Torino-Fiorentina, la partita si vince a centrocampo. Verdi il jolly in più di Mazzarri

Torino-Fiorentina, la partita si vince a centrocampo. Verdi il jolly in più di Mazzarri

Focus on / Pulgar e Castrovilli dovranno essere contenuti dai granata. Il 4-4-1-1 di Genova potrebbe essere riproposto per dare maggiore solidità ed equilibrio

di Andrea Calderoni

Che Toro vedremo contro la Fiorentina? La domanda è lecita considerato lo schieramento tattico adottato dai granata a Marassi. Capiremo nelle prossime ore, allenamento dopo allenamento, se Walter Mazzarri sarà intenzionato a confermare il 4-4-1-1 in fase di non possesso. Il modulo ha dato maggiori geometrie e la fase difensiva è apparsa più solida rispetto al recente passato (sebbene a Genova anche la buona sorte abbia dato una mano). Il problema di Andrea Belotti e la diatriba con Simone Zaza potrebbero spingere il tecnico toscano a riproporre il falso nueve Alex Berenguer, esperimento che però non ha pienamente convinto, a differenza di altri, come Gleison Bremer terzino sinistro e Simone Verdi ala destra.

Torino-Fiorentina, Belotti verso il forfait. Zaza spera: ora Mazzarri che fa?

VERDI ARMA – Tatticamente, dunque, il Torino è ancora difficile da analizzare ma la libertà d’azione lasciata a Verdi nel match contro il Genoa potrebbe essere un’arma da tenere in considerazione per sfidare una difesa che ha incassato 21 reti (una in più rispetto a quella granata). Negli ultimi tempi Vincenzo Montella ha proposto il 3-5-2, ma i risultati sono stati tutt’altro che soddisfacenti (tre sconfitte di fila in campionato e ultimo successo risalente al 30 ottobre). La viola ha anche fatto tanta fatica a segnare, sebbene abbia creato parecchie opportunità, soprattutto contro il Lecce.

STELLE VIOLA – La Fiorentina ama tenere il pallone fra i piedi, tanto che si colloca al sesto posto della speciale classifica, ma lo mantiene in media molto di più nella propria metà campo, sfruttando il giro palla dei tre difensori centrali, anche per cercare di “stanare” gli avversari. La viola tende a proporre parecchi cross nell’arco della gara, ma circa la metà sono fuori misura. I calci piazzati sono una risorsa preziosa della formazione toscana. Ben cinque reti sono state siglate di testa e in quanto a numero di corner battuti la Fiorentina è quarta in Serie A. Singolarmente il Toro dovrà prestare attenzione a Erick Pulgar, centrocampista in grado di inventare la giocata. Mazzarri dovrà provare ad inibirlo per spegnere una lampadina viola. E poi occhio alla corsa, ai recuperi palla e soprattutto agli inserimenti in area di rigore di Gaetano Castrovilli, una delle note liete della stagione per la Fiorentina. Infine, il rientro di Federico Chiesa potrebbe cambiare volto alla squadra di Montella. Con lui in campo, infatti, la Fiorentina ne guadagnerebbe in imprevedibilità. Ma le condizioni dell’attaccante della Nazionale non sono perfette ed è ancora in dubbio per la partita di domenica.

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. miele - 5 giorni fa

    Se, come dice il titolo e come accade quasi sempre, le partite si vincono a centrocampo, allora siamo fritti perché il nostro è uno dei più scarsi della serie A e loro hanno un Castrovilli molto bravo ,Pulgar e Badel. Purttoppo, allora, bisognerebbe vincere con l’attacco, ma Belotti non ci sarà, Zaza è il migliore quando non gioca e Berenguer fa un altro mestiere. Ci sarebbe da provare Millico, ma Mazzarri non lo farà giocare. Non rimane che affidarci ad un bel catenaccio ed al solito san Salvatore, sperando che basti almeno a non buscarle.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. miele - 5 giorni fa

      P.S. Verdi un Jolly?? Per gli avversari, forse.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. abatta68 - 5 giorni fa

    0-0 e tutti felici… gara nulla, si diceva un tempo… oggi si spendono intere conferenze stampa per parlare di possesso palla, tiri nello specchio, tiri fuori, cross nel parcheggio e avanti così…. ma sempre 0-0 è!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. tric - 5 giorni fa

    Perchè non mette Aina come vice del Gallo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxx72 - 5 giorni fa

      Be’ il fisico c’è l’ha!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. eurotoro - 5 giorni fa

    ..la partita la vince chi crea più occasioni da gol!!!..e se rifletto sulle partite fin qui disputate il tutto mi diventa mooolto..agghiaggiande.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. alexku65 - 5 giorni fa

    Noi siamo sempre pieni di jolly e carte segrete poi giochiamo sempre facendo schifo. Questo è il vero ingrediente segreto di Mazzarri. Poi ammetto che è notabile (in senso negativo) il tentativo giornalistico di spendere il 4-4-1-1 di Genova potrebbe come tentativo di dare maggiore solidità ed equilibrio. Solidi nello schifo ed equilibrati nel non tirare e fare punti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. loik55 - 5 giorni fa

    quando si parla di berenguer falso 9, forse si intendeva falso giocatore???!!!!
    povero toro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Simone - 5 giorni fa

    Con il 3-7-0 si vince sicuro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. WAKEMAN - 5 giorni fa

      Allora viva il 3-7-0

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy