Torino, chance in vista per Candellone: partirà per il ritiro di Bormio

Torino, chance in vista per Candellone: partirà per il ritiro di Bormio

Il punto / L’attaccante classe 1997 è già stato preallertato: salvo sorprese, partirà per Bormio insieme al Torino. Sullo sfondo resta viva l’ipotesi di un ritorno al Pordenone

di Nicolò Muggianu
Leonardo Candellone, in gol con la maglia del Pordenone.

A Bormio, salvo sorprese, ci sarà anche Leonardo Candellone. L’attaccante classe 1997, grande protagonista della storica cavalcata del Pordenone nell’ultima Serie C, è già stato preallertato dal Torino e “vede” all’orizzonte la partenza per il ritiro di Bormio insieme alla prima squadra di Mazzarri.

Leonardo Candellone: “I gol al Pordenone per sognare il Torino”

L’OBIETTIVO – Un sogno che potrebbe presto diventare realtà per l’attaccante classe 1997, che appena qualche mese fa aveva confessato ai nostri microfoni di sperare in una chance in ritiro con il Torino (LEGGI QUI). La chiamata del Torino sarebbe arrivata nei giorni scorsi: il giocatore è stato preallertato dalla società e dovrebbe unirsi alla squadra di Mazzarri già a partire dal raduno al Filadelfia, a cui seguirà – dopo un paio di giorni – la partenza per Bormio. Una presenza che potrebbe essere legata alla probabile assenza di Millico: pre-convocato dalla Nazionale U19 e impegnato a Coverciano almeno fino al 9 luglio (data in cui sarà stilata la lista ufficiale dei convocati della Nazionale). L’attaccante classe 2000 però – potenzialmente – potrebbe essere assente dal ritiro del Torino per tutto il mese di luglio, con il torneo che impegnerà gli Azzurrini in Armenia che prenderà il via soltanto il 14 luglio (LEGGI QUI).

IL MERCATO – Intanto sullo sfondo resta vivo l’interesse del Pordenone, squadra in cui Candellone è riuscito ad affermarsi ad ottimi livelli nell’ultima stagione. Dopo aver conquistato la promozione in Serie B da protagonista con i “Ramarri” (14 gol e 3 assist nell’ultima stagione in Serie C), il prodotto del settore giovanile del Torino – nel caso in cui si concretizzasse un ulteriore prestito – avrebbe come priorità proprio il ritorno al Pordenone. La società friulana, d’altro canto, ha in mente un progetto ambizioso e per farlo vorrebbe ripartire dai protagonisti dell’ultima storica stagione. Tra questi c’è proprio Candellone; ma prima il classe 1997 penserà a giocarsi le sue chance in ritiro con il Torino.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. da sempre Toro - 6 mesi fa

    sfruttiamo l’occasione dell’EL per utilizzare i giocatori del vivaio emergenti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ospunda - 6 mesi fa

    Potrebbe trovare spazio nei preliminari di EL.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. eurotoro - 6 mesi fa

    giusto cosi’!…largo ai giovani!…un grande mister insegnante di tattica e fase difensiva anche x le punte…fondamentale nel calcio moderno..x ritrovarci attaccanti moderni che attaccano e difendono e partecipano al gioco…fossi in Mazzarri mi porterei in ritiro anche DeAngelis un bel prospetto di mezzala moderna ma anche regista( qualita’ rara oggi)

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy