Torino-Debrecen 3-0: l’EuroToro ipoteca la qualificazione

Torino-Debrecen 3-0: l’EuroToro ipoteca la qualificazione

Al 90′ / Al Moccagatta finisce 3-0: ora altri 90′ per ipotecare definitivamente il passaggio del turno

di Nicolò Muggianu

Buona la prima per l’EuroToro, che non stecca e vince senza troppe difficoltà all’esordio stagionale in Europa League. Al Moccagatta il Debrecen è costretto ad inchinarsi sotto i colpi di Belotti, Ansaldi (nel primo tempo) e Zaza, al termine di una partita il cui esito non è mai parso realmente in discussione. Può sorridere anche Mazzarri, che nonostante il calo fisico della squadra nei secondi 45′, affronterà il ritorno in Ungheria con un vantaggio considerevole. 3-0 il risultato finale

SUBITO BELOTTI – Nonostante la peggiore condizione atletica, il Torino decide di partire subito forte. La squadra di Mazzarri amministra i giochi e al 5′ va vicinissima al gol del vantaggio con Bremer, che fallisce il tap-in vincente da due passi. Il gol però è nell’aria e arriva di lì a poco grazie alla firma di Belotti. Il capitano del Torino scatta sul filo del fuorigioco e conquista un calcio di rigore con la complicità di Nagy, troppo irruento in uscita. Dal dischetto il Gallo non si fa ipnotizzare: Torino in vantaggio al 19′ e primo gol in Europa League per Belotti. Il gol dà fiducia ai granata, che mantengono saldamente in mano il possesso del pallone. Possesso che si trasforma nel gol del raddoppio al 42′: Ansaldi fa partire un tiro-cross beffardo dalla sinistra, che inganna Nagy e si insacca in rete. Conclusione fortunosa dell’argentino, che non esulta nonostante il 2-0 valga tanto per il Toro.

FINALE – Il primo tempo passa in cavalleria con un assolo granata ed il parziale di 2-0. Herczeg allora capisce che qualcosa non va e a inizio ripresa si gioca la carta Garba, grande protagonista del turno di qualificazione precedente contro il Kukesi. Dopo un primo tempo dispendioso, cala la condizione atletica del Torino che inizia a scoprirsi ai contropiedi del Debrecen. Al 65′ Varga ci prova al volo, ma la sua conclusione termina alta. Nonostante l’avvio di ripresa positivo della formazione ungherese, è il Torino ad andare vicino al tris con Berenguer che al 68′ va a un passo dal 3-0 con tiro che sbatte sul palo. Le batterie però sono scariche e Mazzarri decide di attuare i cambi che aveva programmato: dentro Zaza e Lukic, al posto di Berenguer e Iago Falque. In pieno recupero è proprio l’attaccante ex Sassuolo a chiudere i giochi: il numero 11 è il più lesto ad avventarsi sul pallone proveniente dal corner e chiude i giochi. Finisce 3-0 al Moccagatta: i granata potranno contare su un vantaggio considerevole nel match di ritorno in Ungheria.

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. mah... - 4 settimane fa

    L’unica nota lieta è Bremer che è salito di livello in modo impressionante. Ma la squadra è troppo prevedibile. Solida dietro, ma debolissima e priva di idee e schemi a centrocampo. La velocità e il ritmo vanno aumentati. Inoltre Iago Falque, è evidente, non ci ritiene degni di lui. Si vede ad occhio nudo che pensa che non ne valga la pena. Un applauso per l’impegno a Zaza: ben tornato. ps. Quello che balla mezzo nudo nelle discoteche, sena zanzare, dovrebbe, gentilmente, rinnovare il contratto a Nkoulou…gentilmente…finché dura la gentilezza…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 4 settimane fa

      Iago è un giocatore da recuperare al meglio, ovvio… però non siamo a marzo, siamo a fine luglio, in piena preparazione!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granatadellabassa - 4 settimane fa

    Ottimo risultato, temevo molto questa partita per via della condizione fisica.
    Ma non abbassiamo la guardia però.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Vuk - 4 settimane fa

    Partita che potremmo definire un buon allenamento. Avversari modesti nonostante la preparazione più avanzata. Bene cosi. Hanno vinto le zanzare. Ci hanno mangiati!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luke90 - 4 settimane fa

      Dai …..????
      Migliore in campo? Autan…
      Seriamente, curioso di vedere il voto che daranno a Bremer (classico 6,5??); e Zaza? gran pezzo di pistola ma mi piace un sacco.
      Cio nonostante bella serata con comitiva di colleghi rigorosamente Granata…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Max63 - 4 settimane fa

    Fatto quel che andava fatto.
    Completiamo la rosa con tre elementi per reparto soprattutto esterno basso una mezza punta ed un centrocampista jolly ed ho la sensazione che possiamo godere e fare qualcosa di importante

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 4 settimane fa

      3 elementi per reparto son 12 giocatori!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granata - 4 settimane fa

      Tre elementi per reparto ? 9 undicesimi da cambiare ? Scusa , chi terresti a questo punto, così facciamo prima ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. FORZA TORO - 4 settimane fa

    bene così per questa sera,difficile chiedere di più con la condizione fisica carente e il caldo in aggiunta,ho letto velocemente alcuni commenti,chi critica il Toro questa sera o capisce zero o è in malafede,buona notte granata a tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. abatta68 - 4 settimane fa

    partita vista a scatti su sito ungherese, ma mi è sembrata una buona prestazione. Io vedo una squadra con i piedi buoni, a partire dalla difesa. Ovvio che manchi qualcosa, sia in termini di qualità davanti, sia in termini di forma e di corsa, ma a me sono piaciuti, oltretutto con il risultato in cassaforte. Bene cosi, avanti tutta!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Antoniogranata76 - 4 settimane fa

    Bella serata ero allo stadio bene così Forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy