Torino, Ansaldi spera: spiragli per il ritorno tra i convocati. Out Zaza e Baselli

Il punto / L’argentino sta facendo passi avanti e potrebbe tornare tra i convocati per il match di domani

di Luca Sardo

Si avvicina sempre di più la sfida tra il Torino del neo allenatore Moreno Longo e la Sampdoria di Claudio Ranieri. Quella in programma sabato alle 18 allo stadio Olimpico Grande Torino sarà l’esordio di Longo alla panchina granata in un match in cui Belotti e compagni dovranno riscattarsi dopo le ultime brutte sconfitte in campionato contro Atalanta e Lecce. Per la gara di domani pomeriggio Longo non avrà a disposizione Baselli e Zaza, mentre Ansaldi è possibile che rientri tra i convocati.

Longo e i 70 euro del Napoli

ANSALDI – L’esterno argentino sta recuperando da un problema muscolare al polpaccio sinistro rimediato in allenamento nella prima settimana di gennaio. Il numero 15 ieri è tornato parzialmente in gruppo e non è esclusa una sua convocazione: la giornata di oggi sarà decisiva. Ansaldi sarebbe importantissimo poterlo avere anche solo a gara in corso, considerato il suo ruolo fondamentale nel Toro: da inizio stagione ha segnato 4 gol, 2 assist e ha inciso tantissimo sulla produzione offensiva della squadra (1.38 è la media dei gol fatti nelle partite con lui in campo, 0.89 in quelle senza di lui). È stato fuori più del previsto perchè con lui si va particolarmente coi piedi di piombo vista la tendenza a ricadute dopo gli infortuni. Sicuramente sarà decisiva la rifinitura di oggi per prendere la decisione definitiva.

ZAZA E BASELLI – Zaza e Baselli, invece, quasi sicuramente non saranno a disposizione di Longo per il match di domani. Ecco che a questo punto entrambi potrebbero tornare a disposizione per la gara contro il Milan in programma lunedì 17 febbraio alle 20:45 a San Siro. L’attaccante di Policoro – dopo aver deciso di rimanere a Torino nonostante diverse richieste ricevute in questa sessione di mercato di gennaio – è ancora in infermeria per un problema ai flessori della coscia destra. In settimana ha svolto riabilitazione e ora punta a tornare tra i convocati per il Milan. Baselli invece ha un problema al polpaccio e si è allenato a parte per tutta la settimana. Anche lui – come Zaza – punta a tornare a disposizione di Longo per la prossima partita considerando che in mezzo ci sarà una settimana “lunga” (si gioca sabato e poi il lunedì successivo). Per Longo sarà fondamentale ritrovare tutti i giocatori a disposizione per affrontare il girone di ritorno in cui il Torino dovrà scendere in campo con un atteggiamento completamente diverso da quello visto nelle ultime partite.

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Madama_granata - 9 mesi fa

    Vorrei fare una riflessione su Zaza, tanto vituperato e criticato da alcuni tifosi granata solo perché ex-juventino (mi basta ricordare un solo nome: Pasquale Bruno, e non ne dico altri).
    Partiamo dal presupposto che Zaza di mercato e di richieste ne aveva molte, e reali, dall’Italia e dall’estero.
    Il nostro buon Mazzarri, ovviamente, pure su di lui e con lui aveva “qualcosa da ridire”, tant’è che ha fatto di tutto x “spingerlo” fuori dal Toro, per “sbatterlo” da qualsiasi parte, purché lontano dai colori granata.
    Zaza, non appena si parlò di “mercato”, dichiarò di stare bene e volentieri al Toro e nel Toro, e quindi di non volersi muovere da Torino.
    Detto, fatto!
    Zaza ha avuto la forza di tenere duro, di rifiutare qualsiasi richiesta, ed ha avuto ragione lui: Mazzarri si è tolto dai piedi, lui è rimasto.
    Aggiungiamo l’amicizia che lo lega al nostro Capitano Belotti, nelle cui scelte io ho la massima fiducia.
    A questo punto, dico io, possiamo considerare finalmente Zaza un giocatore che ha dimostrato di tenere al Toro, e di essere attaccato alla maglia granata??
    Possono taluni co-tifosi smettete di fargli guerra, e convincersi che questo ragazzo è uno di noi?
    Io non posso prevedere quale sarà il rendimento di Zaza in campo, ma credo che sia giusto metterlo nelle migliori condizioni per potergli permettere di lavorare sereno e al meglio, sempre nell’interesse del Toro!!
    Altro che Nkoulou e tutti i mercenari “sponsorizzati e patrocinati” da Mazzarri, che ora Longo si trova irrimediabilmente in rosa!!!

    Aggiungo ancora che purtroppo, e per diversi motivi, Falque e Bonifazi e Parigini, tutti comprovati “Cuori Granata”, non hanno potuto avere la forza contrattuale di agire come Zaza, e di dire “NO” al trasferimento.
    Mazzarri, con un suo estremo “colpo di coda”, è riuscito ancora a fare quest’ ultima “carognata”, prima di andarsene, e li ha fatti vendere tutti e tre!!
    Due “definitivamente”, e uno “con diritto di riscatto” da parte del Genoa, quando invece si parlava solo di prestito!
    Purtroppo Longo e Asta non possono parlare, ma vorrei tanto poter entrare nelle loro menti per sapere se anche per loro la riduziine ai minimi termini della rosa, e l’allontanamento di Falque, Bonifazi e Parigini, sono state mosse utili ed azzeccate per il bene del nostro Toro!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele abbiamo perso l'anima - 9 mesi fa

      Ciao Madama,
      Spero tu abbia ragione su Zaza, il cui contributo al Toro al momento rasenta quasi lo zero. Se giocherà tiferò per lui finché avrà la maglia granata addosso ma dovrà ancora dimostrare di essere un ex gobbo degno come lo fu Pasquale Bruno.
      A proposito “, tu non ne citi altri mentre io mi permetto di farlo, con i migliori due ex gobbi che abbiamo avuto: Gabetto e Nestor Combin, “la fudre”, colui che con la febbre addosso segno tre reti alla Juve la settimana dopo la scomparsa di Gigi Meroni ….
      Lampi di granatismo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Madama_granata - 9 mesi fa

        Giusto, e speriamo che Zaza, libero dalla “morsa Mazzarriana” si riveli loro degno erede.
        Comunque, e questo volevo sottolineare, la buona volontà e l’attaccamento al “granata” li ha dimostrati.
        Per questo non possiamo che apprezzarlo ed incoraggiarlo!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Gallochecanta - 9 mesi fa

      Ma scusi, lei di mestiere è giornalista?
      Perché noto una certa capacità di argomentare ammiccando al lettore nella seconda parte dello scritto, dopo una serie di premesse di cui mi permetterei di richiederle di circostanziare.
      Ma dove sono tutte ste offerte per Zaza?
      È qui da due anni e non si ricorda una prestazione degna della fiducia che gli è stata concessa.
      Ma cosa centra Pasquale Bruno, lui sì accolto con diffidenza e poi meritatamente acclamato.
      Questo qui i tifosi sono andati ad accoglierlo all’aeroporto, di lui ci si ricorda lo sguardo ebete, al cui confronto Niang è un ordinario del Politecnico.
      Sta bene a Torino? Ma chi glielo garantisce più quel contratto, che in Italia puoi ottenere solo dalle solite 4/5 sorelle, ma poi devi correre.
      Zaza, meglio il suo rendimento, mi permetto, è uno dei primi responsabili della situazione e anche del siluramento di Mazzarri.
      Lui e Verdi hanno azzoppato il bilancio della società rendendo necessario anche i tacconi da lei rimpianti quali la cessione di Bonifazi e Iago per non arrivare finanziariamente troppo corti nel prossimo futuro.
      No, proprio l’elogio di Zaza No.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Madama_granata - 9 mesi fa

        Rispetto la sua idea, ma non la condivido.
        No, io di mestiere non faccio la giornalista, ma, per ciò che dico, mi avvalgo delle notizie che leggo su Toronews, e su altre testate, sportive e non , on-line o della carta stampata.
        Un po’ dovunque ho appreso che Zaza, richiesto da più parti in Italia e in Spagna, ha sempre rifiutato il trasferimento.
        E, se le voci sono corali, penso anche che le notizie siano giuste.
        La invito a leggere questo articolo, prima di commentare!
        Cito testualmente:
        “L’attaccante di Policoro – dopo aver deciso di rimanere a Torino nonostante diverse richieste ricevute in questa sessione di mercato di gennaio” ecc, ecc..
        Chieda ai giornalisti di
        circostanziare queste notizie, non a me, semplice tifosa!
        Buona giornata

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. pupi - 9 mesi fa

    Qualcuno conosce il motivo per cui Vives ha declinato riguardo alla proposta di Longo che lo voleva con lui al Toro?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. r.ponzon_13686323 - 9 mesi fa

    Sempre rotti, non capisco. Ronaldo ha 35 anni, gioca e segna sempre facendo anche voli oltre continente in settimana.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pupi - 9 mesi fa

      Perché sono come Ramsey e Khedira, oltre ad essere più scarsi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. r.ponzon_13686323 - 9 mesi fa

        Eh, hai ragione !

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Daniele abbiamo perso l'anima - 9 mesi fa

    Magari tornasse Ansaldi !
    Imprescindibile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy