Torino, Cairo: “Parliamo di Europa da due anni, ora remiamo tutti insieme”

Nuove dichiarazioni del presidente granata: “Campagna acquisti importante, e siamo a un punto dal Milan. Ventura? Non l’ho più sentito”

di Redazione Toro News

Il suo Torino sogna l’Europa League, e domani pomeriggio si appresta ad affrontare uno scontro diretto sul campo del Milan. Urbano Cairo, numero uno granata, prosegue nel suo periodo particolarmente attivo in quanto a dichiarazioni rilasciate e pochi minuti fa è intervenuto telefonicamente a Radio DeeJay, per trattare tra gli altri anche questi argomenti. Queste le sue parole: “I tifosi si aspettano l’Europa? Me l’aspetto anche ioNe abbiamo parlato più volte, lo abbiamo annunciato e ci speriamoAnzi, lo diciamo dallo scorso anno, quando parlavamo di un progetto biennale: abbiamo condotto una campagna acquisti importante, per regalare calciatori importanti al nostro allenatore. Ora occorrerà remare tutti insieme per rendere l’Europa una realtà. Ci speriamo tutti.”

Contro i rossoneri, quindi, si prospetta uno scontro avvincente e che mette in palio punti fondamentali. Questo il commento di Cairo: “Noi siamo lì. A un punto proprio dal Milan che è settimo, e ce la giochiamo. Sarebbe meglio arrivarci da quinti o sesti in classifica, ma occorre continuare a lottare.”

In chiusura, c’è spazio anche per un intervento a proposito dell’ormai ex CT della Nazionale Giampiero Ventura, a proposito del quale Cairo – dopo la mancata qualificazione degli Azzurri al Mondiale – aveva speso parole forti: “Se l’ho sentito? No, non più. L’ho cercato per salutarlo, per dargli qualche parola di conforto. Ma non mi ha risposto, e credo sia comprensibile: evidentemente è in una fase di amarezza”

17 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alberto Fava - 3 anni fa

    Sono d’accordo sul dover remare tutti insieme, altrimenti la logica dice che si rema contro.
    Su Ventura no comment, solo un grazie da Tifoso per quello che ha fatto in Granata.
    E sui commenti che continuo a leggere qui sopra….. doppio no comment.
    Forza Toro, in EL, a metà classifica, con o senza Niang e De Silvestri , forza Toro SEMPRE!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13657769 - 3 anni fa

    Comunque io sono stato ottimista con 50 punti. La verità è che il timore di giocarsi la salvezza con il genoa, a casa loro, all’ultima è molto forte.
    Spero di sbagliare ma l’andamento dei risultat porta molto vicino a questa eventualità…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Wallandbauf - 3 anni fa

      Bhè non esageriamo dai

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Jerry - 3 anni fa

    Europa? Non sono i punti persi contro le grandi a determinare l’esito finale, ma bensì i punti persi con Verona, Crotone, Chievo, che a fine campionato determineranno è molto la nostra classifica. Quest’anno sarà niente meno come lo scorso, arriveremo a gennaio fuori dalla Coppa Italia( dopo il Carpi, abbiamo Roma, è se ci va’ bene i Gobbi) è con le speranze per l’Europa ridotte al lumicino. A Gennaio non ci saranno grandi investimenti sul mercato invernale, è la squadra non avrà quel cambio passo necessario per puntare all’Europa. Arriveremo tra il 9 è 12 posto in classifica è sarà tutto terribilmente simile allo scorso campionato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Mario66 - 3 anni fa

    Se vogliamo essere sinceri e asettici dobbiamo ammettere che quest’anno Cairo ha assecondato l’allenatore in tutto (vedi niang ecc.). Anche miha ha più volte detto che se si fallisce l’obiettivo la colpa è solo sua. Da tifoso poi sono convinto che la rosa del nostro amato Toro è forse la migliore di questi ultimi 20 anni e vedere come sta andando mi crea disturbo e una enorme inca….tura.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. rossogranata - 3 anni fa

      Infatti assecondando un allenatore che continua a “traballare ” ecco dove siamo arrivati. oggi !!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13657769 - 3 anni fa

    Fine andata 23 punti, se va bene. Fine campionato dovremmo essere intorno ai 50 punti.
    Nessuno spazio per le prese oer il culo che sono ascoltate solo da chi è accecato per io toro è non è razionale come puó esserlo uno datato di granata come me.
    Buona notte

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. michelebrillada@gmail.com - 3 anni fa

    è allucinante parlare ancora di europa e di remare dalla stessa parte ,ma chi è che deve remare ? desilvestri niang burdisso berenguer ? il mister ? ma cosa vuole che remino questi .ho paura che arriviamo dopo il bologna dopo il chievo dopo l’atalanta ma dove vuole andare cairo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. fabrizio - 3 anni fa

    ed intanto mentre tu ed il tuo allenatore parlate di Europa Chievo e bologna ci sono passate daventi. Chissa’ che mercato importante avranno fatto…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Granat....iere di Sardegna - 3 anni fa

    Sarà ma a me sembra di intravedere un messaggio neanche tanto velato al mister: la società ha fatto e acquistato ciò che lui voleva dunque spetta a lui ottenere i risultati…Quanto a Ventura la parola di conforto andava data la sera dell uscita del mondiale prima di fare commenti non proprio lusinghieri…E meno male che è il testimone di nozze…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. fabrizio - 3 anni fa

    lui gli acquisti dei vari sadiq, niang, li chiama mercato importante…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabrizio - 3 anni fa

      i due meno sono ovviamente di Niang e Sadiq… 🙂

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fabrizio - 3 anni fa

        ….e parenti a questo punto

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. miele - 3 anni fa

    Le campagne acquisti importanti non si fanno lucrando sempre sul centesimo, cercando di ottenere gratis i giocatori che interessano. Se una società ti cede un elemento a poco prezzo, significa che quell’elemento non è granché. In questo ambiente di predatori nessuno regala niente solo perché ti chiami Cairo. Se poi gli unici giocatori che paghi profumatamente si rivelano dei fallimenti, se cedi dei giovani già affermati ed affidabili per coprire quelle spese sballate e non provvedi adeguatamente a sanare le criticità evidenti, allora più che mercato importante, mi pare un fallimento
    .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. fabrizio - 3 anni fa

    Ha detto bene presidente. “parliamo” di europa. basta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Simone - 3 anni fa

    Dopo la merda gettata addosso a gpv pensava pure che gli rispondesse?!?!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Junior - 3 anni fa

    sono d’accordo col presidente e questo sará il mese della veritá. ma a gennaio ci vogliono dei rinforzi, prendiamo ancora gol a fotocopia e cosi non puó andare. spero il gallo torni a darci soddisfazioni.
    per GPV mi dispiace per lui, cmq alla fine ce l ha messa tutta. ma avrebbe fatto meglio ad affrontare le cose diversamente secondo me. certo rinunciare a 1 milione é difficile tutti ma allenare la nazionale penso sia una cosa che va al di la dei soldi, c’é la fiducia di tutto il paese. cmq oramai é storia e meno male anche tavecchio ha lasciato. ci vogliono idee nuove.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy