Belotti in campo per 90′ ed ecco i tre punti: il Gallo è ormai il totem del Torino

Belotti in campo per 90′ ed ecco i tre punti: il Gallo è ormai il totem del Torino

Focus on / Il capitano non va a segno ma la vittoria è anche merito suo

di Marco De Rito, @marcoderito

Torna Andrea Belotti tra i titolari ed il Torino torna a vincere. I numeri senza “gallo” per il Toro sono impietosi. Quest’anno senza di lui in tre match la squadra di Mihajlovic ha collezionato un punto segnando solamente due gol nella partita contro il Crotone. Per il resto due sconfitte contro Roma e Fiorentina. Se allarghiamo i numeri e prendiamo in considerazione anche la scorsa stagione (la prima di Sinisa Mihajlovic nella panchina granata), dove il centravanti granata non ha preso parte a tre match, le statistiche peggiorano ulteriormente. Tre reti in sei partite, con un parziale di due pareggi e quattro sconfitte.

I numeri parlando da soli e quindi ieri Miha, che chiedeva una svolta alla sua squadra, non ha potuto fare a meno del capitano che si rivela sempre più imprenscindibile anche per i suoi compagni. Dopo l’ok dello staff medico, l’attaccante è tornato in campo ed ha disputato tutti i 90′, senza accusare dolori particolari. Un segnale più che positivo per tutto il mondo granata e non solo. La partita di Belotti avrà strappato un sorriso pure a Giampiero Ventura, che ci tiene averlo davanti con Immobile per i play-off contro la Svezia di lunedì 13 novembre.

Torino FC v Cagliari Calcio - Serie A

“Spero abbia imparato, la lezione. Se avesse avuto qualche problema fisico me lo avrebbe detto. È maturato sotto questo punto di vista, dopo che ha voluto restare in campo contro il Verona e la situazione è solo che peggiorata. Certo è che se fosse stato in forma…”. L’allenatore serbo è senz’ombra di dubbio contento del ritorno in squadra del suo capitano e ha voluto rispettare tutti i crismi prima di schierarlo ma era comunque titubante prima dell’inizio del match, come ha affermato in conferenza stampa.

La scelta, però, si è rivelata azzeccata e Belotti non ha avuto alcun problema. La sua presenza scenica davanti è stata più positiva rispetto a quella di Sadiq. Seppure il ritorno del “gallo” non è stato all’insegna del gol, ha contribuito sicuramente alla vittoria della squadra. Sia dal punto di vista psicologico (è un leader indiscusso all’intero dello spogliatoio), sia dal punto di vista tattico; visto che ha dato più profondità alla formazione granata. Adesso bisogna solo attendere pazientemente che ritorni in piena forma. Dopo, come ha assicurato Miha, ritornerà il goleador che tutti conosciamo e che la scorsa stagione ha impressionato tutta Italia.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ferrini - 3 anni fa

    sono stato zitto per un bel po a leggere i commenti di tutti i fratelli. Ora vorrei dire la mia. Non siamo una squadra che può fregarsene dell’avversario di turno perché riesce ad imporre comunque il proprio gioco sia per carenze di giocatori top e sia per carenze dell’allenatore. Bisogna quindi sapersi adattare di volta in volta a chi ti trovi di fronte. Essere camaleonti senza per questo voler snaturare il proprio gioco (se si ha). Detto questo, testa bassa e pedalare, e sempre FVCG.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13658046 - 3 anni fa

    Ieri non ne aveva..A parte essere decisivo per i movimenti e per i falli portati a casa…Non contano solo i gol…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. drino-san - 3 anni fa

    Poveraccio, ieri non ne aveva proprio, infatti ha ciccato 3 occasioni nitide. Però bene, sono contento che sia rientrato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Mario66 - 3 anni fa

    Sarà anche un totem ma non ha neanche sostituti all’altezza. Poi anche il modulo fa la differenza è questo anche per Belotti. Ha avuto più palle gol ieri che in tutte le altre partite messe insieme.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. prawn - 3 anni fa

    Beh giocare in 10 (o nove) non aiuta… E non parlo di espulsioni

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy