Torino, i convocati di Mazzarri per Verona: Belotti torna a disposizione. C’è anche Lukic

Convocati / Le scelte di Mazzarri in vista della gara del “Bentegodi” di Verona

di Redazione Toro News

Walter Mazzarri ritrova Andrea Belotti, almeno tra i convocati. Il “Gallo” prenderà parte alla trasferta di Verona, poi toccherà al tecnico decidere se schierarlo ed eventualmente per quanto schierarlo. Anche Sasa Lukic è di nuovo nella lista degli “arruolabili” dopo aver saltato la gara contro la Fiorentina. Assenti Edera, Bonifazi, Parigini e Iago Falque.

LA LISTA DEI CONVOCATI:

PORTIERI: ROSATI, SIRIGU. UJKANI

DIFENSORI: AINA, ANSALDI, BREMER, DE SILVESTRI, DJIDJI, IZZO, LAXALT, NKOULOU

CENTROCAMPISTI: BASELLI, BERENGUER, LUKIC, MEITE, RINCON

ATTACCANTI: BELOTTI, MILLICO, VERDI, ZAZA

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Madama_granata - 12 mesi fa

    Incredibile!
    Bonifazi, Edera,e Parigini tutti e tre infortunati, contemporaneamente!
    Le vie di Mazzarri sono infinite…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dan - 12 mesi fa

      Bonifazi qualcosina ha dimostrato con una squadra come la Spal che aveva come unica ambizione la salvezza. Ma Parigini ed Edera nella loro vita calcistica che meriti avrebbero? Gente da serie B dove grazie al cielo finiranno a gennaio. Incredibile commentare la loro assenza e non il rientro di Belotti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. GiaguaroGranata - 12 mesi fa

      Basta, su, per favore! Parigini, Edera…la pecóla! Sono semplicemente scarsi, non ci sono gombloddi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. renato (quello vero) - 12 mesi fa

        Come fai a dire che sono scarsi se non giocano mai? L’ultima volta che ho visto Edera giocare per più di 7 minuti di seguito era a Roma contro la Lazio più di due anni fa, e ha fatto uno splendido gol. Piantiamola di dare dello scarso a della gente che qualcuno non fa giocare MAI!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. GiaguaroGranata - 12 mesi fa

          Se non gioca mai, il motivo è che è scarso. Ad un evento si possono dare mille spiegazioni, ma quella più sempliice è praticamente sempre quella giusta, con buona pace dei complottisti

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Madama_granata - 12 mesi fa

          I nostri co-tifosi si sono messi in testa che “sono scarsi” anche senza averli mai visti giocare!
          D’altro canto qualche anno fa dicevano la stessa cosa di Verdi, ed ora lo abbiamo “ricomprato” a €.25.000.000!
          Certo Aina e Meité, Bremer e Berenguer e Djidji
          e Lyanco sono molto più “affascinanti”, con i loro nomi “esotici”, che evocano “grandi campioni”..
          Grandi campioni che però nel Toro non verranno mai a giocare!
          Io spero con tutto il cuore che, x il loro bene, Edera e Bonifazi e Parigini riescano a realizzarsi e a diventare dei bravi giocatori, lontano da tifosi che non li meritano!
          Nel frattempo noi teniamoci Mazzarri e le sue insane scelte,che snaturano sempre di più il Toro e ne fanno una squadra qualunque, uguale a tutte le altre!
          Più niente grinta, più niente “cuore granata”, più niente “passione”:
          un allenatore mercenario che imbottisce la squadra di mezze figure, mercenarie quanto lui!
          Temo che questa estate se ne andranno Belotti, Sirigu, Izzo, Falque e Ansaldi e Nkoulou e Baselli.
          Via uno, gli altri lo seguiranno..
          A De Silvestri non verrà rinnovato il contratto, ma rientreranno Damascan e Boyé. Rimarranno “gli attuali eroi” e ne verranno acquistati altri della loro stessa forza.
          Una nuova squadra risorgerà dalle ceneri di quello che un giorno fu “IL GRANDE TORO”, ma sarà una squadra completamente diversa, senza identità, senza amore, senza grinta, senza cuore.
          Più nessuno slancio, più nessuna fiammata:
          un gioco calcolato, algido, freddo, e difensivo. “Primo: non prenderle”
          Allora “‘l mè por Turin”
          non esisterà più!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. GiaguaroGranata - 12 mesi fa

            Dal lungo eloquio qui sopra, dobbiamo quindi evincere che Parigini, lui sí, incarna lo spirito epico del Grande Torino? Sipario

            Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy