I media italiani entusiasti per Sirigu: “La sua consacrazione ad alti livelli”

I media italiani entusiasti per Sirigu: “La sua consacrazione ad alti livelli”

Media / I giornali italiani esaltano l’estremo difensore granata, autore di una prova estremamente positiva nonostante il gol subito nel primo tempo

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Una stagione straordinaria, quella di Salvatore Sirigu con la maglia del Torino. Già nella sua prima annata aveva dimostrato di essere un portiere di alto livello, ma quest’anno ha tirato fuori il meglio di sé, riconquistando anche la Nazionale e la fiducia di Mancini. Non è un caso che le ultime due partite in Azzurro le abbia disputate lui in mezzo ai pali.

Empoli v Torino FC - Serie A

OTTIME PROVE – Due gare in cui ha subito una sola rete ed è intervenuto in maniera decisiva in più di un’occasione. Cose che, al tifoso del Torino, fanno piacere, ma che sono diventate quasi la “normalità”. Ma non è stato così per gli altri tifosi, gli altri italiani che non avevano messo la lente d’ingrandimento su Sirigu in questa stagione, se non per il periodo in cui l’estremo difensore riuscì a stabilire il record di imbattibilità (599 minuti da imbattuto, secondo solo a Valerio Bacigalupo nella storia del Torino). Adesso tutta l’Italia si rende conto di quanto sia prezioso un talento come Sirigu che, nonostante non sia più un giovanissimo, ha ancora molto da dare a questo calcio italiano.

Grecia-Italia 0-3, Sirigu: “Importante non sbagliare queste partite”

GIORNALI – Questa mattina tutti i giornali nazionali hanno esaltato Salvatore Sirigu. “Italia, che Sirigu! La Nazionale ha il titolare-bis“, dice la Gazzetta dello Sport, che poi sottolinea (come tutti i quotidiani) i gesti tecnici della partita di ieri sera. “Sirigu è sempre eccezionale. Chiude la porta e lancia l’Italia“: esordisce così il Corriere della Sera, che evidenzia l’importanza del portiere. Infine anche Tuttosport ha tessuto le lodi dell’estremo difensore granata: “Presentissimo in almeno due occasioni nelle quali conferma che questa stagione è stata quella della sua consacrazione ai più alti livelli.

15 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. TORO1960 - 3 mesi fa
    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. SiculoGranataSempre - 3 mesi fa

    Il Toro è sul crinale. Da un lato i campionati da 9 posto in giù, dall’altro la consacrazione alla squadra che è stata per tanti anni nella storia. Lottare per le posizioni di vertice con quelli lì e le milanesi. Decidere da quale lato andare adesso è una scelta della Società. Abbiamo uno zoccolo duro di 5 6 giocatori di livello molto molto alto, portiere compreso che fa la differenza nelle grandi squadre. Simboli riconosciuti da tutti ossia “il Gallo” e la sua cresta. Un allenatore che conosce il mestiere molto meglio dei tanti giovani fighetti sopravvalutati e osannati senza meriti. Un settore giovanile di vertice. Un bilancio finanziario sano. Siamo lì. A te Cairo la scelta. Perché tante combinazioni favorevoli non capitano spesso. Spendere bene, trattenere lo zoccolo duro suddetto, cominciare a pensare allo stadio per arrivarci magari in tre o quattro stagioni. Il versante buono del crinale non è difficile da percorrere. Let’s go, all together!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PrivilegioGranata - 3 mesi fa

      Più che combinazioni favorevoli, direi che la situazione attuale è frutto di un cammino lento, progressivo e voluto.
      Le giovanili non sono piovute dal cielo, così come anche i giocatori bravi, scelti e presi approfittando di buone occasioni (Sirigu, N’Koulou) o pagandoli il giusto (Rincon, Izzo).
      Cairo è lento e tignoso, un po’ alla volta rosicchia il gap con le squadre che ci precedono e ha la pazienza e la lungimiranza acquisite sul campo sbattendo il muso su scelte scellerate nei primi anni di apprendistato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. SiculoGranataSempre - 3 mesi fa

        Non ho scritto infatti che fossero casuali. Sono anche il frutto di lavoro e programmazione, ma si sono manifestate tutte insieme. Compreso il rendimento di 5 6 giocatori che non è detto capiti sempre e tutti insieme. Acquisti azzeccati che hanno contribuito ai risultati insieme a flop che per fortuna hanno inciso ma non in maniera dirimente. C’è la programmazione ma c’è anche la concomitanza di eventi positivi. E bisogna cogliere al balzo la situazione.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ALESSANDRO 69 - 3 mesi fa

    Le grandi squadre si costruiscono dalla porta..
    Non è un caso se il Liverpool è arrivato a sborsare circa 70 milioni per Alison….Perciò spero che Sirigu sia Blindato perché in questo momento lo ritengo più indispensabile addirittura di Belotti ( non perché Belotti valga meno ma per il ruolo strategico occupato, è una sicurezza per tutto il reparto arretrato..)….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-14287754 - 3 mesi fa

    donnarumma gli può pulire le scarpe a sirigu!! lo pompano come pochi gli va bene solo xke e giovane!! rimane con noi credo in cairo lo vedo più preso di tutti gli altri anni!! FORZA TORO…!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. èunafede - 3 mesi fa

    Ho sentito nei giorni scorsi brutti rumors in alcuni ambienti sul nostro portierone in caso di mancato ripescaggio in EL. Spero siano effettivamente solo le classiche Fakenews. Speriamo
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. granatadellabassa - 3 mesi fa

    Non so se essere contento per i complimenti ricevuti da Sirigu o preoccupato che ce lo portino via.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-13814870 - 3 mesi fa

    Sirigu è il più grande portiere che c’è in giro…noi lo sappiamo a ogni partita….Non è una novità..Ed è del Toro. …Cairo stringi i denti e tienilo a tutti i costi… .GRANDE SALVATORE. ..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Paul67 - 3 mesi fa

    Grande giocatore, dall’ alto e costante rendimento, a Parigi di calcio capiscono niente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Gingipooh - 3 mesi fa

    Noi granata non abbiamo dovuto aspettare la Nazionale per dire che Sirigu è un grande portiere. È inoltre una figura carismatica e un punto di riferimento per la squadra. Ed è rinato con noi !!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. @lupostyle - 3 mesi fa

    Sirigu,è tra i portieri più forti del mondo. Pochi sopra di lui. Giusto 3/4 ma non donnarumma

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. PrivilegioGranata - 3 mesi fa

    Titolare-bis sarà quel pompato di Donnarumma.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Fabry - 3 mesi fa

    Bello che Sirigu venga considerato il miglior portiere italiano e non solo,altra faccia della medaglia che qualcuno metta sul piatto di Cairo facciamo 20 milioni,lui resisterà speriamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sylber68 - 3 mesi fa

      20 milioni sono pochi

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy