Torino, che spazio dare a Zaza? Longo ci pensa e studia… anche la cabala

Torino, che spazio dare a Zaza? Longo ci pensa e studia… anche la cabala

Focus on / Il tecnico pondera se riproporre o meno il neo 29enne al centro dell’attacco nella sfida in casa del Cagliari

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

Poco brillante, palesemente ancora in fase di rodaggio ma alla fine sempre in campo: Simone Zaza, nella ripresa della Serie A, ha accumulato due presenze in due gare – pur non trovando il goal – e messo qualche dubbio nella testa di Moreno Longo. Che ora, in vista del Cagliari, deve scegliere che spazio dargli. Contro il Parma il lucano ha giocato tutta la partita, contro l’Udinese è rimasto in campo per 75 minuti con il tecnico che decise di tenere in campo Berenguer e Belotti per puntare sulla ripartenze.

MODULO – Il rendimento di Zaza nelle prime due partite non è stato certo entusiasmante nè tantomeno soddisfacente. Ma a suo favore giocano un paio di elementi. Il primo, non certo marginale, riguarda gli equilibri formatisi finora: contro Parma e Udinese la squadra, disposta con il 3-4-3 che a seconda delle fasi di gioco muta diventando 3-4-1-2, ha girato piuttosto bene, e l’attaccante – per quanto il contributo sia stato rivedibile col pallone tra i piedi – ha dato una mano almeno per quanto riguarda il pressing e il peso offensivo. Longo sa bene che lasciarlo in panchina per fare giocare un tipo di attaccante diverso andrebbe a modificare questo equilibrio, e si sa che gli allenatori sono restii a cambiare un impianto di squadra che porta risultati. Non è quindi da escludere che Zaza possa trovare una maglia da titolare anche contro il Cagliari, sperando di riuscire a dare quel qualcosa in più che finora è mancato.

Torino, chi gioca a Cagliari? Lukic e Aina papabili titolari per il turnover

SCARAMANZIA – Magari, perchè no, una rete. Si dà il caso infatti che la squadra sarda sia la vittima preferita dell’attaccante del Torino, che gli ha segnato contro in 5 sfide su 7. Zaza ha segnato anche nelle ultime due volte che l’ha incontrata (l’ultima nella gara di andata della stagione attuale, terminata 1-1 a Torino)). Se Longo fosse scaramantico, sarebbe un dato da tenere in considerazione. E, se anche tenesse in debito conto i detti popolari, non c’è due senza tre

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Luigi-TR - 3 mesi fa

    Zaza segnerà goal importanti e ci farà restare in Serie A

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Roberto - 3 mesi fa

    Se gioca…. Non finisce la partita… Due gialli prima che finisca il primo tempo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. abatta68 - 3 mesi fa

    Ma non possiamo scambiarlo con njang? Ahah@!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. fabrizio - 3 mesi fa

    quello della tribuna. adesso e’ vuota

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. daunavitagranata51 - 3 mesi fa

    attaccarsi alla CABOLA, MI FA ABBASTANZA RIDERE, PER FAVORE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. daunavitagranata51 - 3 mesi fa

    mah io non voglio essere il San TOMMASO della causa, ma anche un cieco vedrebbe che ZAZA non centra minimamente in questa squadra, anzi direi che la sua presenza è autolesionista, la sua prestazione non ha mai soddisfatto anzi, ma come si può ancora perseverare la sua presenza da titolare, mi spiace un casino dover commentare bruscamente per un giocatore del TORINO che sicuramente zaza sarà anche un bravo ragazzo fuori dal campo, ma in campo c`è bisogno di ben altro, sempre solo forza cuore granata, ciao a tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy