Torino-Genoa, Iago Falque l’ex da copertina: lo spagnolo punta il suo passato

Torino-Genoa, Iago Falque l’ex da copertina: lo spagnolo punta il suo passato

Gli ex attuali / Tra i giocatori granata ad aver indossato la maglia rossoblù Bovo e Moretti; nel Grifone solo Cofie

di Redazione Toro News

Il Torino, dopo la disfatta al San Paolo contro il Napoli, giovedì prossimo sarà impegnato nella sfida contro il Genoa guidato da Juric, anch’egli reduce da una brutta sconfitta in campionato, rimediata contro il Palermo di Eugenio Corini. La sfida tra le due squadre potrebbe essere decisiva anche e soprattutto dal punto di vista della classifica: un’ipotetica vittoria del Toro sui rossoblu potrebbe infatti riavvicinare la formazione granate alle posizione medio-alte della classifica, utili alla qualificazione per l’Europa. In questa partita ci saranno diversi doppi ex, da Bovo a Moretti, che in quel di Genova hanno dato un grande contributo e hanno lasciato degli ottimi ricordi a infine Iago Falque, l’ex più atteso di questa partita.

Il galiziano di Vigo, dopo la panchina della scorsa giornata, potrebbe tornare titolare giovedì prossimo: il suo contributo, tradotto in campo in giocate di alta qualità,  potrebbe essere di vitale importanza. Le sue giocate, infatti, possono fare eccome la differenza in un match che si preannuncia giocato “a viso aperto” da entrambe le compagini. Iago Falque sa creare superiorità numerica, ma – soprattutto – sa ripartire come nessuno nel roster di Mihajlovic. E’ lui – senza dubbio – l’ex più atteso, che domenica ritroverà la squadra nella quale si espresso in maniera più completa.

Se – come detto – nel Toro gli ex si siederanno in panchina con tutta probabilità (Bovo e Moretti), nel Genoa l’unico giocatore ad aver indossato in passato la maglia granata è Isaac Cofie: il centrocampista potrebbe a sorpresa essere lanciato da Juric, viste le defezioni sicure di Rigoni e Veloso (leggi qui), e i dubbi su Rincon.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy