dominguez – non hanno funzionato. Gara complessa e gestita in modo diverso dai tecnici. Andiamo quindi a vedere le scelte dei due allenatori e in che modo queste siano risultate determinanti per il risultato finale.

MIHAJLOVIC – Per sfidare il suo recente passato, il tecnico serbo ha puntato ancora una volta sul 4-2-3-1. Il modulo è stato pressoché costante nella stagione del Bologna ad oggi. I felsinei poi fino a ieri avevano accumulato tre risultati utili consecutivi. Negli 11 iniziali Mihajlovic ha cambiato poco o nulla nelle ultime 4 uscite ed Orsolini (5 reti e 5 assist) si è rivelato il suo asso nella manica. All’Olimpico Grande Torino però qualcosa non è andato secondo i piani. É stata infatti rischiosa la scelta dell’ex tecnico granata di sostituire con Santander proprio il n. 7: l’ala classe ’97 aveva iniziato molto bene mettendo ripetutamente in difficoltà Djidji e Aina; avrebbe avuto ancora un buon quarto d’ora per rimettere in piedi il Bologna. Al contrario Palacio è rimasto in campo fino all’ultimo, nonostante i grossi errori a tu per tu con Sirigu. Invece con il senno di poi, Domínguez  avrebbe potuto essere chiamato in causa ben prima dell’80’: l’argentino ha trovato due imbucate pericolosissime per i granata, l’occasione più chiara è stata di nuovo per Palacio, che non ha sfruttato.

MAZZARRI – Alla fine, il tecnico toscano ha avuto ragione. Partendo dal modulo, Torino-Bologna è stata l’ennesima conferma del 3-4-2-1. Utilizzare il “doppio trequartista” ha fornito come consuetudine grande appoggio per Belotti, ma non solo. Questa disposizione infatti ha consentito a Berenguer di trovarsi nel posto giusto per portare in vantaggio i granata. In un momento poi in cui il Bologna stava mettendo in difficoltà il Toro con le proprie ripartenze, Mazzarri ha deciso di buttare nella mischia Diego Laxalt, esterno di ruolo ma unico giocatore a disposizione in panchina a poter ricoprire il ruolo di centrocampista, al posto di Verdi. Il cambio è stato accolto dal pubblico allo stadio con qualche fischio chiaramente udibile, percependo forse il cambio come troppo difensivo. Dall’ingresso dell’uruguagio, però, il Bologna non ha più trovato campo aperto vista la buona capacità di copertura del numero 93: solamente nel finale i rossoblu hanno impensierito nuovamente il Toro con Palacio, ma è stato super Sirigu a salvare il risultato. Un’altra scelta del tecnico granata pare aver dato un segnale: il cambio Berenguer-Edera a 10 minuti dalla fine. L’impiegare il classe 1997 anzichè Vincenzo Millico (appena 11 minuti in questa stagione) fa pensare ad una conferma per il numero 20 e ad una partenza ormai quasi annunciata della punta classe 2000. Ipotesi di mercato a parte, Mazzarri ed il Toro si godono la terza vittoria consecutiva del 2020 in attesa della trasferta di Sassuolo.

47 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. granata63 - 1 settimana fa

    Potete dire ciò che vi pare e mettere tutti i non mi piace che volete. Ma se c’era qualcuno che doveva uscire erano Aina, in primis e Meite’. Hanno passato palloni a loro tutta la partita. In particolare Aina. Per una volta che verdi ha giocato una gara decente lo ha fatto uscire. Per carità! Adesso abbiamo vinto tre partite ed ha rialzato la cresta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Vit71 - 1 settimana fa

    io credo però che in noi tifosi non ci sia mai un minimo di oggettività… MAI!!!!
    io detesto Mazzarri, come persona sempre pronta a prendere scuse ignobili e sgradevole nel dialogo, e come professionista, incapace di far giocare a calcio la squadra!
    ho sempre sgradito anche le sue formazioni e i suoi cambi, oltrechè l’atteggiamento della squadra… sempre conservativo e mai propositivo…
    ma il cambio di domenica era dovuto ed è stato giusto!!!! squadra in difficoltà evidente, non più capace a sostenere 3 punte o pseudo tali…
    con Verdi che dopo un buon primo tempo non ne teneva più una! resta un buon giocatore su cui investire…
    semmai mi chiedo come una squadra possa essere sulle ginocchia in modo così evidente a questo punto della stagione, dopo una partita del giovedì giocata anch’essa in grande affanno fisico…
    capisco gli infortuni, l’inizio anticipato della stagione, etc… ma se avessimo perso sia giovedì che domenica, sconfitte tutt’altro che immeritate, NOI tifosi oggettivi saremmo qui a parlare della realtà, ovvero di una squadra allo sbando!
    invece… 2 vittorie con grande grinta ma soprattutto culo infinito (come il girone di ritorno dello scorso anno) e tutti qui a parlare di un cambio!?! una delle poche cose positive viste e fatte da Mazzarri in 2 anni abbondanti di presenza a Torino!
    abbiamo l’allenatore che ci meritiamo! e come dissi quando lo annunciarono…. è giusto che vada al cinema piuttosto di vedere sto strazio….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Michele Nicastri - 1 settimana fa

    Cambio logico, Verdi aveva appena perso un pallone fatale al limite della nostra area lanciando il Bologna a rete… era bollito.
    Per me e’ assurdo insistere su Verdi con Millico in panchina, assurdo far entrare Edera con Millico in panchina.
    Però l’allenatore sceglie, quando vince ha ragione. La contestazione non ha senso. La squadra e l’allenatore vanno SEMPRE sostenuti, ha senso criticare quando manca l’impegno o si vede svogliatezza (vedi Meite’ spesso e volentieri o N’koulou fino a un mese fa). Ora basta contestare, tutti insieme FORZA TORO!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-14287754 - 1 settimana fa

    basta fischi ora sono ingiusti 3 vittorie di fila parlano da sole ora bisogna applaudire selo meritano anche mazzari li merita!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. spelli_446 - 1 settimana fa

    Beh dall’articolo sembra che Mazzarri abbia azzeccato i cambi contrariamente a Miha. Non entro nella questione tecnica dei valori, dico solo che se Palacio non avesse svirgolato e Sirigu fosse stato meno miracoloso saremmo qui a dire il contrario..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Policano - 1 settimana fa

      Ci hanno preso a pallonate come al solito

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Policano - 1 settimana fa

        Numeri e statistiche penosi per noi…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maxx72 - 1 settimana fa

          A me interessa questa statistica: TORO-bologna 1-0..

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Kieft - 1 settimana fa

      È vero ….però questa volta c’è l’attenuante dello stress fisico per la partita contro il Genoa ….e le assenze….aspettiamo ancora fino a maggio …per lo meno adesso giochiamo che tre giocatori offensivi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. spelli_446 - 1 settimana fa

        Certo, questo non lo metto in dubbio. Il mio intervento era solo per dire che la nostra vittoria non è dipesa tanto dai cambi azzeccati quanto alla poca mira degli avversari.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Fede Granata - 1 settimana fa

      Anche Verdi in precedenza ha preso il palo…Se se se ….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. FORZA TORO - 1 settimana fa

    per quanto riguarda il terreno di gioco,non sono un giardiniere e non so se in questa stagione si possa rimediare,probabilmente si poteva evitare che si arrivasse a questo punto,non credo che sia un problema di mancati o ritardati pagamenti come ventilava qualcuno ai giardinieri,che mi risulta lavorino per tenerlo nelle migliori condizioni,sono certo ci sia qualcuno che ne capisce

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 1 settimana fa

      aggiungo che la cosa certa è che non dovrebbe essere in quelle condizioni

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Granatissimo1973 - 1 settimana fa

    Che senso ha questa contestazione a questo punto?

    A me pare che oramai sia un partito preso, come quando si letica con un amico o con la moglie/marito, e per orgoglio anche se si ha torto non lo si vuole ammettere.

    E si va avanti settimane a tenersi il broncio quando basterebbe poco per capire che in fondo quello che conta è che ci si vuole bene e che si vuole l’uno la felicita’ dell’altro/a.

    Questa squadra dopo il derby a parte il passo falso con la Spal ha sempre dato dimostrazione di essere un gruppo vero.

    Il gioco non sara’ il massimo, ma la classifica dice che siamo settimi.

    Abbiamo vinto 5 delle ultime 8 partite, e potevano essere 6 (non fatemi ripensare a Verona che rabbia).

    Su Mazzarri è stata avviata una crociata che come tutte le crociate si caratterizza per fanatismo e ottusità, ieri ho letto la sua intervista, poi l’ho voluta sentire su youtube.

    Mi ha molto impressionato sentire la sua amarezza quando commentando la contestazione contro di lui e la squadra ha detto che oramai lui e i giocatori sanno di dover andare avanti da soli.

    Neanche negli anni piu’ bui (gestione Calleri, retrocessione con Cimminelli/Ulivieri, gli anonimi anni della B con i vari Lerda/Beretta/Papadopulo) mi era capitato di ascoltare uno sfogo cosi’ amaro da un allenatore del Toro.

    Comunque da quanto leggo nei vari commenti constato con piacere di non essere l’unico a pensarla cosi’…anzi secondo me siamo la classica maggioranza silenziosa.

    Cerchiamo di farci sentire di + in tutti i modi, questa squadra e questo allenatore meritano non pretendo entusiasmo e applausi a scena aperta, ma almeno una tregua…diciamo un temporaneo cessate un fuoco, almeno quello.
    Si concede anche nelle guerre contro i nemici + odiati, non vogliamo concederlo all’allenatore e ai giocatori della nostra squadra?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TOROPERDUTO - 1 settimana fa

      “A me pare che oramai sia un partito preso, come quando si letica con un amico o con la moglie/marito, e per orgoglio anche se si ha torto non lo si vuole ammettere.”

      È esattamente così, e siccome è così ed è “coerente” su se stessa non contano i risultati.

      È per quello che vado avanti a dire che è un gran casino

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. gori_226 - 1 settimana fa

        Non ti piace, sei libero di Cambare squadra.
        È evidente che vuoi distruggere e non costruire.
        Fai male non hai giocatori o all’allenatore che oggi ci sono e domani …
        Fai male e infanghi un nome nobile “TORO”.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. TOROPERDUTO - 7 giorni fa

          Scusa ma ti sei drogato oppure sei incapace di leggere?
          No perché a rispondere così che non c’entra un cazzo con quello che ho scritto devi avere seri problemi

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Athletic - 1 settimana fa

      Assolutamente d’accordo, bisogna ricominciare tutti uniti e far sentire alla squadra che i tifosi ci sono e che se ci mettono l’anima li sosterranno sempre, anche e sopratutto quando sbagliano.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. granata70 - 1 settimana fa

    Tra il campo di patate ed le contestazioni a prescindere facciamo più punti fuori che nel Grande Torino. Qualcuno se la pone una domanda?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TOROPERDUTO - 1 settimana fa

      Si,
      Che è sbagliato fischiare ma che non è quello il motivo della differenza dei punti tra casa e fuori, ma lo è il modo di giocare.
      Se ti vai anche a vedere le statistiche delle vittorie in casa e fuori delle altre squadre noterai che il toro non è la sola,inter,Atalanta e roma fanno più punti in trasferta che in casa, ma le statistiche di tutte le squadre dicono che sono molto vicini i punti fatti in casa e fuori, con i 3 punti ormai le statistiche sono molto vicine ci ballano 1 o 2 punti.

      Mentre la statistica è assodata che fatichiamo a bestia con squadre sotto di noi in clasdifica.
      Abbiamo perso con Samp, udinese, Parma in trasferta Lecce, Spal in casa.
      Poi se si fa retorica allora è un altro discorso

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Antoniogranata76 - 1 settimana fa

        Purtroppo il Parma se vince è davanti a noi,comunque è corretto ciò che dici ,con Lecce, SPAL, Sampdoria, Udinese ed io aggiungo anche Genoa in campionato ( anche se si è vinto)abbiamo fatto prestazioni terribili, speriamo di invertire il trend nel ritorno, SOLO FORZA TORO

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. granata70 - 1 settimana fa

        Se Sirigu e Belotti si lamentano allora una domanda me la farei.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. TOROPERDUTO - 1 settimana fa

          Non sto dicendo quello, sto solo dicendo di non fare equazioni che non corrispondono alla realtà.

          Poi se mi dici che è sbagliato fischiare e contestare durante la partita ti do ragione.

          Ma ti dico anche che è colpa della società, siccome non puoi sperare che la testa dei tifosi si “aggiusti” da sola forse qualcosina in termini di recupero punti dovrebbe farlo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. FORZA TORO - 1 settimana fa

      non credo sia solamente per quei motivi,certo giocare in certe condizioni non aiuta e visto che i tifosi non possono aggiustare il terreno di gioco,dovrebbero almeno incitare la squadra invece di passare il tempo a contestare questo e quello

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. maxx72 - 1 settimana fa

    Frega una pippa se il cambio non è andato bene a verdi, ai tifosi e agli utenti del forum. È l’allenatore che decide, nessun altro. È pagato per prendersi delle responsabilità e se si vince va bene tutto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Policano - 1 settimana fa

      Se subisci tutta la partita non va bene…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Ciccio Graziani - 1 settimana fa

    Fischiamo Mazzarri e osanniamo Gattuso, Mihajlovic, De Zerbi, Giampaolo, Nicola( povero Genoa)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granata70 - 1 settimana fa

      È veramente inconcepibile.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. maxx72 - 1 settimana fa

      La fiera dell’assurdo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Héctor Belascoarán - 1 settimana fa

      E si, assurdo e inconcepibile! Soprattutto se consideriamo che mettiamo sempre in mostra un grande calcio! 🙂

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 1 settimana fa

        E allora viva Giampaolo!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Héctor Belascoarán - 1 settimana fa

          Sinceramente si. Gianpaolo è uno che ha bisogno di un pochino più di tempo per trasformare giocatori mediocri in validi giocatori (come ha fatto ad Empoli e a Genova). Giampaolo sta al Milan come Gasperini è stato all’Inter.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. vecchiamaniera - 1 settimana fa

            Senza commentare pro o contro Giampaolo,riporto statistiche nude e crude:in 18 stagioni da allenatore 7 esoneri,miglior piazzamento 9’posto in serie A con la Samp.Ognuno tragga le proprie conclusioni.Buona serata

            Mi piace Non mi piace
          2. maxx72 - 1 settimana fa

            Proprio un grande. Punto.

            Mi piace Non mi piace
  11. granata70 - 1 settimana fa

    Piu difficile trovare un modo per non avere fischi e mugugni che vincere una partita….Non ho parole. Meno male che noi del toro siamo tanti…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Andrea63 - 1 settimana fa

    Meglio non commentare!!!Finché si vince ha ragione lui, io il cambio Verdi per Laxalt non lo ho capito, e non mi sembra che l’equilibrio sia stato dato da questo, anche perché le occasioni più ghiotte il bologna le ha avute dopo che Verdi era negli spogliatoi, io avrei tolto o Aina ieri abbastanza disastroso o Meite che è un giocatore di categoria inferiore per me è così ma ripeto chi vince ha ragione, gloria al mister porte chiuse!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pupi - 1 settimana fa

      Come mai commentate le partite e mentre giocano guardate il soffitto? Nell’occasione enorme di Palacio è Verdi che la spara su N’Koulou che ovviamente non riesce a controllarla, perde il contrasto e Soriano mette in porta Palacio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Athletic - 1 settimana fa

        Me lo domando anche io, tutti a dire che doveva sostituire Meitè, ma nessuno che dica con chi avrebbe dovuto sostituirlo. In tanti a dire che Verdi ha giocato bene … ma bene fino a quando ? Giusto nel primo tempo perchè nel secondo oltre al passaggio che hai detto tu, ha perso altre due palle pericolose, non difendeva palla, non aiutava a far risalire e rifiatare la squadra, nonostante venissero dalla partita in settimana erano più lucidi Lukic, Berenguer e Belotti. Meitè è vero che ha sbagliato tanto, ma non aveva cambi, quindi non poteva essere sostituito.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Héctor Belascoarán - 1 settimana fa

          Se metti Laxalt a fare il mediano… allora puoi mettere Laxalt a fare il mediano… al posto di Meite.
          Abbiamo sofferto quando c’era Verdi e anche quando non c’era Verdi. Sicuramente Meite ci ha fatto soffrire non poco.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Athletic - 1 settimana fa

            Cioè, visto che soffrivamo a centrocampo, togli un uomo, Meitè, e ne metti uno al suo posto fuori ruolo. Centrocampo Laxalt-Lukic con Verdi a perdere palloni. Strano che tu non abbia il patentino.

            Mi piace Non mi piace
          2. Héctor Belascoarán - 1 settimana fa

            Quello che ha perso più palloni è rimasto in campo, e ha continuato a perderli e Laxalt non l’ho messo io fuori ruolo, che non ho il patentino, ma il Mister.

            Mi piace Non mi piace
          3. Héctor Belascoarán - 1 settimana fa

            Centrocampo Laxalt-Lukic con Meite a perdere palloni. Strano che Mazzarri abbia il patentino.
            Ancora più strano veder difendere sta grande bruttezza.

            Mi piace Non mi piace
          4. Athletic - 1 settimana fa

            Ho capito, che Meitè abbia giocato male è chiaro a tutti, che se ci fossero stati Rincon o Baselli in panchina sarebbe stato sostiuito pure, ma visto che a centrocampo eravamo in difficoltà la cosa più logica da fare è aggiungere un uomo, anche se non un centrocampista di ruolo, e toglierne un’altro che gioca più avanti ma non aiuta la squadra. E Verdi nel secondo tempo se proprio vogliamo dirla tutta, ha giocato peggio del tanto vituperato Meitè, perchè almeno Meitè ha lottato e fatto sentire la sua presenza, pur sbagliando passaggi elementari, Verdi nel secondo tempo l’unica nota saliente è stato l’ignorare Laxalt e andare dritto negli spogliatoi, perchè in campo non ha fatto nulla di buono ha solo perso palloni a ripetizione. Realmente pensi che se avesse messo Laxalt al posto di Meitè avremmo sofferto meno, io davvero faccio fatica a crederlo, se non per il fatto che bisogna dare contro a Mazzarri per partito preso, perchè usando il buon senso, non puoi dirlo, davvero.

            Mi piace Non mi piace
          5. Athletic - 1 settimana fa

            No vedi, io non difendo “sta grande bruttezza”, io giustifico semplicemente in questa circostanza Mazzarri perchè ha fatto la cosa più logica e sensata potesse fare, nonchè l’UNICA soluzione tecnica non disastrosa che poteva mettere in atto. Per il resto, io non sono un mazzarriano e non penso sia il miglior allenatore in circolazione, tuttavia non sono nemmeno prevenuto nei sui confronti e lo giudico di volta in volta. Giovedì secondo me ha sbagliato a non togliere Meitè (ma il cambio lo aveva) e l’ho detto, ieri invece ha preso la decisione secondo me corretta e gliene do atto. Molto semplicemente ritengo che non vadano fatte crociate contro nessuno, che si chiami Cairo, Mazzarri, Berenguer (perchè adetto tutti a osannarlo, ma sono state fatte anche contro di lui), Meitè o Aina. Semplicemente i giudizi vanno espressi di volta in volta, a seconda di quello che hanno fatto, senza preconcetti. Sarà un mio difetto, ma preferisco ragionare con la mia testa e non andare avanti con i paraocchi.

            Mi piace Non mi piace
          6. Héctor Belascoarán - 1 settimana fa

            Ognuno ha il suo modo di vedere il calcio e io ho giocato quanto basta per avere il mio: personalmente mi sarei inventato qualcosa per sostituire Meite che era in evidente bambola e poi, col passare dei minuti, avrei pensato a sostituire i due attaccanti di supporto al Gallo ma senza stavolgere l’assetto tattico per non dare troppo campo all’avversario. A mali estremi, estremi rimedi… anche Bonifazi o Izzo in mediana se quello che serve è lottare e poi prima Millico e poi Edera.

            Naturalmente chi vince ha sempre ragione, però ammettiamolo che è stato un caso.

            Mi piace Non mi piace
  13. TOROPERDUTO - 1 settimana fa

    È stato fischiato il cambio o il giocatore???
    No perché ormai non si capisce più niente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Antoniogranata76 - 1 settimana fa

      Secondo me è stato fischiato il cambio,perché all’uscita dal campo Verdi è stato applaudito

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy