Torino-Crotone 1-1: nell’uovo una sorpresa amara, il Toro si beffa da solo

Torino-Crotone 1-1: nell’uovo una sorpresa amara, il Toro si beffa da solo

Finale al Grande Torino / Belotti si procura e segna un rigore, poi svarione di Hart e Nicola può sorridere

di Marco Parella

Il Torino ci prova per tutti i 45 minuti, ma Cordaz mantiene inviolata la sua porta. Maxi Lopez e Belotti si cercano molto, si trovano un po’ meno e non sfruttano un paio di occasioni importanti. Dagli spogliatoi non rientra in campo Maxi Lopez, Mihajlovic decide di mettere al suo posto Boyè e passare al 4-2-3-1.

I primi frutti si vedono solo al 52esimo quando Iago Falque, tornato esterno alto a destra, va sul fondo, alza la testa e invita al tiro Zappacosta. Cordaz è ancora bravissimo a sventare il pericolo. Nello spazio di pochi secondi ci riprova lo stesso Falque, tiro forte a botta sicura, ma Cordaz c’è ancora. La palla non vuole entrare. Al decimo della ripresa Ljajic penetra in area e lascia all’accorrente Boyè che chiude il destro, ma la palla sfila ancora a pochi centimetri dal palo.

A cavallo dell’ora di gioco il Toro mette in difficoltà la difesa del Crotone aggirandola ai lati e crossando in mezzo, ma l’occasione più ghiotta capita sui piedi di Falque che, dopo aver scambiato con Ljajic, conclude debolmente tra le braccia di Cordaz. Un paio di minuti più tardi Ljajic innesca un veloce contropiede che Belotti finalizza di sinistro, ma è bravo Ceccherini a deviare in corner. Al 65esimo Belotti si fa 30 metri palla al piede e va giù in area, per Doveri è rigore. Il Gallo questa volta non sbaglia dal dischetto, Toro finalmente avanti.

Al 72esimo Belotti sradica una palla dai piedi di Rosi e si invola verso la porta, l’ultimo controllo gli è fatale, si allunga il pallone e Cordaz può intervenire, arriva Iago Falque di gran carriera, ma incredibilmente non riesce a fare altro che toccarla piano nelle braccia dell’estremo difensore ospite. A pochi secondi dall’80esimo Joe Hart esce bene in anticipo sulla corsa del subentrato Nwankwo ed evita guai peggiori. La beffa però è dietro l’angolo: un corner battuto sul secondo palo inganna l’estremo difensore inglese che smanaccia malamente, Baselli in marcatura non riesce a evitare il colpo di testa del diretto avversario che rimette palla a centro area dove Nwankwo può depositare in rete.

Quando il 90esimo è già scattato tutto lo stadio trattiene il fiato per un bel cross rasoterra di Belotti che taglia tutta l’area piccola, ma Boyè, appostato sul secondo palo, viene anticipato all’ultimo secondo disponibile. I ritmi non si alzano nemmeno nei tre minuti di recupero e al triplice fischio dalle tribune piove un mix di mugugni e applausi.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. mauro69 - 3 anni fa

    Che dire? Un Toro in formato pasquale regala un punto inutile al Crotone. Beffa per noi e beffa per loro (dall’Empoli).
    Auguri a tutti, con la speranza da qui alla fine del campionato di vedere concludersi una partita senza subire reti.
    Hart grazie di tutto, è stato un piacere, se al tuo posto ci fosse stato Padelli lo avrebbero già crocifisso, rimanendo in tema.
    L’auspicio è che pari tutto nel derby, anche l’imparabile e che si possa vincere magari con un autogol all’ultimo minuto. Questo è l’ultimo sogno che mi è rimasto in una stagione piena di rimpianti. FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. rossogranata - 3 anni fa

    Con una partita durissima sotto tutti i punti di vista non si poteva fare di più. Il risultato di 11 calci d’angolo, 4 occasioni limpide davanti al portiere e l’ennesimo portiere di loro che si esalta quando vengono a giocare col Toro e l’ennesima (ahimè!) incertezza di Hart, ragazzi con i punti che non ci servono tanto..allora accettiamolo come un regalo al “nostro” indimenticabile Nicola del quale siamo ancora grati per quel favoloso goal contro il Mantova.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. miele - 3 anni fa

    La conferma di un’annata tutta da dimenticare, con la sola eccezione di Belotti che, però, rischia seriamente di diventare un altro rimpianto nel prossimo mercato. È triste pensare a cosa potranno portare le ultime partite. Gobbi e Napoli fuori della nostra portata e nei rimanenti casi incontri insignificanti. Che tristezza!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. echoes - 3 anni fa

    Ottimo Boye: gran lottatore!
    Il resto appena sufficiente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy