Torino-Fiorentina 1-1, Cairo e Nicola chiamano in causa il tempo effettivo: ecco i dati

I dati del match / I numeri dell’ultima sfida che ha visto impegnati gli uomini di Davide Nicola all’Olimpico Grande Torino contro la Fiorentina

di Cecilia Mercatore

Finisce 1-1 la prima partita del girone di ritorno del campionato di Serie A tra Torino e Fiorentina disputata ieri all’Olimpico Grande Torino: un risultato che ha rinviato nuovamente l’appuntamento con la prima vittoria casalinga granata della stagione 2020/2021. La squadra di Davide Nicola rimane così in quartultima posizione a +1 dalla zona rossa della classifica, in attesa delle altre gare della 20^ giornata di campionato. Al 61′ di gioco la Fiorentina è rimasta in 10, ma questo non ha pesato alla squadra di Prandelli che, nonostante l’espulsione di Castrovilli, ha trovato il gol dell’1-0 dopo sette minuti dall’essere rimasti in inferiorità numerica. Al 71′ le cose si sono ulteriormente complicate per la Viola, rimasta in nove per il rosso a Milenkovic. Ma il Torino non è riuscito a sfruttare al meglio la superiorità numerica. Questo si evince chiaramente anche dai numeri del match.

TURIN, ITALY – JANUARY 29: Torino FC form a group huddle after the final whistle in the Serie A match between Torino FC and ACF Fiorentina at Stadio Olimpico di Torino on January 29, 2021 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

SUPERIORITÀ NUMERICA – Nicola sostiene di essere soddisfatto dalle occasioni da rete create dai suoi, che sono state più di quelle dei viola: normale che cerchi di trasmettere positività nelle scelte comunicative, però è piuttosto scontato che una squadra in superiorità numerica crei più pericoli. E, per la verità, non c’è stata una grandissima differenza. Secondo il report statistico della Lega Serie A, sono state 5 le occasioni da rete create dal Torino contro le 3 della Fiorentina. Se consideriamo i tiri totali, la forbice si amplia: per Opta sono 11 a 5 a favore dei granata. Per giustificare il limitato impatto a favore dei granata della superiorità numerica, il presidente Cairo e l’allenatore Nicola hanno chiamato in causa il tempo effettivo disputato (ovvero il tempo in cui la palla è stata in gioco) dal momento in cui la Fiorentina è rimasta in nove, menzionando le perdite di tempo per falli, sostituzioni e proteste varie. Potrebbero avere ragione. Le statistiche disponibili indicano solo il tempo effettivo totale, che è stato di 49’36” sui 97’11” giocati in tutto (51%). Per avere un termine di paragone, a Benevento si era “giocato” ancora di meno (solo il 41% di tempo effettivo sui 99 minuti giocati). Un’altra causa che può spiegare la poca efficacia del Torino nella superiorità numerica riguarda i contrasti vinti: secondo Opta, in tutta la partita la Fiorentina ne ha vinti il 64% contro il 38% dei granata.

TURIN, ITALY – JANUARY 29: Gaetano Castrolvilli of Fiorentina tackles of Sasa Lukic of Torino during the Serie A match between Torino FC and ACF Fiorentina at Stadio Olimpico di Torino on January 29, 2021 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

APPROCCIO – Da rimarcare c’è l’approccio iniziale sbagliato da parte dei granata, in grossa difficoltà nel primo quarto d’ora di gioco. In questa parte di match, che si è giocata ovviamente in undici contro undici, la Fiorentina ha tenuto palla per 6’10” contro i 3’33” dei granata. I viola avrebbero potuto sfruttare questa superiorità territoriale con un gol, ma Vlahovic ha preso palo. Poi col passare del primo tempo i granata hanno preso un po’ le misure e sono rientrati in partita. Restano però dubbi sull’approccio iniziale. Per quanto riguarda i singoli, infine, spiccano le statistiche relative a Cristian Ansaldi, davvero non in serata contro i viola. L’argentino secondo Opta ha provato 11 cross, solo 2 dei quali positivi, ed è stato il peggior granata per palle perse (22).

33 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ddavide69 - 1 mese fa

    Prossimo record i gol incassati in un unica partita di serie a dal Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Messere Granata - 1 mese fa

    Io ho visto il Torino perdere tempo sulle sue rimesse laterali e fare inutili passaggi indietro. Meglio lasciar perdere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Il Giaguaro - 1 mese fa

    Tra i mille record negativi di quest’anno (tra cui anche i rigori non datici, perché noi siamo sì inguardabili, ma gli avversari ci possono fare quello che vogliono in area) abbiamo la squadra che corre meno del campionato… Ovvio che la pessima preparazione atletica significa che gli ultimi 20 minuti sono per noi una pena. Se non fossimo stati due in più in campo nel finale ieri sera avremmo perso di brutto, perché anche in nove i viola ci hanno perculato facendo loro palleggio e noi torello e falli!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Cuore Granata - 1 mese fa

    Mancano ancora un bel pò di partite e sperare fino alla fine è lecito. Il dato molto preoccupante è che a seguito di ogni nostro errore è un gol subito e questo in una lotta per non retrocedere è un indizio a sfavore. Come molti di noi scrivono da tempo il nostro punto debole è il centrocampo: tranne Lukic il resto è davvero, ma davvero poca roba. Linetty cammina per il campo basta notare che il suo nome viene menzionato pochissime volte nel corso della partita. Rincon per me è un caso di scuola calcistica: non è un mediano perchè non vince contrasti (vedi parte finale del gol della Viola), fa falli stupidi che molte volte ci costano dei gol (Sassuolo scorso campionato e questo, Lazio….), non è un regista perchè non ha i piedi educati per il ruolo, non ha visione di gioco ed è molto lento (vedi 1° gol dell’Inter), in una partita commette almeno un paio di errori letali: il gol subito ieri è una sua caz…. che invece di passare la palla al compagno più vicino fa un passaggio lento in orizzontale (si insegna a non farlo dai pulcini in poi….). Abbiamo bisogno di almeno due centrocampisti ma ormai è chiaro che il nostro comandante in capo non prenderà nessuno, non dico di rilievo, ma almeno normale se non glielo regalano sostenendo il 50% dell’ingaggio…. siamo davvero diventati una società che mendica calciatori (vi ricordate l’intero mese di agosto di un pò di anni fa passato in trattativa per prendere Sgrigna dal Vicenza per 2 ml di euro? Ecco questa è la cifra del nostro presidente). Siamo stati capaci di galleggiare grazie alle plusvalenze di Ventura e Petrachi (Immobile, Cerci, Darmian, Zappacosta…) si comprava in quanto prima si vendeva. Quindi perchè non provare quelli che fino ad oggi non hanno giocato o giocato poco? Singo e Buongiorno si sono messi in evidenza, perchè non provare fisso Segre? Non ho visto in lui un campione ma se non gli si danno minuti come fa ad affermarsi? Comunque sarebbe molto meglio di Rincon

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. lucapecc_908 - 1 mese fa

    Non credo Nicola parlasse di tempo effettivo in generale ma del fatto che da quando sono rimasti in nove dei 26 minuti (recupero compreso)che si dovevano giocare non ne sono stati giocati più di 7-8 fra marea di cambi, giocatori che si rotolavano in ogni parte del campo, minuti per battere una rimessa o una punizione e per il rinvio del portiere.
    E su questo ha ragione da vendere.
    Se noi fossimo stati capaci a fare lo stesso con Lazio, Sassuolo, Inter, Juve e Napoli avremmo 8-9 punti in più in classifica.
    Non poco e, purtroppo, sarà il fardello di punti gettati via che ci porterà a lottare fino all’ultimo sperando di portare a casa la pellaccia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. michelebrillada@gmail.com - 1 mese fa

    purtroppo ansaldi è un ex giocatore non ne ha più da spendere e lo si vede ormai da parecchio tempo è stato un serio professionista un bel giocatore bersagliato da infortuni ma adesso è finito non ce la fa piu ti sembra di aiutarlo persino a calciare il pallone

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. martin76 - 1 mese fa

      Ansaldi andrebbe ancora benissimo per entrare nel secondo tempo perché le giocate le ha. Chiaro che se come alternativa hai Murru e gli chiedi di fare tutta la fascia per 95 minuti i risultati sono quelli di ieri sera. Non è una critica a Nicola, sia chiaro, questa squadra non l’ha fatta lui e quindi sta facendo di necessità virtù. Anche perché, come ripeto, Ansaldi la giocata te la può sempre inventare e in 11 contro 9 speri fino all’ultimo che ti imbrocchi un cross decisivo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Granata nel cuore - 1 mese fa

    Grande presidente, ha pure il pubblico coraggio del tempo che hanno perso i gigliati.
    Dei 15 anni che ci hai fatto perdere tu??? Anzi 16….
    È proprio vero che al peggio non c’è mai fine

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Frenck - 1 mese fa

    Vorrei saper come di fa contro l’Atalanta. Che corrono a velocità doppia e non sbagliano tutti i cross come i nostri. Bo non so dove si va così la squadra non è cattiva ne cinica e i giocatori sono quasi tutti ingenui sembra che non han mai giocato a calcio. Belotti e l’unico un po’ con le palle. Nicola deve fare una mossa lo so che non può disgregare del tutto lo spogliatoio ma i vari rincon linetti e vi metto pure lianco sono solo delle palle al piede. Contro l’Atalanta spero in Izzo e forse nel recupero di nkuolu per metter un po’ di mattoni in una difesa che va sempre in bambola. E con l’Atalanta ci vuole un po’di coraggio e la voglia di cambiare qualcosa al più presto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Toroperduto - 1 mese fa

    E meno male che era Giampaolo a cercare sempre giustificazioni.
    Sti cazzi!!
    Ma taciamo cazzo taciamo su ste cose.

    L’unica cosa su cui dovevamo e dobbiamo protestare erano e sono i rigori e le ammonizioni ma facciamo talmente pena che se ne sbattono di noi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Lubegt - 1 mese fa

    Si cerca di giustificare l’ ingiustificabile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Torocomesempre - 1 mese fa

    Nicola, non mettertici anche tu. Hai una squadra composta al 90% di spompati, indolenti, inetti. Rassegnati. E rassegnati anche al fatto che non arriverà nessuno. Di fronte alla probabile discesa in B l’unica cosa che mi rallegrerebbe, oltre al fatto che i gobbi si troverebbero con 6 punti in meno, è che qualcuno di questi se ne andasse.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Giogranata - 1 mese fa

    Ragazzi, quasi un tempo con un uomo in più e 20 minuti addirittura 2 in più e cerchiamo scuse per il tempo? Ho visto la partita, nessuna giocata decente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torocomesempre - 1 mese fa

      Appunto. In compenso abbiamo visto il gol di Ribery. Ma quello che più mi ha impressionato è stata la manifesta superiorità della Viola rispetto a noi. In 9 erano quasi alla nostra portata. Dico quasi perché giocavano col portiere in porta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. puliciclone11 - 1 mese fa

    La storia del tempo nella partita di ieri è una colossale balla. La discriminante è rappresentata unicamente dalla qualità delle giocate: se tu hai due giocatori in più e un po’ di tecnica gli avversari non dovrebbero più vedere la palla e conseguentemente nemmeno avere l’opportunità di contrastare fallosamente chi la gioca al solo scopo di interrompere la manovra per guadagnare tempo. Invece noi, senza alcuna lucidità, ci ostinavamo a fare lanci lunghi dalla tre quarti che non avevano alcun senso agevolandoli nella loro difesa e costringendoci a nostra volta a interventi fallosi per contrastarli se la recuperavano loro. Roba da far cadere le braccia e cosa che nemmeno nel calcio giovanile si vedono.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 1 mese fa

      e di questa mancanza di lucidità ha parlato Nicola,che tra parentesi ha fatto un’ottima conferenza stampa,mi piace quest’uomo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. undici - 1 mese fa

    Dopo la Var, che, tranne sui fuorigioco, si stà rilevando opinabile sarebbe ora di introdurre il tempo effettivo: 2 tempi da 30 minuti, le partite si giocherebbero di più e finirebbero prima, sai quante manfrine in meno, ci sarebbe poi solo da trovare il modo che i portieri si buttino rotolando quando prendono un passaggio all’indietro o un tiro senza pretese.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. undici - 1 mese fa

      Ovviamente evitare che i portieri….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Anonymus - 1 mese fa

      La regola per i portieri esiste già, non possono tenere la palla in mano per più di 6 secondi, non mi risulta che sia cambiata, il problema è che non viene fatta rispettare. Provate a guardare le partite del mondiale del 1970 quando questa veniva applicata con un calcio di punizione indiretto, come calciavano in fretta i portieri.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. undici - 1 mese fa

        Hai ragione, ma non viene applicata soprattutto quando alla fine ve di che prendono il pallone poi si buttano ecc.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. FORZA TORO - 1 mese fa

    in effetti alla fine si è giocato poco,ma anche su questo in conferenza ha parlato di nostre mancanze se non errosull’approccio ad inizio partita ovviamente si concorda,terribile come altre volte,poi abbiamo giocato una discreta partita, avendo buone occasioni,risultato alla fine giusto e che mi soddisfa per come stava andando:ps bisogna sempre tener conto del valore degli avversari e dei nostri limiti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Héctor Belascoarán - 1 mese fa

      No però se tengo conto del valore degli avversari e dei nostri limiti allora non ci resta che accettare la B con le mani alzate.
      Essere soddisfatti oggi è più drammatico che con lo Spezia perchè in 10 ci hanno fatto male e in 9 non siamo riusciti a fargli male. Il tutto condito da un cambio tecnico che a sentir voi avrebbe risolto da solo il “vero” problema.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. FORZA TORO - 1 mese fa

        a sentir me un cazzo,per prima cosa,secondoquesta storia dell’undici contro nove ha rotto,sembra che seguiate il calcio da due giorni e non abbiate mai visto nulla,terzi il Napoli che non credo sia la peggiore del campionato con lo spezia in vantaggio 1a0 e con l’uomo in più ha perso 2a1,figurati se noi contro una squadra che ci è superiore e con i problemi contro chi si chiude dobbiamo stupirci per aver solo pareggiato,inoltre muovere la classifica è sempre un bene quando si è in lotta per non retrocedere

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Héctor Belascoarán - 1 mese fa

          Se ti ho offeso mi scuso, il mio discorso è riferito a tutti coloro che hanno applaudito alla cacciata del vecchio mister considerandolo il problema.

          Giampaolo per un pari con lo Spezia (che ha vinto in inferiorità a Napoli) è stato massacrato, in conferenza disse chiaramente che questa squadra ha difficoltà enormi quando deve costruire e quindi quando è obbligata dalla superiorità. Stessa situazione ieri con a bordo campo Nicola perchè a questa squadra mancano i giocatori che sappiamo e quindi non sarà un cambio tecnico a cambiare una realtà che ci vede come il centrocampo meno attrezzato della categoria. Muoviamo la classifica ma quante altre volte ci sarà possibile farlo trovandoci sempre ad affrontare squadre o forti di loro o che si chiudono?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. FORZA TORO - 1 mese fa

            non mi hai offeso,ma io non sono mai stato un contestatore assoluto di Giampaolo

            Mi piace Non mi piace
      2. FORZA TORO - 1 mese fa

        aggiungo che il punto va bene nell’attesa e la speranza che le cose migliorino,ma se preferisci dico che siamo già sicuramente in B,tanto cosa mi cambia

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. FORZA TORO - 1 mese fa

        aggiugo ancora che secondo me che si finisca in B è molto probabile

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Toroperduto - 1 mese fa

          Vuoi aggiungere altro? 😀

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. FORZA TORO - 1 mese fa

            si SFT

            Mi piace Non mi piace
          2. Toroperduto - 1 mese fa

            Menomale che non hai aggiunto SAS!!!!

            Mi piace Non mi piace
        2. Héctor Belascoarán - 1 mese fa

          E io aggiungo che tra un cambio allenatore è un cambio di pedine, che tutti sappiamo, è con la seconda che avremmo avuto più opportunità di salvarci. Attraverso il gioco.

          Abbiamo deciso di puntare tutto sul carattere. Il “carattere” ce l’ha Nicola… ma questa squadra ce l’ha?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. FORZA TORO - 1 mese fa

            boh vedremo, se manca quello qundo lotti per qulche cosa è dura

            Mi piace Non mi piace
  16. Veyser - 1 mese fa

    Al di la dei numeri, nei quali non sempre si nasconde la verità a me nonostante siano passate oramai molte ore testa un livello di incazzatura alto… trovo inspiegabile giocare in superiorità numerica e riuscire a subire un gol ed il gioco della Fiorentina e poi oltre 20 minuti in 11 contro 9 e non riusciamo a vincere…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy