Torino, De Silvestri: prima la salvezza, poi le valutazioni sul contratto in scadenza

Focus on / Il terzino potrebbe firmare già adesso per un’altra squadra, ma ha solo il Toro nella testa. E il club granata non esclude di poter estendere il contratto del laterale

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

Fra i tanti nodi da sciogliere, per il Torino, c’è quello che riguarda il futuro di Lorenzo De Silvestri. Il terzino infatti ha un contratto che lo lega ai granata solo fino al prossimo 30 giugno 2020 e dunque c’è sicuramente incertezza sul suo futuro. Una situazione che si trascina da mesi, tra il desiderio del laterale di rinnovare e i continui rinvii della società, che ha bloccato tutti i rinnovi precedentemente in ballo visti i risultati negativi della squadra.

CONTRATTO – Per Lollo, in scadenza come detto a giugno 2020, a gennaio c’era la possibilità di firmare un pre-accordo con un altro club, da depositare dal 1° febbraio in poi. Il terzino però in questa fase così delicata della stagione ha messo come priorità il campo, rimandando ogni discorso riguardante il suo futuro ad un momento successivo della stagione, quando Belotti e compagni navigheranno in acque più tranquille, in modo tale da non dare ulteriori pensieri ad un ambiente già provato dalla situazione. Ma attenzione, perché eventuali società interessate al suo cartellino potrebbero tuttora parlare direttamente con lui, bypassando il Torino, in modo da raggiungere un pre-accordo per assicurarsene le prestazioni a partire dal 1° luglio.

Toro, solo 5 punti sulla terzultima: ottimisti o pessimisti riguardo alla salvezza?

FUTURO – La possibilità non va esclusa, quel che è certo è che De Silvestri a Torino si trova bene: nel capoluogo piemontese ha trovato un ambiente ospitale in cui si è sempre trovato a suo agio. E nel Torino “Lollo” ha sempre trovato una società che lo ha sempre coinvolto da protagonista in ciascuna delle quattro stagioni disputate in granata. Ma, come detto, il giocatore di Roma è focalizzato sul campionato, in modo da contribuire a far concludere la stagione del Toro a testa alta. Anche perchè è tuttora un titolare o quasi: sono 18 le presenze accumulate in questa Serie A. De Silvestri vuole dare il suo contributo affinché la squadra possa uscire dal momento negativo del quale è protagonista. Da parte sua, il Torino non esclude di poter riaprire prossimamente un discorso relativo a un nuovo contratto di “Lollo”: il cambio di guida tecnica, con l’addio di Mazzarri, da questo punto di vista ha sicuramente mischiato le carte in tavola. Prima c’è una salvezza da garantirsi, si spera il prima possibile; a quel punto si deciderà il nuovo allenatore (che sia Longo o altri) e di conseguenza si prenderà anche una decisione su De Silvestri. Sempre che nel frattempo non si sia già accasato altrove.

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Rimbaud - 8 mesi fa

    A mio parere non abbiamo imparato nulla. Un squadra ha bisogno di equilibri. Due giocatori per posizione, uno esepeeto e uno giovane. De silvestri può essere un ottimo gregario e uomo spogliatoio. Per vincere servono anche questi giocatori qua che stanno in panca, amano la squadra e non fanno storie. Così si costruiscono gruppi vincenti. Come ai tempi un Quagliarella o un maxi sarebbero stati da tenere invece di acquisti assurdi alla niang o zaza. Molto meno ingombranti e più efficaci nei pochi minuti che potevano avere a dksposzione per sostituire il gallo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Madama_granata - 8 mesi fa

    Io in De Silvestri vedo il nuovo Moretti, quindi non lo lascerei scappare.
    – Uomo-spogliatoio, e “chioccia” x i più giovani e spaesati.
    – Dal prossimo anno anche “guida” per i nuovi arrivati.
    – “Trait d’union” tra l’allenatore, chiunque possa essere , ed i
    compagni-giocatori, portavoce di tutta la squadra, dove riscuote stima, fiducia e rispetto.
    In campo:
    – molti dicono che è troppo vecchio, ma se non erro quasta estate avrà 32 anni!
    – molti lamentano che non segna più, e non è più quello dello scorso anno.
    Ma perché, a parte Sirigu e forse Belotti ed Ansaldi, tutti gli altri non stanno andando molto peggio di lui??
    – onestamente: come potrebbe brillare in una squadra nelle condizioni dell’attuale Toro?
    – De Silvestri è un esempio x tutti i compagni x la voglia e la grinta che mette sempre in campo. Corre, si impegna e non si risparmia mai!!
    – Negli anni si è dimostrato un vero “Cuore Toro”, ha capito cos’è il Toro (non una squadra qualunque), e dimostra di sapere cosa vuol dire “essere un uomo del Toro”
    – persona seria ed onesta: mai una chiacchera su di lui, mai una lamentela da parte sua.
    – professionista serio, onesto integerrimo
    – il prossimo anno si spera che i laterali siano finalmente 4, due per parte: bando alla panchina corta.
    Tra questi “4” io vedrei molto bene, e anche molto volentieri, il torinista De Silvestri.
    Poi sarà il campo a decidere chi giocherà meglio e meriterà il posto in squadra.
    De Silvestri potrà comunque sempre essere un “gregario di lusso”.
    Per tutti questi motivi io confido nel fatto che De Silvestri non firmi per altre squadre, ma si accordi con la Società per prolungare i suoi anni in maglia granata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. drino-san - 8 mesi fa

    De Silvestri ha fatto bella figura quando aveva Izzo in forma dietro e Iago Falque davanti, se no per il resto é stato uno sciagurato acquisto di Mihajlovic. Anche i gol che ha fatto l’anno scorso erano tutti gol con cross di Ansaldi sul secondo palo provati e riprovati in allenamento, poteva esserci chiunque in quella posizione, avrebbe segnato lo stesso. Purtroppo é in imbarazzo a difendere contro giocatori veloci e non é in grado di andare al cross senza Falque che gli porta via l’uomo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Daniele abbiamo perso l'anima - 8 mesi fa

    Per me può anche restare “, persona seria e atleta integro. Ma come rincalzo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. fabrizio - 8 mesi fa

    bye bye. Un altro molinaro…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. spiritolibero - 8 mesi fa

    Io lo inviterei a cena una sera Un tete a tete Davanti ad una bottiglia di Barolo A parlare a ruota libera Dimmi Lollo tu che sei un pilastro dello spogliatoio Dimmi perchè ci siamo trovati in una situazione di classifica così tragica Dimmi quali sono le vere cause del disastro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Toro71 - 8 mesi fa

    De Silvestri è anche uomo spogliatoio io sinceramente gli proporrei un biennale a una cifra non elevata, un po’ come hanno fatto con Moretti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. granata63 - 8 mesi fa

    Ma se Non fa un cazzo di cross decente in tutto il campionato. Ha fatto il suo tempo. Onore per gli anni al Toro, ma è così. Dispiace perché è serio e combatte alla morte. Al limite, può essere ancora importante come riserva, non di più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. toronzo - 8 mesi fa

    Terzino bloccato dietro in una difesa a 4, il suo lo fa ancora.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Filadelfia - 8 mesi fa

    Guardiamo al futuro. De Silvestri rappresenta il passato. Amen.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. granataLondinese - 8 mesi fa

    dai che in b fa comodo uno come Lollo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. user-13967438 - 8 mesi fa

    So che sarà un commento impopolare…
    Per Lollo la perdita sarebbe ben maggiore quale capitale umano che non quale capitale calcistico.
    Purtroppo è in fase calante e non è più quello dell’anno scorso.
    A sensazione, alla fine della fiera mi sa che non verrà rinnovato e se ne andrà in altri lidi.
    Anche se un anno da rincalzo potrebbe ancora farlo stringendo i denti e i cordoni.
    Papillon

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy