Torino, da intoccabile ad uno dei tanti: Nkoulou adesso riparte da zero

Torino, da intoccabile ad uno dei tanti: Nkoulou adesso riparte da zero

Focus on / In due settimane la situazione del camerunense si è ribaltata. Il suo primo obiettivo sarà ricostruire il rapporto con Mazzarri

di Redazione Toro News
GettyImages-1135261700-min

Ricomincio da zero. Non è un titolo di una nuova canzone, ma è la situazione che dovrà affrontare da martedì Nicolas Nkoulou. Le scuse del difensore sono state accettate, ma adesso dovrà recuperare la fiducia persa nelle ultime settimane. Prima del “gran rifiuto”, citando Dante, la fiducia del popolo granata e in primo luogo di Walter Mazzarri nei confronti di Nkoulou era praticamente incondizionata. Ora, invece, la situazione è diametralmente opposta. Il camerunense da titolare inamovibile si è trasformato in sesto difensore. Troppo grave, infatti, il suo gesto e il suo atteggiamento in un momento delicatissimo della stagione del Torino.

RAPPORTO – “Ci sono cinque difensori forti davanti a lui” ha detto in conferenza stampa Walter Mazzarri (LEGGI QUI). La strada di fronte a Nkoulou è dunque tutta in salita. Dovrà, in primo luogo, ricucire la propria relazione con il tecnico toscano. Nel primo anno e mezzo di Torino tra Mazzarri e Nkoulou si era creato un rapporto molto solido, che andava al di là delle prestazioni in campo del camerunense. L’ex allenatore del Napoli sapeva che poteva contare su un giocatore esperto ed impeccabile dentro e fuori dal campo e proprio per questo non vi ha mai rinunciato, nemmeno quando Nkoulou appariva un po’ appesantito e stanco. Per Mazzarri Nkoulou era un leader in campo. A maggior ragione, perciò, il caso Nkoulou ha  provato Mazzarri. Il tecnico si è sentito tradito come uomo prima ancora che come professionista. Nkoulou, quindi, se vorrà realmente riprendersi il Toro, dovrà immediatamente sanare il proprio rapporto con l’allenatore.

CONCORRENZA – Nella testa di Mazzarri è chiaro che adesso non c’è più soltanto Nkoulou. “Gli ho detto che deve ripartire da zero, ora le gerarchie sono diverse” ha dichiarato il tecnico toscano. Il faccia a faccia è stato duro e Mazzarri non ha nascosto la propria delusione. Anche Nkoulou, comunque, sa che rispetto ad un paio di settimane fa la situazione è notevolmente diversa. Lui non è più l’intoccabile, non è più il perno su cui far ruotare tutta la retroguardia granata. Il suo posto è stato necessariamente preso da Armando Izzo, che è l’unico in grado di indossare i panni di leader, avendo una lunga esperienza in Serie A. Accanto ad Izzo, però, ci sono Gleison Bremer, Koffi Djidji, Kevin Bonifazi e Lyanco. A proposito del brasiliano: si sta riprendendo e la società crede fortemente nel classe 1997, tanto che gli ha rinnovato il contratto in tempi non sospetti a cifre importanti. Se si sistemerà fisicamente, il futuro in granata sarà suo. Ma molto dipenderà da lui. Nel frattempo, però, dopo le scuse c’è bisogno di qualcosa in più per Nkoulou. Da martedì partirà una nuova avventura per lui che non avrà niente a che fare con la prima. Ricominciare da zero per scalare le gerarchie. Mazzarri è stato chiaro, ora tocca a Nkoulou. Intanto oggi contro il Lecce non ci sarà, al suo posto – probabilmente – giocherà ancora Djidji.

 

Andrea Calderoni

54 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. PiazzistaDiSeggiolini - 4 settimane fa

    Tutto quello che si può concedere a costui è farlo lavorare ancor più duramente, indi farlo giocare (non subito, ovviamente ma appena possibile) per cercare di recuperare il massimo della sua quotazione di mercato, indi venderlo e toglircelo dai cabasisi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ale_gran79 - 4 settimane fa

    Giuste e doverose le dichiarazioni di Mazzarri sul fatto che Nkoulou ripartirà dalla panca. Nella sostanza però è poco verosimile, perchè gli allenatori vivono di risultati, e mi aspetto perciò che da qui a qualche settimana al camerunense verranno restituiti i gradi di titolare, visto che nel suo ruolo è nettamente più forte di qualsiasi altro candidato di ripiego (Djidji, Bremer etc).
    Ciononostante, io non lo voglio più rivedere con quella maglia addosso.
    Anzi, più correttamente, non voglio più vedere la NOSTRA maglia addosso a lui.
    Per me se ne andrà via comunque troppo tardi.
    Forza Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. pinco pallino - 4 settimane fa

    Siete tremendi fratelli, davvero. Sembra la saga dell’uomo ragno. Ognuno arrampicandosi su vetri, con le unghie e con tutto. Non è bastato che ci pisciasse in capo, rinunciando a giocare perchè ne voleva trarre beneficio personale ‘sto barbaggianni sconosciuto. Ma addirittura, esserne contenti che è di nuovo in rosa. Contenti di che? Che credibilità avrà mai, questo atleta davanti al suo allenatore ed ai tifosi incazzati come me?
    Incredibile, perchè gli argomenti, quel “ma chi se ne frega”, quel “è forte”, quel “così vinciamo”.Leggevo prima un”cosi ricomponiamo la difesa più forte di non so che qua qui qua là” risultano veramente stucchevoli.
    Che argomenti espongono quelli che iniziano a fare i conti sui soldi altrui e “bisogna venderlo a tanto” “se no ci perdiamo” , dobbiamo venderlo a tanti milioni di euro,guadagnare,
    cioè dopo la saga dell’uomo ragno
    eccoti servita,la saga del due di picche,
    mi ci cascano le palle
    mi viene il latte alle ginocchia
    ma come si fa davvero
    ma quali conti? ma quali tarallucci e vino??
    siamo del TORO
    eccheccazzo
    via deve solo andar via…
    Forza solo TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rimbaud - 4 settimane fa

      Ciao, deve andare via, ma se con i suoi soldi possiamo prendere un altro giocatore forte non è meglio?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. SemperFidelis - 4 settimane fa

    Il mercenario già aveva fatto panca a Lione perché l’allenatore (cattivone) ce l’aveva con lui, arriva a Torino e dopo un altro anno altri cattivoni che non lo capiscono, più sfortunato di fantozzi.
    Inoltre il mercenario a anche il procuratore che è un cattivone gli fa fare sempre brutta figura, ma questo mercenario è consigliato da un cattivone e lui ingenuo come un bambino di 5 anni si fa raggirare, ops ma costui ha 30 anni sarà almeno da 8 un professionista sa come gira il mondo e se ne approfitta scegliendo gente abile in questo commercio.
    Per me lascio la gestione a Mazzarri ma a gennaio per 25 mln vada via.
    Forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Fabio - 4 settimane fa

    Mi permetto di dissentire. Se una persona non attraversa un momento di lucidità mentale, questo gli si deve addebitare, asserire che, ad un tratto non sia più il più forte in quel ruolo è cosa scorretta e non veritiera. Per fare un esempio: Se Monica Bellucci dice una parolaccia in pubblico, non per questo diventa meno bella della Pina Fantozzi che, sempre in pubblico, declama una poesia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Fabio - 4 settimane fa

    Penso che sia doveroso, da parte della Società tutta, compresa la conduzione tecnica, di fare chiarezza. Se si vuol punire N’Koulou per il suo comportamento, lo si renda noto in maniera onesta; una tale decisione, condivisa o meno, sarebbe se non altro comprensibile. Non è invece nè comprensibile, nè condivisibile la scelta di non utilizzarlo asserendo che in rosa ci siano giocatori migliori di lui per ricoprire il suo ruolo. Fino all’altro ieri era il giocatore inamovibile, quello che ogni squadra di serie A avrebbe voluto tra le proprie fila; ci vuole una bella dose di ipocrisia per rimangiarsi tutto oggi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 4 settimane fa

      fratello x un allenatore non contano solo i piedi…se uno ti chiede di non scendere in campo xche’ non c’e’ con la testa…e’ logico che gli altri vengono considerati piu forti di testa..piu concentrati..di conseguenza piu affidabili

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. palmiro - 4 settimane fa

    Si vada avanti con chi crede nel progetto e basta. E’ ovvio che il camerunese non faccia più parte del progetto, perché dal progetto si è voluto escludere lui. Il mattone non lo ha portato, ma lo ha tirato contro la vetrata della “casa”. Ora quel gran genio del suo procuratore si preoccupi di trovare dei compratori in grado di pagare il giocatore e i danni che ha arrecato. Mi sembra il minimo. Viceversa: a marcire in tribuna sino alla fine senza se e senza ma. Intanto il tempo passa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Mimmo75 - 4 settimane fa

    @Granata, ho scritto di accordi verbali. Lo so che non è consentito ma di fatto nessuno potrebbe impedire al suo procuratore di parlare con chicchessia dell futuro di N’Koulou. Non era consentito neanche a Petrachi lavorare per la Roma mentre era sotto contratto con il Toro, eppure… E non era consentito neanche al procuratore di Maksimovic trattare con il Napoli senza l’autorizzazione del Toro, eppure… E vogliamo parlare di tutti i top player che i gobbi da qualche anno prendono a parametro zero? Come fanno? Semplice: si accordano sotto banco con i procuratori per far andare in scadenza il fenomeno di turno e prenderlo a costo quasi zero. Risultato? Io risparmio sul costo del cartellino (decine e decine di milioni) e posso riconoscere così un ingaggio più alto al calciatore e una provvigione più ricca al procuratore. Tutti felici tranne chi perde a parametro zero un top player.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. portapila41 - 4 settimane fa

      Guarda che lo sappiamo tutti come funziona il mondo quando si tratta di soldi e quello del calcio non sfugge alla regola benché sia assai odiosa. La domanda però è : dobbiamo accettare tutto ciò o possiamo almeno dire che fa schifo? Se , come scrivi , questi comportamenti sono la prassi ormai consolidata allora smettiamo di ricordare che l’anno scorso ci hanno scippato 8 punti sul campo ( e di conseguenza ci hanno tolto dalla C.L.) tanto il mondo va così , che vogliamo ? Si sa benissimo che gli arbitri ecc., ecc. . Io nel mio piccolo preferisco pensare che i comportamenti certi mercenari, manager trafficoni e presidenti dai dubbi comportamenti morali siano da censurare senza se e senza ma e perciò venderei il giocatore. Con lui siamo arrivati settimi , senza di lui forse miglioreremo o forse no ma N’koulou avrà senz’altro capito che se vuole ricattare qualcuno dovrà andare da un’altra parte.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mimmo75 - 4 settimane fa

        Dove ho scritto che va bene così? Dove ho giustificato questa prassi? Ho solo detto che, ci piaccia o no, le cose vanno così: è un fatto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. portapila41 - 4 settimane fa

          Cerchiobottismo allo stato puro .Anch’io non ho scritto che lo giustifichi , io però ho scritto che mi fa schifo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Kenyagranata - 4 settimane fa

      Vero quello che dici Mimmo75, però chi se ne va a parametro zero lo fa a contratto scaduto, non fa casino come ha fatto il nostro a contratto in corso.Si accorda sottobanco con un altra società e continua a fare il proprio dovere fino a scadenza di contratto…almeno, penso che nella stragrande maggioranza dei casi funziona così.Qui siamo di fronte a un caso un po’diverso,mi pare.
      Correggimi se sbaglio,non sono espertissimo di queste cose.
      Un saluto granata dall’Africa.
      E forza Toro sempre…se stasera vinciamo mi ubriaco!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. forevertoro - 4 settimane fa

    Non si direbbe che siete italiani….. come siete diventati tutti severi. Pensiamo a vincere sto scudetto piuttosto e gli andiamo inculu a lui e sopratutto al suo procuratore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. portapila41 - 4 settimane fa

    Più passano le settimane più ho fiducia in Cairo & Mazzarri circa la gestione di questo mercenario e del suo entourage. Secondo me il Pres. ed il Mister hanno abbozzato nel leggere le pseudo scuse di Nkoulou solo per poter procedere (lentamente ) nel piano di reintegro del difensore in vista della futura e proficua cessione. Non credo che Cairo sia stato felice di leggere che forse è stata la società (cioè lui )assieme a staff e squadra ad interpretare male il suo ignobile comportamento . Staremo a vedere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 4 settimane fa

      Meno male! Qualcuno che la pensa come me, e soprattutto che ha interpretato le “scuse” di Nkoulou nel mio stesso modo!
      Altro che “disonestà intellettuale”!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. portapila41 - 4 settimane fa

        Grazie signora ma ci voleva veramente poco per capire che “quelle ” erano tutto fuorché scuse . Se poi ci si vuole arrampicare sugli specchi ed interpretarle diversamente padronissimi ma ciò che è scritto in quel comunicato è chiarissimo :invece di scusarsi ha insinuato che erano forse stati gli “altri ” ad aver frainteso . Serve altro per inquadrare il personaggio ? Per me no .

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Madama_granata - 4 settimane fa

          Per me neppure, ma solo un paio di gg.fa un co-tifoso, con cui spesso dialogo, mi ha detto che non c’era da parte mia “onestà intellettuale” nel non voler comprendere il messaggio di scuse di Nkoulou!
          Opinioni differenti, tutto lì!
          Disonestà intellettuale, per me, sarebbe stata far finta di non capire che il giocatore ha dato la colpa al Toro e ai tifosi.
          Non era lui che aveva sbagliato, erano gli altri che non lo avevano capito!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Madama_granata - 4 settimane fa

    Rispondo qui ad AUGUSTO, che si preoccupa perché Nkoulou è caduto in povertà!
    Giusto, concordo!
    Perché noi tifosi non apriamo una “colletta”, cosicché con le nostre più o meno modeste finanze si possa “sovvenzionare” Nkoulou, e non permettere a questo “povero” ragazzo di “cadere in miseria”???!!!
    Forse, allora, grazie ai nostri risparmi imparerebbe ad “amare e rispettare” il Toro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Kenyagranata - 4 settimane fa

    Bravo,ricomincia da zero.
    Nella vita succede a tante persone che in un mese non guadagnano quello che guadagni tu in un giorno!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Madama_granata - 4 settimane fa

    In risposta al dialogo avuto con MIRAFIORI 64 in merito al comportamento di Nkoulou, qui si parla di “Gran Rifiuto”,
    per dirla con Dante!
    “Troppo grave, infatti, il suo gesto e il suo atteggiamento in un momento delicatissimo della stagione del Torino”, recita l’articolo!
    E continua: “il caso Nkoulou ha provato Mazzarri. Il tecnico si è sentito tradito come uomo prima ancora che come professionista”.
    Purtroppo, si evince da queste parole, non è stato Mazzarri a tenerlo fuori squadra, è stato Nkoulou a opporre “il gran rifiuto”, cioè a rifiutarsi di giocare!
    Brutta vicenda: triste, amara, deludente..
    Ma tant’è: noi tifosi non possiamo farci nulla..
    Solo, come si dice, “legarcela al dito”, e non dimenticare!
    Continuo a pensare: tutti, nei modi giusti, hanno diritto di andarsene.
    Nessuno ha il diritto di prendere in giro,”usare” o, peggio ancora ricattare questa nostra “Grande squadra”: il Torino Calcio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PrivilegioGranata - 4 settimane fa

      Rifiuto non solo di scendere in campo, ma anche solo di rivedere gli errori/orrori della partita contro i wolves. Atteggiamento molto grave.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. eurotoro - 4 settimane fa

    ottima riserva fino a gennaio se arrivano 35 milioni…altrimenti ottima riserva fino a maggio..e poi via a non meno di 30

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. torotranquillo - 4 settimane fa

      Se non gioca mi domando come lo vendi a 30. Mah, che esaltato! e sei in buona compagnia. Speriamo che stasera i giocatori siano un tantino più con i piedi per terra che te e i tuoi sodali.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. eurotoro - 4 settimane fa

        …oh yes mi esalta l’idea che chi volta le spalle al mio Toro deve buttare il sangue in campo x riconquistarsi il posto!!!..a prescindere se ti chiami nkoulu oppure singo!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Alelux77 - 4 settimane fa

    La rosa è da triplo impegno. A gennaio partiranno in tanti, fra prestiti e cessioni. Con Nkoulu si farà cassa, la Spagna lo attende…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. PrivilegioGranata - 4 settimane fa

    N’Koulou da tre settimane non si allena coi compagni e non gioca partite, nè amichevoli nè ufficiali. Deve ritrovare l’intesa in campo e il ritmo partita. Oltre a questo deve riguadagnarsi la fiducia di tutto l’ambiente. E’ quindi evidente che attualmente sia il sesto della difesa.
    Io preferisco vincere anche di un solo gol in più degli avversari (4-3, 3-2, 5-4) in questa fase di campionato, piuttosto che prostrarmi a un giocatore che deve lavorare sodo per farsi perdonare e non può impunemente scavalcare chi è rimasto sulla barca a remare in mezzo ala tempesta, quando lui faceva i capricci.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. maxx72 - 4 settimane fa

    Per me da ora deve partire anche dietro al giovane Singo, così impara a comportarsi sto grandissimo ingrato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Paolo - 4 settimane fa

    Mazzarri fa bene a fare il duro, dà un segnale a tutto l’ambiente. Ma è anche vero che non può permettersi di non fare giocare Nkoulu, lui e Izzo sono dei fuoriclasse, mentre Djiji dà più garanzie a sinistra. Starà fuori oggi col Lecce, panchina la prossima e poi sicuramente rientrerà. Nel frattempo Bonifazi e Bremer metteranno un po’ di minuti nelle gambe e si inizierà a rivedere Lyanco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Torello di Romagna - 4 settimane fa

    Purtroppo è stata una grossa delusione ….. ci ha pugnalato alle spalle in un momento particolare della stagione .
    Dispiace perchè è quasi insostituibile …… però il suo è stato un comportamento da condannare senza se e senza ma quindi , se proprio è cambiato o ha capito che cazzo ha combinato , che riinovi subito il contratto poi un po’ di tribuna , poi un po’ di panca e se proprio , tra qualche mese , dimostra attaccamento , partecipazione e credo nel progetto torna in campo altrimenti …. fuori dai coglioni alle ns. condizioni magari già a gennaio .
    Il Toro può e deve fare a meno di questi mercenari .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Fede Granata - 4 settimane fa

    La delusione che ha dato a Mazzarri alla Società a tutti i suoi compagni a tutti i suoi tifosi è troppo grande per farlo ripartire come nulla fosse successo…E purtroppo quel giorno che rimettera’ piede in campo qualcuno lo fischiera’…Io no.. ma nemmeno lo applaudiro’finché non se lo meritera’. Mazzarri fa benissimo a far così.
    Per tutti è stata una pugnalata alle spalle in un momento importante x il Toro. Cambia procuratore caro Nicolas

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. user-14003131 - 4 settimane fa

    Dai… a giugno via, ma prima dacci una mano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pinco pallino - 4 settimane fa

      …ce l’ha già data la mano

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. torotranquillo - 4 settimane fa

    Mettetelo al centro della difesa subito. Non inventate versioni di comodo. E inoltre anche se fosse stato avido, è normale. O credete ancora alle panzane della maglia cucita addosso ecc. Occhio che abbiamo davanti a noi un’occasione unica. Saranno solo 3 giornate, ma è un’occasione da non perdere e Bonifazi, Bremer da soli fanno paura. (vedere il goal contro i Wolves dll’1 a 0 in Inghilterra o la discesa di Zapata da solo per 40 metri.) L’anno scorso e l’anno prima fu il migliore e lo è ancora. I duri fateli con le pensioni, la sanità e la scuola …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. roberto.patrun_13658786 - 4 settimane fa

    Che lavori e si faccia trovare pronto, ci servirà. Rinnovo del contratto e plusvalenza nel prossimo mercato estivo, lavorando fin da ora per il sostituto.
    Ma da qui all’estate forza Nicolas!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Mimmo75 - 4 settimane fa

    Per me rinnova e (forse) parte a giugno prossimo. Credo che Cairo abbia posto il rinnovo di contratto come condizione necessaria per il reintegro, per avere più forza contrattuale nei confronti dei potenziali acquirenti. Dopodichè il tempo lenisce le “ferite” e se Nicolas sarà protagonista di una cavalcata da CL…beh…non darei più così tanto per scontata la sua partenza. Daje Nicolas: uno di noi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rimbaud - 4 settimane fa

      Ciao Mimmo se è vero ciò che diceva granata insensibile , ma le info su internet lo confermano, nkolou al Lione guadagnava quasi 3 milioni di euro. Il primo anno di prestito il Lione ha contribuito allo stipendio, dopodiché è passato ai quasi 2 che prende qua. Questo, che spiega anche la famosa promessa di essere ceduto dopo un anno, mi fa pensare che sarà davvero difficile il rinnovo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mimmo75 - 4 settimane fa

        Ciao. Invece penso che rinnoverà perchè ha “bisogno” di giocare. E Cairo, per farlo giocare, avrà dettato le sue condizioni. Le scuse pubbliche certamente per una questione di forma che, nel caso, è anche sostanza. Ma, soprattutto, siccome il presidente fesso non è, avrà fatto in modo di avere le spalle coperte per non rischiare di subire un altro ricatto a gennaio o a giungo prossimi. Considera che più si avvicina la scadenza del contratto più diminuisce il potere contrattuale del Toro. E allora ce lo vedi Cairo a farsi tenere per le gonadi con il procuratore che aumenta via via la morsa? Io non ce lo vedo proprio e son sicuro che, in privato, abbia dettato le sue condizioni, quelle vere, per il reintegro di N’Koulou: rinnovo a cifre sicuramente più elevate con la garanzia che se poi vorrà andarsene sarà libero di farlo a patto che si presenti con un’offerta congrua per il Toro. Vedrai che rinnoverà, o non si sarebbe scusato.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. abatta68 - 4 settimane fa

          Nkoulou prende 1,5 netti fino al 2021, non ha nessun contratto in scadenza ed è uno dei giocatori più pagati del toro. Lo è anche perché è uno dei “fantastici4” che abbiamo in squadra, assieme a sirigu, Izzo e belotti. Possibile che la proposta di allungare il contratto fino al 2023 arrivi, come ulteriore garanzia x il giocatore, ma la società ha cmq il giocatore sotto contratto e non andrebbe via a giugno a parametro zero, altrimenti nkoulou non avrebbe fatto tutto sto casino per svincolarsi. Secondo me contro il Milan sarà già in campo al meglio, con la cessione a gennaio in tasca.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Mimmo75 - 4 settimane fa

            Formalmente è vero quel che dici, in pratica no. Mi spiego: Nicolas non è libero di firmare alcun accordo con altri club a giugno 2020 ma nulla gli vieta, a partire da quella data, di accordarsi verbalmente per raggiungere un’altra squadra da svincolato a giungo 2021. Ovviamente, per farlo, non dovrà rinnovare con il Toro. Quindi, in teoria lo perderemo a parametro zero da giugno 2021, in pratica rischiamo di restare con li cerino spento in mano tra 9 mesi!

            Mi piace Non mi piace
          2. Granata - 4 settimane fa

            @Mimmo sbagliato. Il mercenario , se non rinnova e va a scadenza nel 2021, sino alla chiusura del mercato di gennaio 2021 lui e nessuno per lui può liberamente avviare contatti per cercare nuova squadra.

            Mi piace Non mi piace
        2. Rimbaud - 4 settimane fa

          Io me lo auguro Mimmo, ma se accusa la dirigenza di non aver rispettato le promesse di due anni fa, perché mai dovrebbe credere a quelle che gli vengono fatte ora

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        3. Luke90 - 4 settimane fa

          Ma secondo te un presidente che non è fesso investe in un giocatore più di 7,5 mil in un anno (ci sono altri costi accessori) senza sapere quanto gli renderà e promette la cessione l’anno dopo?
          Nel 2021 avrà 31 anni e mezzo … che tutti si facciano bene i conti .. beh lui se li sarà fatti …

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. AUGUSTO - 4 settimane fa

        Poveretto, è caduto in povertà

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maxx72 - 4 settimane fa

          Ma io un cappellaccio e un bermuda bianchi da vestirsi li ho da regalargli, per i pasti magari farà un crowfounfing..

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Rimbaud - 4 settimane fa

          Ma sai tutto è tepativo. Un milione di euro l’anno sono tantissimi soldi. Sappiamo benissimo che i giocatori africani oltre a mantenere la famiglia aiutano i paesi di origine compresi amici e conoscenti. Certo sono avidi, hanno l’avidità di chi non ha mai avuto nulla.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ale_gran79 - 4 settimane fa

      Uno di NOI?? Forse sarà uno come te, non come me.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. user-13962533 - 4 settimane fa

    Per me, a gennaio, se ne va.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 4 settimane fa

      Solamente se arriva un offerta importante…altrimenti tanto valeva lasciarlo partire subito….Sui conti e tornaconti Cairo è imbattibile….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. PrivilegioGranata - 4 settimane fa

        Farlo partire per la Roma, traditrice, del traditore Petrachi, MAI!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Madama_granata - 4 settimane fa

          Dipende dalla cifra: per me per 35/40.000.000 di euro potrebbe andare a sguazzare anche nella Roma insieme a Petrachi!
          “Dio li fa, e poi li accoppia”!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. maxx72 - 4 settimane fa

            Per la rometta prezzo speciale: 50 milioni tanto qui non è stato scritto che Pallotta non ha nessun problema a sganciare 5 milioni in più o in meno?? Cosa volete che siano 10 milioni per uno come lui?

            Mi piace Non mi piace
          2. Madama_granata - 4 settimane fa

            Giusto, Maxx72!
            Correggo la cifra al rialzo!
            Sono talmente arrabbiata che, involontariamente, ho toccato lo schermo e mi sono data (-1) da sola!!

            Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy